Newsletter, Omaggi, Area acquisti e molto altro. Scopri MyMacro: Registrati Entra Scopri MyMacro: Registrati Entra
1987-2017: 30 anni di Benessere e Conoscenza
Home / Blog / Cure Alternative

Aumentare le difese immunitarie con rimedi naturali

Cure Alternative

Aumentare le difese immunitarie con rimedi naturali

Cure Alternative

Aumentare le difese immunitarie con rimedi naturali
13 condivisioni

Sentiamo parlare molto spesso di difese immunitarie, di come possano dare problemi se si abbassano e di come mantenerle alte. Nel mese di novembre, col passaggio all’autunno inoltrato, molte malattie da raffreddamento mettono in difficoltà la nostra salute. E anche in questo, sono coinvolte le difese immunitarie.


Sabrina Lorenzoni

Sentiamo parlare molto spesso di difese immunitarie, di come possano dare problemi se si abbassano e di come mantenerle alte.

Nei mesi invernali, molte malattie da raffreddamento mettono in difficoltà la nostra salute.

E anche in questo, sono coinvolte le difese immunitarie.

Cosa s’intende per difese immunitarie?

Si tratta di un insieme di organi e cellule del corpo umano che ci aiutano a difenderci da minacce esterne, quali virus, batteri e agenti patogeni in generale. Il sistema immunitario ci aiuta anche dall’interno, ma non sempre nel modo corretto: se delle cellule del nostro corpo “impazziscono”, diventando cellule tumorali, il sistema immunitario le combatte come se fossero un pericolo.

Gli organi del sistema immunitario sono midollo osseo, timo, linfonodi, milza, tonsille e anche la pelle. Le cellule delle quali sentiamo spesso parlare come componenti del sistema immunitario - e che forse conosciamo meglio - sono i globuli bianchi, ovvero linfociti, granulociti e monociti.

Quando si abbassano le defisse immunitarie?

Molti fattori possono far abbassare la guardia al nostro sistema di difesa naturale.

Lo stress, sia fisico che psichico, fa lavorare di più il nostro sistema immunitario e quindi lo indebolisce.

SCOPRI TUTTI I CONSIGLI PER SUPERARE LO STRESS!

  

Il cambio di stagione è un altro fattore da considerare, soprattuto quando si va incontro all’inverno che porta con sé raffreddori e problemi per l’apparato respiratorio. Basta la più semplice di queste patologie ad indicarci che le nostre difese immunitarie necessitano di essere aiutate e rinforzate.

   

 

Anche i farmaci e l’eccessivo uso di antibiotici o la resistenza ad alcuni di essi sono un problema: la flora batterica dell’intestino si impoverisce e non aiuta a difenderci dagli agenti patogeni.

L’alimentazione non adeguata, senza le proteine necessarie, senza la frutta e la verdura di stagione, può indebolire le nostre difese e favorire lo stress e le malattie stagionali. Occorre dunque intervenire e potenziare il sistema immunitario per andare incontro all’inverno con tranquillità.

Come rinforzare le difese immunitarie in modo naturale?

Per potenziare il sistema immunitario in modo naturale dobbiamo tenere conto di due fattori: l’attività fisica e l’alimentazione.

L'attività fisica

L’attività fisica favorisce il buon funzionamento del nostro sistema immunitario. Leggendo il libro “Effetto Biofilia” ho dedicato due post a come potenziare il nostro sistema immunitario nel bosco e ai benefici del passeggiare nel bosco.

Ormai non ci sono più dubbi, nemmeno per la scienza: è possibile aumentare le difese immunitarie con una lunga camminata nel bosco. Come ci suggerisce Clemens G. Arvay, l’effetto biofilia si può ottenere anche con una sola giornata trascorsa a camminare nella natura, tra gli alberi.

 

Sempre parlando di “Effetto Biofilia”, un altro metodo interessante, da utilizzare insieme alle camminate nel bosco è il percorso Kneipp.

Il percorso Kneipp nasce in natura ma oggi è molto conosciuto come percorso di cura termale. Ideato dal monaco tedesco Sebastian Kneipp a metà del 1800 per curare la tubercolosi, ha molte altre caratteristiche interessanti.

Si basa sulle proprietà terapeutiche dell’acqua. Alternare bagni di acqua calda con bagni di acqua fredda è un metodo molto naturale per rinforzare le difese immunitarie. Lo shock termico agisce sul sistema immunitario, potenziandolo.

SCARICA GRATIS: ACQUA E VITA - IL LEGAME TRA ACQUA E IL NOSTRO BENESSERE

  

Il percorso Kneipp può essere fatto in natura, nel bosco, lungo torrenti e piccoli corsi d’acqua. Favorisce il relax, è un massaggio linfodrenante, utile per curare non solo raffreddori e bronchiti, ma anche disturbi circolatori, muscolari e articolari. La cura con l’acqua, l’idroterapia, assieme al potere terapeutico degli alberi, fanno della passeggiata nel bosco un ottimo sistema per potenziare il nostro sistema immunitario.

Il percorso Kneipp è molto adatto anche ai bambini. Clemens Arvay dedica loro un capitolo del libro. È importante far crescere i nostri figli nella natura. Ancor di più se abitiamo in una grande città, luogo nel quale manca il contatto diretto con le piante, con gli alberi. Chi ha provato a portarli in un bosco si sarà accorto che i neonati sono attratti delle corone degli alberi: per loro sono simili a quelle giostrine colorate che si mettono sui lettini. Tutto ciò che si muove ed è colorato attrae la loro attenzione e nel bosco c’è molto da guardare e da toccare.

Crescendo i bambini sono sempre più attratti dal bosco: qui si ambientano molte favole che leggiamo loro, questo è un luogo popolato da fate e gnomi. La natura aiuta molto a risvegliare la fantasia dei bambini. Anche dal punto di vista scientifico, gli stessi studi fatti per gli adulti sono stati condotti sui bambini, giungendo ai medesimi risultati. Negli ospedali pediatrici con orti o giardini a disposizione dei più piccoli, la sofferenza che provano è minore e anche il dolore è più lieve e lo si misura valutando il minor consumo di antidolorifici e di altri medicinali simili.

Inoltre, seminare, annaffiare, raccogliere, sono tutte attività che stimolano la motricità dei bambini. Allenando le loro capacità motorie e manuali imparano a risolvere problemi e a lavorare in gruppo. Per questo è utile abbinare una passeggiata nel bosco con una camminata tra le rocce di un torrente, seguendo il metodo Kneipp: le piante dei piedi impareranno a riconoscere i diversi materiali con cui vengono a contatto e allo stesso tempo l’irrorazione sanguigna sarà migliorata e le difese immunitarie rafforzate.

L'alimentazione

Il secondo fattore da tenere presente per aumentare le difese immunitarie con sistemi naturali è l’alimentazione. Mangiare frutta e verdura di stagione, possibilmente coltivata in un orto proprio o comprata direttamente dai vicini coltivatori, aiuta a proteggerci da molte malattie, comprese quelle stagionali.

Alcune sostanze sono utili tutto l’anno per potenziare il nostro sistema immunitario e non dovrebbero mancare mai sulle nostre tavole in ogni stagione.

L’aglio è un antibatterico naturale, aiuta a combattere le infezioni e a proteggere il cuore. Ha un importante effetto anche nel rinforzare le difese immunitarie, come dimostrano molti studi scientifici:

“Uno studio del 2001 pubblicato su Advances In Therapy, effettutato su 146 volontari e durato 12 settimane, ha evidenziato che il consumo giornaliero di aglio ridurrebbe il numero di raffreddori del 63% rispetto al placebo. La durata media dei sintomi da raffreddore è stata ridotta del 70%, passando da 5 giorni nel gruppo placebo a soli 1,5 giorni nel gruppo che aveva assunto aglio”.

Il gingseng ha moltissime proprietà, alcune delle quali utili al nostro sistema immunitario. È nota la capacità del gingseng di combattere la stanchezza cronica, o astenia. Questa radice ha effetto sul sistema immunitario, aiutandolo a produrre linfociti T, le cellule che combattono gli stati influenzali. Per questo si consiglia di assumerlo - soprattutto il gingseng rosso - prima della stagione invernale per potenziare il sistema immunitario ed essere pronti all’arrivo del freddo

Ginseng: proprietà e utilizzi contro stress e stanchezza

  

Agrumi e kiwi sono una fonte importante di vitamina C. Nei primi se ne trova 50 mg per 100 grammi, mentre il kiwi arriva a contenerne anche 90 mg per 100 grammi. La vitamina C aiuta a combattere le malattie da raffreddamento e ad alzare le difese immunitarie.

5 motivi per cui la vitamina C ti mantiene sano e in forma

  

La frutta secca è un altro importante alleato per rinforzare le difese immunitarie. Grazie alla vitamina E che contengono, le mandorle, le noci, le nocciole e i semi, in particolare i semi di lino, aiutano a rinforzare le difese immunitarie del nostro organismo.

Semi oleosi: 10 motivi per metterli a tavola

 

Gli integratori naturali

Se già camminate nel bosco, praticate il metodoo Kneipp e una sana e corretta alimentazione, ma tutto questo non vi sembra sufficiente, potete utilizzare alcuni integratori. In commercio se ne trovano molti e tutti utilizzano le proprietà erboristiche di alcune piante conosciute per le loro capacità di rinforzare le difese immunitarie.

Le piante più comuni nei preparati di erboristeria o da utilizzare anche singolarmente sono l’echinacea, l’acerola, la rosa canina e la rodiola rosea.

L’echinacea (Echinacea purpurea o Echinacea angustifolia) è forse la pianta più nota per la sua capacità di aumentare le difese immunitarie e combattere le influenze stagionali. Si utilizza per prevenire raffreddori e per curarli, una volta comparsi i sintomi. Della pianta si utilizzano diverse parti e si trova in commercio come tisana, come preparati in gocce e compresse.

Echinacea per rinforza il sistema immunitario

 

L’acerola (Malpighia glabra L.) è un frutto che contiene sostanze antiossidanti, vitamine B e C, sali minerali. Aiuta a potenziare il sistema immunitario, in particolare agisce sui globuli bianchi. Combatte i radicali liberi presenti nell’organismo ed è consigliata nel cambio di stagione per prevenire e combattere le sindromi influenzali.

La rosa canina (Rosa canina L, 1753) ricca di vitamina C e bioflavonoidi, è molto utile per prevenire e curare le malattie da raffreddamento. La vitamina C, come abbiamo visto per la frutta, è importantissima per potenziare il sistema immunitario. Ottimo antinfiammatorio, cura asma, allergie, otite e faringite anche nei bambini. Si trova sotto forma di tisana, tintura madre o estratto secco.

La rodiola rosea (Rodiola rosea L.) è molto utilizzata per combattere lo stress fisico e mentale. Alza le difese immunitarie, aumentando l’attività dei globuli bianchi, agisce da antibatterico. La si trova in compresse e capsule o come olio essenziale.

Negli integratori alimentari naturali in commercio, si possono trovare queste sostanze in diverse combinazioni. Possono essere associate anche alla malva, al sambuco, al miele, ottime da dare ai bambini. Con il ribes nero e la betulla si dimostrano un valido aiuto per il passaggio alla stagione invernale. Se sono assieme all’astragalo e alla propoli possono dare una mano a contrastare i batteri patogeni intestinali. 

Prima di assumere qualsiasi integratore per voi o per i vostri bambini è sempre consigliabile chiedere indicazioni ad un farmacista o ad un medico: questi principi attivi potrebbero essere dannosi se si soffre di alcune patologie o se si assumono dei particolari farmaci.

Ecco, dunque, alcuni consigli da mettere subito in pratica per rinforzare le nostre difese immunitarie ed essere pronti per l’arrivo dell’inverno. Camminare nei boschi, nelle diverse stagioni, praticare il metodo Kneipp in natura - quando il clima lo permette - fare attività fisica e alimentarsi in modo corretto, con una dieta ricca di frutta e verdura di stagione. Nei momenti particolarmente difficili, per lo stress o per una malattia da raffreddamento, possiamo aiutarci con preparati erboristici ed integratori naturali.

C’è una forza che viene dall’eternità, ed è verde .
(Ildegarda di Bingen,1098-1179)

SCARICA GRATIS: ACQUA E VITA - IL LEGAME TRA ACQUA E IL NOSTRO BENESSERE

  

Acqua e Vita

il legame nascosto tra l'acqua e il benessere umano


Il nuovo numero di Vivere Macro, la rivista digitale gratuita
riservata a tutti gli iscritti alla nostra newsletter.

Iscriviti e ricevilo subito anche tu!

Vivere Macro n.14 - Acqua e Vita

Sabrina Lorenzoni
Sabrina Lorenzoni, laureata in Scienze Biologiche, Indirizzo Ecologico, autrice del blog curiosa di natura. Da sempre appassionata di ecologia,... Leggi la biografia
Sabrina Lorenzoni, laureata in Scienze Biologiche, Indirizzo Ecologico, autrice del blog curiosa di natura. Da sempre appassionata di ecologia, natura e ambiente, hounito le mie competenze scientifiche alla mia grande passione per la scrittura collaborando come blogger e web writer e scrivendo di eventi green legati alla città di Milano per... Leggi la biografia

13 condivisioni

Potrebbero interessarti altri articoli del blog


Vivere Macro n. 18 - Chi non si ferma è perduto
Omaggio Vivere Macro n. 18 - Chi non si ferma è perduto

Iscriviti a My Macro e ricevi questo omaggio!

Voglio ricevere Vivere Macro n. 18 - Chi non si ferma è perduto