Newsletter, Omaggi, Area acquisti e molto altro. Scopri MyMacro: Registrati Entra Scopri MyMacro: Registrati Entra
Benessere e conoscenza dal 1987
Home / Blog / Alimentazione e Diete

Menù di Natale: ricette senza carne

Alimentazione e Diete

Menù di Natale: ricette senza carne

Alimentazione e Diete

Menù di Natale: ricette senza carne

Ricette natalizie senza carne nel menù buono e sano ideato da Giuliana Lomazzi. Inoltre, favole e giochi per i più piccoli in PDF e tante altre ricette per le feste.


Giuliana Lomazzi

Si avvicinano le feste, è ora di preparare il menù di Natale. E dato che il regno vegetale è perfettamente in grado di soddisfare vista e palato, che menù vegano sia! 

Tanti anni fa, il Natale era più sobrio e povero, ma forse più sentito e goduto – soprattutto, non lasciava pesanti eredità sul girovita e lacrimoni di coccodrillo! Oggi abbiamo anche troppo e la maggior parte dei piatti che mettiamo in tavola sono acquistati pronti.

Non si tratta di rinunciare alla cena della vigilia né al pranzo natalizio, tanto più che le tavolate in compagnia stimolano il buonumore e la convivialità. Piuttosto potremmo provare a rinnovare la tradizione nostrana, magari arricchendola con quella etnica ma soprattutto alleggerendola.

È anche una buona occasione per sfoggiare un po' di autoproduzione: richiede un po' di lavoro ma la soddisfazione (e i risultati) è impagabile. Ecco qualche suggerimento per un menù di Natale vegetariano, a partire naturalmente dall'antipasto.

 

Antipasto di Natale? Vegan!

Il classico antipasto è tutt'altro che leggero e strabocca di grassi saturi: dominano affettati, tartine con salmone affumicato e burro, insalata russa di produzione industriale. Le trascurate verdure portano invece una ventata di leggerezza e freschezza e sanno anche presentarsi bene. Perciò facciamole diventare protagoniste assolute.

Il centrotavola può essere rappresentato da un colorato pinzimonio di verdure di stagione; ogni commensale avrà la sua ciotolina con olio, succo di limone, gomasio e pepe – una squisita citronnette che potrà anche accompagnare un bel radicchio grigliato. Non mancherà poi un assortimento di salse e salsine: una salsa verde con prezzemolo, un trito di capperi, olive ed erbe aromatiche, un mix di salsa di soia, alghe e miso, una crema di pomodori secchi sott'olio frullati con aglio e origano… Tutte queste salse potranno accompagnare pure delle verdure pastellate o dei saporiti tofumini.

Se disponete di un buon mixer potete preparare facilmente in casa una “pasta matta” con farina, qualche cucchiaio di olio extravergine ed erbe aromatiche; fornirà la base per una deliziosa crostata vegan, da farcire a piacere con verdure e da servire tagliata a quadretti. In alternativa si può confezionare una semplice pizza di scarola, una tipica preparazione campana: la farcia è costituita appunto da scarola, olive nere, aglio, capperi, pinoli e uvetta.

Scopri anche la ricetta della pizza vegetariana sottile.

Cenone Vegan, Regali Autoprodotti, Serenità Interiore

Ricette per un Cenone Vegan

natale

Primi sani ed etici

Ravioli, tagliatelle, cannelloni e lasagne sono molto gettonati a Natale, e sono ottimi anche nella versione vegana. Cimentarsi nella preparazione dei ravioli non è da tutti, ma una semplice pasta fresca senza uova è abbastanza abbordabile se si ha un minimo di esperienza in cucina. Per renderla speciale, si può colorarne una parte con curcuma e un'altra con paprica mescolata con concentrato di pomodoro; poi si potrà stendere e tagliare a rombetti. Un bel sughetto di verdure ed ecco pronto un primo vegano bello e buono!

Un po' più impegnativa è la preparazione di crespelle senza uova da farcire con carciofi e tofu, ricoprire con besciamella vegetale, spolverizzare di sesamo e infornare.

Ma perché non puntare invece su un brodo vegetale? Caldo e ristoratore, dà sollievo allo stomaco provato dalle tante portate! Per esempio dei canederli vegani in brodo, o una minestra di cardi all'abruzzese (magari con polpettine di tofu invece che di carne), o ancora una zuppa di castagne e ceci, tipica del Centro Italia.

cena-natale

Secondi deliziosi

Il piatto forte può essere rappresentato da una terrina di lenticchie o da un paté o un “arrosto” di legumi o tofu. Di sicuro successo è il finto vitello tonnato. La base è costituita da un grosso sedano rapa affettato spesso e cotto a vapore; la copertura da un hummus speziato con la curcuma. Il tutto va servito a temperatura ambiente.

Quanto ai contorni, non c'è che da sbizzarrirsi: una fresca insalata riccia con noci e pere, oppure un cavolfiore cotto al vapore, condito con olio di sesamo e cannella: provare per credere! In molte regioni del centro è tradizione gustare i cardi; potete farli fritti, che sono particolarmente golosi, oppure gratinati in forno.

Immancabile la caponatina invernale siciliana, a base di sedano, olive verdi, mandorle, uvetta, capperi, aceto e, nella versione vegan, un po' di malto di riso.

A questo punto ci sarebbe da parlare del dolce, ma preferisco lasciare a voi la scelta e, da parte mia, concludere con l'invito a chiudere il pasto con una bella passeggiata collettiva all'aperto. Le strade natalizie sono vuote e silenziose, l'aria fresca e stimolante.

Buona digestione!

Articolo scritto da Giuliana Lomazzi: leggi tutti i suoi articoli!

Abete di castagnaccio al cioccolato fondente e panna di soia

abete

Stella croccante al cioccolato

Stella croccante al cioccolato

capodanno

Il Natale per i più piccoli

giochi e favole a natale colora il benessere colora natale

E tante altre ricette natalizie buone sane!

omaggio-cenone-mipiacemifabene

Le tue ricette per un Natale Perfetto

Cenone vegan da leccarsi i baffi
Idee per regali autoprodotti
Articolo speciale: dieta barf per cani e gatti

ricette natale perfetto


Giuliana Lomazzi
Giuliana Lomazzi è nata a Busto Arsizio (VA) e da qualche anno vive a Trieste. Laureata in Lingue e Letterature straniere moderne presso... Leggi la biografia
Giuliana Lomazzi è nata a Busto Arsizio (VA) e da qualche anno vive a Trieste. Laureata in Lingue e Letterature straniere moderne presso l'Università di Milano, dopo un'esperienza di insegnamento nelle scuole superiori, ha iniziato nel 1990 a lavorare nell'editoria, prima come traduttrice e poi come autrice e giornalista.I suoi interessi... Leggi la biografia

Potrebbero interessarti altri articoli del blog



Vivere Macro n. 18 - Chi non si ferma è perduto
Omaggio Vivere Macro n. 18 - Chi non si ferma è perduto

Iscriviti a My Macro e ricevi questo omaggio!

Voglio ricevere Vivere Macro n. 18 - Chi non si ferma è perduto