Newsletter, Omaggi, Area acquisti e molto altro. Scopri MyMacro: Registrati Entra Scopri MyMacro: Registrati Entra
1987-2017: 30 anni di Benessere e Conoscenza
Home / Blog / Salute e Benessere

Raffreddore: rimedi naturali che funzionano davvero

Salute e Benessere

Raffreddore: rimedi naturali che funzionano davvero

Salute e Benessere

Raffreddore: rimedi naturali che funzionano davvero

Il raffreddore, si sa, è molto fastidioso. Fortunatamente possiamo aiutarci con alcuni rimedi naturali, preparando sciroppi fai-da-te, tisane curative e stare attenti all'alimentazione.


Redazione Web Macro

Il raffreddore, lo sappiamo, è davvero molto fastidioso e anche molto comune. Basti pensare che in Italia, ogni anno, circa il 46% della popolazione al di sopra dei 14 anni finisce col prendere il raffreddore.

Tiriamo su con il naso, starnutiamo e magari abbiamo anche un mal di gola e una tosse fastidiosa: è arrivato lui, il raffreddore comune.

I primi sintomi del raffreddore possono essere proprio questi: gli starnuti, il pizzichio alla gola e il naso attappato.

Fortunatamente, la natura ci viene in soccorso con la sua straordinaria farmacia. Come per la sinusite, il mal di testa, l'emicrania, la pancia gonfia, la cistite, il bruciore di stomaco, la dermatite seborroica, la cervicale e il mal di schiena, esistono numerosi rimedi naturali che possono venerci in aiuto. Scopriamone alcuni in questo articolo!

 

Rimedi naturali: raffreddore. Curarsi con acqua e limone

Bere acqua e limone al mattino fa bene per tanti motivi e uno di questi è cominciare la giornata con una sana dose di vitamica C.

Bere questa bevanda aiuta a rafforzare il sistema immunitario, proprio grazie alla sua composizione nutrizionale e all'alto contenuto di vitamina C, che possiede un’azione immunostimolante e attiva i nostri anticorpi.

Acqua e limone è quindi utile per molti disturbi respiratori, quali raffreddore, tosse, asma, infezioni bronchiali e polmonari poiché, im caso di raffreddore, agisce come antinfiammatorio, mucolitico e decongestionante. Come spiega Simona Oberhammer, nostra autrice di Curarsi con Acqua e Limone, se durante l'influenza riusiamo a bere regolarmente acqua e limone, potremmo ridurre i disagi dovuti al naso che cola e agli occhi arrossati, combattendo allo stesso tempo il mal di gola, il raffreddore e la tosse, grazie a un’azione antibatterica sul cavo orale.

CURARSI CON ACQUA E LIMONE - SCARICA L'ESTRATTO GRATUITO

 

Una grande fonte di vitamina C, forse non si sa, è il prezzemolo. Poi la vitamina C si trova nelle crucifere (cavolfiolfiore, rucola, cavolo rosso, cavolo cappuccio, cavolo nero...), nei peperoni e, ovviamente, negli agrumi come il limone e l'arancia. Siamo soliti pensare che la regina della vitamina C sia proprio l'arancia, ma il peperone possiede un contenuto di vitamina C 3 volte maggiore del frutto. Attenzione alle temperature alte, perché la vitamina C è sensibile al calore.

vitamina c

Haimé non è possibile farne una scorta, perché la vitamina C è idrosolubilee la perderemo con l'urina: quindi la dovremmo prendere davvero tutti i giorni! 

Leggi anche: 5 motivi per cui la vitamina C ti mantiene sano e in forma.

 

Rimedi per il raffreddore: lo zenzero

Come abbiamo visto in un precedente articolo, lo zenzero è una spezia a dir poco straordinaria. Rimedio efficace per tantissime affezioni, possiamo davvero utilizzare lo zenzero per molte cose: una di queste è senz'altro il fastidiosissimo raffreddore. Infatti lo zenzero è considerato una sorta di "viccino naturale" contro influenze e raffreddori.

Antibatterico e antinfiammatorio naturale, lo zenzero è utile per alleviare i dolori articolari e muscolari e risulta un ottimo rimedio naturale per l'influenza, il raffreddamento e il mal di gola.

Sciroppo allo zenzero

Preparare uno sciroppo allo zenzero è davvero facile: basta bollire a fuoco lento, per circa mezz'ora minuti, due cucchiaini di zenzero fresco, sminuzzato precedentemente, in una tazza di acqua. Possiamo aggiungere un po' di miele e continuare a cuocere fino alla consistenza tipica dello sciroppo. Et voilà, il gioco è fatto.

Tisana allo zenzero

Se non vogliamo preparare uno sciroppo allo zenzero, possiamo utilizzarlo anche sottoforma di infuso o tisana. La tisana allo zenzero diminuisce l'infiammazione delle mucose, aiuta ad attenuare la congestione nasale, rliberando anche le vie nasali. 

Tisana allo zenzero ha molti benefici per la salute. Lo zenzero infatti:

  • rafforza il sistema immunitario. I composti attivi di zenzero, chiamati (il gingerolo e gingerdiolo), hanno una forte azione antibatterica, antimicotica e antivirale. lo zenzero stimola anche la capacità del corpo di combattere le infezioni in modo del tutto naturale, quindi è un ottimo trattamento in caso di influenza.
  • funge da antinfiammatorio. I composti anti-infiammatori che si trovano nello zenzero prevengono molti disturbi e leniscono il dolore alle articolazioni e ai muscoli causato da infiammazione. 
  • migliora le capacità cognitive. L'uso quotidiano di zenzero migliorerà le capacità cognitive e la memoria, in quanto impedisce l'infiammazione, l'apoptosi e lo stress ossidativo. È molto utile anche in menopausa.


Inoltre, lo zenzero promuove la circolazione e migliora la digestione. Così, la sua assunzione vi aiuterà a evitare stitichezza, nausea, lesioni gastriche, crampi, diarrea e vomito.

Leggi anche: Zenzero per il benessere intestinale e contro la nausea.

tisana allo zenzero

Vediamo come preparare una buona a calda tisana allo zenzero: occorrono 4-6 fettine di zenzero crudo, 1 tazza, miele biologico grezzo (se vogliamo) e una pentola in cui far bollire l'acqua. Portiamo l'acqua a ebollizione e poi aggiungere lo zenzero, abbassare la fiamma e far bollire il tutto per 10-15 minuti. Poi, togliamo dal fuoco e versimo la bevanda calda nella tazza. Possiamo aggiungere il miele a piacere.

Leggi anche le ricette di Lucia Cuffaro: rimedi take away per i mali di stagione

Sei appassionato di tè e tisane? Scopri il nuovo libro, edito da Macro Edizioni, Tè e Tisane Curative per corpo, mente e spirito.  

 

Come far passare il raffreddore

Tra i rimedi naturali per il raffreddore ci sono sicuramente i suffumigi. I suffumigi, o fumenti, sono i classici rimedi della nonna che ci aiutano quando abbiamo mal di gola, naso chiuso e raffreddore. Consistono in inalazioni calde, quindi i fumenti sono molto facili da fare: basta una pentola in cui far bollire l'acqua, un asciugamano per non disperdere troppo il calore e alcuni ingrendienti. Possiamo infatti fare i suffumigi con la camomilla, con lo zenzero, con il bicarbonato di sodio e perché no, anche con gli oli essenziali (quello di eucalipto va benissimo per liberare le vie respiratorie). Basta poi mettere l'asciugamano sopra la testa e inalare i vapori. Effetto decongestionante e antisettico garantito.

Possiamo iniziare la giornata anche facendo gargarismi con il succo di mezzo limone leggermente riscaldato in un pentolino e un po' d'acqua. I gargarismi vengono in aiuto per il mal di gola che spesso e volentieri è accompagnato dal raffreddore.

Utile per fare vapori e gargarismi anche l'aceto di mele: scopri in questo articolo tuttle le straodinarie proprietà dell'aceto di mele

Leggi anche come far passare la tosse.

 

Miele, aglio, cipolle: rimedi naturali contro il raffreddore

In caso di raffreddore, un ottimo rimedio naturale risiede nel Miele di Manuka. Antiossidante, antisettico, antinfiammatorio, antibatterico e anche antivirale, questo miele è un ottimo alleato in caso di raffreddore.

Un altro rimedio popolare, tramandato da nonna a nonna, è la bevanda calda che unisce aglio, miele e limone: basta spremere un po' di limone in una tazza di acqua calda, mescolarci uno spicchio d'aglio tritato e aggiungere un cucchiaino di miele. Si tratta di un vero e proprio toccasana per combattere i sintomi del raffreddore.

Un altro ingrediente che possiamo trovare nelle nostre dispense di cucina è la cipolla, che grazie alle sue proprietà antibatteriche e antinfiammatorie può rivelarsi molto utile per disciogliere il muco: possiamo preparare uno sciroppo alla cipolla e al miele. Il miele, dolcificante naturale, donerà un gusto dolce e aiuterà in caso di tosse.

Cosa dovremmo evitare durante il raffreddore? Gli zuccheri! Questo perché gli zuccheri bloccano l'azione delle cellule del sistema immunitario.

Dovremmo evitare di tuffarci subito nei medicinali che abbassano la febbre, perché la febbre è un meccanismo naturale di protezione. Sentire il proprio medico di fiducia è comunque sempre un buon primo passo per affrontare i malanni!

Leggi anche: Influenza, come curarla senza considerarla una malattia

10 tisane e rimedi naturali contro il raffreddore

 

Letture consigliate


Redazione Web Macro
La Redazione Web Macro si occupa di tutte le ultime novità, anticipazioni, curiosità, approfondimenti che riguardano il mondo Macro. Gli articoli... Leggi la biografia
La Redazione Web Macro si occupa di tutte le ultime novità, anticipazioni, curiosità, approfondimenti che riguardano il mondo Macro. Gli articoli spaziano su tutti i principali argomenti che Macro divulga con passione dal 1987. Il meglio per il benessere di Corpo, Mente e Spirito raccontato da coloro che vedono nascere quotidianamente i... Leggi la biografia

Potrebbero interessarti altri articoli del blog


Vivere Macro n. 18 - Chi non si ferma è perduto
Omaggio Vivere Macro n. 18 - Chi non si ferma è perduto

Iscriviti a My Macro e ricevi questo omaggio!

Voglio ricevere Vivere Macro n. 18 - Chi non si ferma è perduto