Newsletter, Omaggi, Area acquisti e molto altro. Scopri MyMacro: Registrati Entra Scopri MyMacro: Registrati Entra
1987-2017: 30 anni di Benessere e Conoscenza
Home / Blog / Salute e Benessere

Depurare il fegato: 10 alimenti alleati

Salute e Benessere

Depurare il fegato: 10 alimenti alleati

Salute e Benessere

Depurare il fegato: 10 alimenti alleati

Sedentarietà, cibi pesanti e calorici, ambienti chiusi: tutti elementi che contribuiscono ad appesantire il fegato. Scocca l’ora della depurazione epatica! Come fare? Ecco tanti preziosi consigli.


Giuliana Lomazzi

La disintossicazione è un’antica forma di depurazione utilizzata un tempo a scopo religioso, ma non solo: anche la medicina ayurvedica, tra le altre, la raccomandava. E visto che noi non siamo così diversi dai nostri antenati, vale la pena fare un periodo detox in certe fasi, necessario anche per correggere gli abusi alimentari e le cattive abitudini tipici della nostra epoca.

 

Aiutare l’organismo, alleggerire il fegato

L’organismo possiede molti meccanismi che favoriscono l'eliminazione di prodotti tossici. Ma spesso i nostri comportamenti sbagliati – dieta scorretta, passione per il divano, fumo, alcol, abuso di farmaci – ostacolano l’operazione di smaltimento. Inoltre l’attuale modo di vivere ci costringe a stare a lungo seduti davanti alla scrivania, in ambienti chiusi, e a subire gli effetti negativi dell’inquinamento indoor e outdoor. Per non parlare dello stress, che quando è troppo diventa davvero difficile da gestire.

In questo modo le tossine si accumulano maggiormente e l’organismo non riesce più a smaltirle attraverso gli organi emuntori: in primis il fegato, che risulta quindi appesantito dalle scorie e sovraffaticato dall’opera di eliminazione. E noi ci sentiamo giù di corda, spompati…

  

 

Correggere gli errori

Anche se non possiamo intervenire su fattori esterni, come l’inquinamento o gli orari lavorativi, c’è molto che possiamo fare per dare una mano al fegato.

A tavola dovremo riservare il posto d’onore alle verdure crude e cotte, affiancate da proteine vegetali e cereali integrali. Saranno ridotti al minimo i fritti, i cibi grigliati e affumicati (se proprio ci teniamo a consumarli), il sale e gli alimenti salati in genere; i grassi pochi, ma “buoni”.

Di pari passo dovremo curare molto l’idratazione, sotto forma di acqua e tisane detox amiche del fegato (vedi oltre).

Dieci alimenti alleati del fegato

In ogni stagione, la natura ci offre dei vegetali che aiutano le funzioni epatiche.

  1. Carciofi: protettivi del fegato, favoriscono la produzione di bile e depurano il sangue.



  2. Ciliegie: diuretiche e depurative.



  3. Curcuma: la tradizione erboristica la ritiene valida per sgorgare il fegato.



  4. Limone. Ricco di antiossidanti e di vitamina C (utilissima per il fegato). Se non si soffre di gastrite si può approfittare per berlo spremuto e diluito in acqua – è un utile sostegno epatico, ma anche un modo per alcalinizzare l’organismo.



  5. Mela. Stimolante e decongestionante epatica.



  6. Orzo. Disintossicante, emolliente e antinfiammatorio.



  7. Pompelmo. Aiuta il drenaggio epatico.

  8. Prugna. Decongestionante epatica.

  9. Sedano. Diuretico e disintossicante, stimola il drenaggio epatico.

  10. Verdure amare. Le verdure a foglia verde come la rucola e la cicoria sono grandi alleate del fegato, purificano il sangue e aiutano a eliminare i metalli pesanti, alleggerendo il lavoro epatico. Non va dimenticato il tarassaco, da consumare crudo in insalata o stufato, ma anche nelle tisane (vedi sotto).



Quattro tisane drenanti

  1. Bardana. Stimola fegato e cistifellea, favorisce la diuresi e la depurazione.
  2. Carciofo. Depura e protegge il fegato.
  3. Cardo mariano. Disintossicante e antiossidante, protettivo e rigenerante epatico.
  4. Tarassaco. Stimolante e depurativo del fegato, diuretico.


La ricetta – Tè verde alle fragole

La fragola depura il fegato e aiuta a regolarne le funzioni. Il tè verde è antiossidante e diuretico.

 

  

 

Per 4-6 persone

  • 6 cucchiaini di tè verde
  • 12 fragole
  • il succo di 1 lime
  • una punta di sciroppo di acero

Porta quasi a ebollizione 1 l di acqua e versalo sul tè. Lascia in infusione per 6 minuti e filtra il liquido in una brocca trasparente. Dolcifica con lo sciroppo.
Aggiungi il succo del lime e le fragole precedentemente lavate, asciugate e tagliate in quarti. Fai intiepidire o raffreddare prima di consumare.

 

Lettura consigliata


Giuliana Lomazzi
Giuliana Lomazzi è nata a Busto Arsizio (VA) e da qualche anno vive a Trieste. Laureata in Lingue e Letterature straniere moderne presso... Leggi la biografia
Giuliana Lomazzi è nata a Busto Arsizio (VA) e da qualche anno vive a Trieste. Laureata in Lingue e Letterature straniere moderne presso l'Università di Milano, dopo un'esperienza di insegnamento nelle scuole superiori, ha iniziato nel 1990 a lavorare nell'editoria, prima come traduttrice e poi come autrice e giornalista.I suoi interessi... Leggi la biografia

Potrebbero interessarti altri articoli del blog


Vivere Macro n. 18 - Chi non si ferma è perduto
Omaggio Vivere Macro n. 18 - Chi non si ferma è perduto

Iscriviti a My Macro e ricevi questo omaggio!

Voglio ricevere Vivere Macro n. 18 - Chi non si ferma è perduto