Newsletter, Omaggi, Area acquisti e molto altro. Scopri MyMacro: Registrati Entra Scopri MyMacro: Registrati Entra
1987-2017: 30 anni di Benessere e Conoscenza
Home / Blog / Alimentazione e Diete

6 modi per combattere l’infiammazione

Alimentazione e Diete

6 modi per combattere l’infiammazione

Alimentazione e Diete

6 modi per combattere l’infiammazione
6 condivisioni

L’infiammazione è una reazione normale e indispensabile dell’organismo per fronteggiare un’emergenza (ferite, scottature, contusioni...). I problemi cominciano quando l’infiammazione non se ne va ma si cronicizza. Non ha allora sintomi eclatanti, ma agisce in modo latente e favorisce varie problematiche, aumentando allergie, dermatiti, dolori articolari; con il tempo la situazione può peggiorare fino a portare a patologie anche gravi.

Ecco come fare per combatterla.


Giuliana Lomazzi

Perché l’infiammazione si cronicizza?

Influiscono negativamente i fattori ambientali (esposizione a inquinamento e metalli pesanti), ma lo stile di vita è ancora più incisivo: cattiva gestione dello stress, sovrappeso, sedentarietà e, soprattutto, un’alimentazione sbagliata.

GESTIONE DELLO STRESS: RIMEDI E CONSIGLI PER SUPERARLO

 

La dieta infiammatoria

Parecchi errori alimentari cronicizzano l’infiammazione, a partire dallo scarso consumo di vegetali. Così facendo non si assumono fibre, a scapito della flora intestinale buona, né antiossidanti, favorendo l’accumulo di radicali liberi.

Inoltre le verdure aiutano a riempirsi senza ingrassare, cosa che non vale per i piatti pronti dell’industria alimentare o per i dolciumi commerciali. Il sovrappeso favorisce l’aumento del tessuto adiposo, che produce molecole infiammatorie. Sono negativi anche la monotonia della dieta e le carenze di nutrienti che ne conseguono.

Un altro comportamento sbagliato è il mancato rispetto della stagionalità. Non si possono mangiare gli stessi cibi tutti i giorni, l’organismo ha bisogno di pause se non vuole rischiare carenze o allergie; pensiamo per esempio alle solanacee, che sono leggermente infiammatorie, ma che non creano problemi se consumate per un periodo limitato.

Gli alimenti infiammatori

  • Alcol. L’abuso è sempre nocivo, soprattutto se si tratta di superalcolici.
  • Zuccheri. Zucchero bianco, dolcificanti, fruttosio e sciroppi vanno tenuti sotto controllo: sono in grado di stimolare l’insulina, che aumenta i livelli infiammatori.
  • Grassi trans e idrogenati. I secondi sono fortunatamente poco diffusi, ma i primi si trovano in tutti gli sfornati di cattiva qualità, nei fritti, negli oli di semi industriali e in vari piatti pronti. Entrambi questi grassi non esistono in natura e sono in grado di danneggiare i vasi sanguigni e di aumentare i radicali liberi. 
  • Omega 6. Questi acidi grassi sono importanti per l’organismo, ma diventano infiammatori se in eccesso. Non è difficile fare il pieno, perché si trovano non solo nei semi oleosi (che di per sé vanno benissimo), ma anche nei cereali e, soprattutto, nei prodotti animali. Infatti le bestie vengono alimentate con cereali e soia, che sono ricchi di omega 6, quindi le loro carni ne contengono molti. 
  • Cereali raffinati. Al pari degli zuccheri causano picchi glicemici. Inoltre il glutine irrita l'intestino, infiammandolo.

INFIAMMAZIONE CRONICA? FAI IL TEST E VALUTA I SINTOMI

 

Sei modi per combattere l'infiammazione

  1. Mangiare verdura e frutta di stagione. In particolare sono ottime le verdure a foglia verde, gli ortaggi dai colori accesi, tutta la famiglia delle cipolle, i frutti di bosco, gli agrumi e l'uva

  2. Preferire i cereali integrali, da associare ai legumi.

  3. Consumare grassi buoni. Prima di tutto, al naturale: vanno bene avocadi e olive, ma anche semi oleosi, in particolare di lino e chia, per la presenza di omega 3, acidi grassi antinfiammatori. Quanto agli oli, la preferenza va all’extravergine usato soprattutto a crudo; questo contiene tra l’altro oleocantale, una sostanza antinfiammatoria. 

  4. Spezie. Zenzero, curcuma associata a pepe nero e cannella sfiammano e regalano sapore. 

  5. Idratazione. Oltre all’acqua naturale – la scelta d’elezione – vanno bene anche tè verde e rooibos.

  6. Attività fisica. Tra i tanti benefici, ha anche quello di ridurre l'infiammazione e di calmare lo stress.

La ricetta del succo antinfiammatorio

Ingredienti per due persone

  • 5 carote
  • 1 peperone verde
  • qualche goccia di vaniglia naturale

Metti gli ortaggi nell’estrattore e profuma il succo con la vaniglia. Servilo fresco.

 


Giuliana Lomazzi
Giuliana Lomazzi è nata a Busto Arsizio (VA) e da qualche anno vive a Trieste. Laureata in Lingue e Letterature straniere moderne presso... Leggi la biografia
Giuliana Lomazzi è nata a Busto Arsizio (VA) e da qualche anno vive a Trieste. Laureata in Lingue e Letterature straniere moderne presso l'Università di Milano, dopo un'esperienza di insegnamento nelle scuole superiori, ha iniziato nel 1990 a lavorare nell'editoria, prima come traduttrice e poi come autrice e giornalista.I suoi interessi... Leggi la biografia

6 condivisioni

Potrebbero interessarti altri articoli del blog


Vivere Macro n. 18 - Chi non si ferma è perduto
Omaggio Vivere Macro n. 18 - Chi non si ferma è perduto

Iscriviti a My Macro e ricevi questo omaggio!

Voglio ricevere Vivere Macro n. 18 - Chi non si ferma è perduto