Newsletter, Omaggi, Area acquisti e molto altro. Scopri MyMacro: Registrati Entra Scopri MyMacro: Registrati Entra
1987-2017: 30 anni di Benessere e Conoscenza
Home / Blog / Ricette Sane

Burger veg senza glutine

Ricette Sane

Burger veg senza glutine

Ricette Sane

Burger veg senza glutine

Questa ricetta è vegana e priva di glutine. I burger vegetali sono molto gustosi e piacciono a tutti, anche ai bambini, per cui sono un'ottima alternativa al classico secondo piatto per far mangiare loro verdure e cereali sotto un'altra forma.


Teresa Tranfaglia

I burger vegani garantiscono un buon apporto proteico e sono facilmente digeribili. Possono essere preparati con svariati ortaggi, semi, noci, cereali e verdure. Ogni volta farete una diversa esperienza culinaria sorprendente e golosa.

Solitamente, per tali preparazioni impiego cereali o pseudo cereali senza glutine con alto indice proteico, quindi tra i miei preferiti compaiono: la quinoa, l’amaranto e il miglio; ad essi unisco i semi, le noci o le leguminose, infine insaporisco con vari ortaggi, condimenti, spezie ed erbette.

Si possono ottenere burger di intenso sapore e accattivante profumo usando spezie diverse e un poco di fantasia.

Per la preparazione dei burger consiglio di procurarvi un coppa pasta con lo stantuffo di circa 10cm di diametro. Tale strumento vi garantisce burger perfetti che faranno la differenza quando li porterete in tavola. I pseudo cereali presenti nella ricetta ( quinoa e amaranto) devono essere freddi, quindi ricordate di cuocerli almeno 5 - 6 ore prima, oppure il giorno precedente, così compattano meglio. Se il composto dovesse risultare troppo morbido, unite qualche galletta di riso frullata.

La ricetta che presento è vegana e senza glutine. Provate a realizzarla, vi delizierete!

Ricetta dei burger vegetali

Ingredienti per 4 persone:

  • 300 gr. di quinoa cotta e raffreddata
  • 200 gr. di amaranto cotto e raffreddato
  • 100 gr. di mandorle tostate e tritate finemente
  • 2 zucchine
  • 2 patate lessate, schiacciate e raffreddate
  • 1 peperone grigliato, mondato e spellato
  • basilico q.b.
  • origano q.b.
  • maggiorana q.b.
  • 1 cucchiaino di aglio secco
  • ½ cucchiaino di curcuma
  • zenzero in polvere q.b.
  • olio evo q.b.
  • sale marino integrale q.b.
  • farina di mais biologica per impanare

Esecuzione

Lavate e mondate le zucchine, poi grattugiatele grossolanamente. Asciugate con carta da cucina il peperone grigliato e tagliatelo a pezzettini.

Ponete una padella sul fuoco, unite l’olio, fatelo scaldare e versate il peperone e le zucchine, lasciate cuocere a fiamma alta per 3-4 minuti, mescolando spesso, salate e spegnete. Lasciate raffreddare.

Versate le zucchine e i peperoni in una ciotola, unite le patate schiacciate, la quinoa e l’amaranto cotti, l’aglio secco, la curcuma, lo zenzero, le mandorle tritate, il sale e le erbette lavate, mondate e tagliuzzate. Impastate tutti gli ingredienti fino a ottenere un composto omogeneo. Se l’impasto dovesse risultare troppo morbido unite delle gallette di riso frullate e impastate ancora.

A questo punto, con una cucchiaia di legno prendete una parte di composto, ungetelo con olio evo e inseritelo nel coppa pasta; schiacciatelo con lo stantuffo per ottenere dei perfetti burger. Impanate i burger con farina di mais biologica e poggiateli su una teglia rivestita di carta da forno.

Fateli cuocere in forno ventilato a 200°C. per 10 minuti, poi girate i burger dall’altro lato e continuare la cottura per altri 10 minuti. Quando saranno dorati da ambo i lati, sfornateli. I burger possono essere cotti anche in una padella con l’olio.

Serviteli in tavola accompagnati da una variopinta insalata. Buon appetito!

 


Teresa Tranfaglia
Teresa Tranfaglia (biografia e libri), laureata in Pedagogia e Vigilanza Scolastica, è autrice di testi che suggeriscono come affrontare le... Leggi la biografia
Teresa Tranfaglia (biografia e libri), laureata in Pedagogia e Vigilanza Scolastica, è autrice di testi che suggeriscono come affrontare le intolleranze alimentari. Esperta di macrobiotica e alimentazione naturale, da circa trent’anni si occupa di intolleranze, in particolare, al glutine e alla caseina. Con Macro Edizioni ha scritto:... Leggi la biografia

Potrebbero interessarti altri articoli del blog


Vivere Macro n. 18 - Chi non si ferma è perduto
Omaggio Vivere Macro n. 18 - Chi non si ferma è perduto

Iscriviti a My Macro e ricevi questo omaggio!

Voglio ricevere Vivere Macro n. 18 - Chi non si ferma è perduto