Newsletter, Omaggi, Area acquisti e molto altro. Scopri MyMacro: Registrati Entra Scopri MyMacro: Registrati Entra
1987-2017: 30 anni di Benessere e Conoscenza
Home / Blog / Ricette Sane

Zuppa di kombu

Ricette Sane

Zuppa di kombu

Ricette Sane

Zuppa di kombu

Questa ricetta racchiude in se tantissimi benefici, grazie alle numerose proprietà del suo ingrediente principale: l'alga kombu. Le alghe sono considerate dei superfood, per i nutrienti che apportano al nostro organismo, primo fra tutti la clorofilla. L'alga kombu in particolare fa parte della famiglia delle alghe brune. Vediamo in questo articolo come cucinarne una squisita zuppa.


Teresa Tranfaglia

Ecco una ricetta che racchiude in se numerose proprietà benefiche. Protagonista di questa preparazione è l’alga kumbu, di cui potrei parlare per giorni, per enumerare le svariate proprietà che racchiude.

La kombu (Laminaria japonica)appartiene alla famiglia delle feoficee. È un’alga bruna giapponese che nasce, prevalentemente, nell’isola di Hokkaido e ha un colore scuro.

 

 

La kombu ha molte proprietà

Inoltre, è ricca di elementi salutari, quali: forforo, magnesio, potassio, calcio e vitamine A, B, C.

 

  

 

Si sconsiglia un uso frequente a chi è affetto da problematiche tiroidee e alle donne in gravidanza. Quest’alga si trova essiccata nei negozi di alimentazione naturale e può essere aggiunta, prima della cottura, a brodi, legumi e stufati . Solitamente se ne usa una striscia da 10 centimetri, lavata e tagliata a pezzetti.

L’alga kombu non ha retrogusto, è alquanto insapore, per cui viene accettata dalla maggior parte delle persone.

La ricetta che vi descrivo è senza glutine ed è di facile esecuzione. Provate a farla, vi ristora, nelle sere fredde, e vi rinvigorisce. Eccola!

Zuppa di kombu

Ingredienti per 4 persone

  • 20 cm di kombu
  • 2 porri
  • 1 cipolla
  • 2 cucchiai di farina di riso integrale
  • 2 cucchiai di miso di riso
  • Acqua q.b.
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • sale
  • prezzemolo tritato q. b.

Esecuzione

Lavate l’alga sotto l’acqua corrente, tagliatela a listarelle e mettetela in ammollo in un litro e un quarto d’acqua, per 1 ora. Nel frattempo mondate, lavate e tritate finemente la cipolla e i porri, poi stufateli, in una pentola con l’olio, per 15 minuti, a fuoco moderato.

Mettete sul fornello 150 ml di acqua e portatela a bollore. Versate nella pentola i due cucchiai di farina, mescolate e fateli tostare per due minuti, poi, versate, un poco per volta, l’acqua bollente. Infine, aggiungete l’alga e, poco per volta, la sua acqua di ammollo, amalgamando il tutto con la farina precedentemente inserita.

Lasciate cuocere per 35minuti, mescolando ogni tanto. Stemperate il miso di riso con un poco di liquido bollente di cottura, poi unitelo alla zuppa e mescolate bene.

Spegnete il fornello, servite ben caldo con il prezzemolo tritato e crostini di pane senza glutine.

 


Teresa Tranfaglia
Teresa Tranfaglia (biografia e libri), laureata in Pedagogia e Vigilanza Scolastica, è autrice di testi che suggeriscono come affrontare le... Leggi la biografia
Teresa Tranfaglia (biografia e libri), laureata in Pedagogia e Vigilanza Scolastica, è autrice di testi che suggeriscono come affrontare le intolleranze alimentari. Esperta di macrobiotica e alimentazione naturale, da circa trent’anni si occupa di intolleranze, in particolare, al glutine e alla caseina. Con Macro Edizioni ha scritto:... Leggi la biografia

Potrebbero interessarti altri articoli del blog


Vivere Macro n. 18 - Chi non si ferma è perduto
Omaggio Vivere Macro n. 18 - Chi non si ferma è perduto

Iscriviti a My Macro e ricevi questo omaggio!

Voglio ricevere Vivere Macro n. 18 - Chi non si ferma è perduto