Newsletter, Omaggi, Area acquisti e molto altro. Scopri MyMacro: Registrati Entra Scopri MyMacro: Registrati Entra
1987-2017: 30 anni di Benessere e Conoscenza
Home / Blog / Alimentazione e Diete

Germogli: proprietà, benefici e consigli

Alimentazione e Diete

Germogli: proprietà, benefici e consigli

Alimentazione e Diete

Germogli: proprietà, benefici e consigli

Economici e facili da coltivare, i germogli rappresentano una delle fonti più concentrate e al tempo stesso veramente naturali di vitamine, minerali, enzimi e amminoacidi (proteine) che si conoscano. Sono anche biogenici – ossia vivi – e in grado di trasferire la propria energia vitale nel nostro organismo.


Redazione Web Macro

Quando mangiamo un germoglio, ciò che ingeriamo è una pianta in miniatura che è al tempo stesso facilmente digeribile e al massimo del suo valore nutritivo.

I germogli possono entrare a far parte di qualunque stile di vita: sono ideali per chi è a dieta, per i bambini durante la crescita, per gli anziani, per gli atleti, per i vegetariani, per chi ha una vita intensa e a volte non mangia in modo adeguato, e per chiunque desideri avere una salute e un aspetto migliori.

 

 

 

Enzimi e fattori alimentari vitali nei germogli

Durante il processo di germogliazione gli enzimi vengono fortemente attivati. Già pochi minuti dopo che i semi freschi non ancora germinati sono stati messi in ammollo nell’acqua, gli enzimi cominciano a trasformare i giovani germogli in cibo facilmente digeribile per gli esseri umani.

Amminoacidi (proteine) nei germogli

Le proteine vegetali sono proteine della miglior qualità in assoluto, e i germogli ne sono ricchissimi. Sono proteine facilmente utilizzabili dall’organismo, hanno un basso contenuto di grassi e non contengono grassi saturi o colesterolo.

Fra i germogli, le lenticchie sono la più ricca fonte di proteine di alta qualità: 500 g di lenticchie germogliate contengono circa 58 g di proteine, quantità più che sufficiente a coprire la dose giornaliera ufficialmente consigliata per un maschio adulto!

Vitamine nei germogli

Le vitamine contenute nei germogli freschi e in altri alimenti vivi sono completamente sicure e in grado di mantenerci in buona salute, nella misura in cui consumiamo quantità sufficienti dei cibi giusti.

  • I semi di lenticchie dopo la germogliazione sono una delle migliori fonti di vitamina C.
  • I germogli di alfalfa sono non solo una buona fonte di vitamina C, ma anche ottimi fornitori di vitamina A.
  • Le vitamine del gruppo B sono presenti in abbondanza nei semi germogliati di mandorla, alfalfa, frumento, segale, girasole e sesamo.
  • Il frumento è una delle migliori fonti di vitamina E, sostanza che funziona come antiossidante e impedisce che preziose sostanze nutritive vengano distrutte o sprecate.
  • La vitamina K è presente in quantità abbondanti nei germogli di alfalfa.

10 TIPI DI GERMOGLI CHE DEVI PROVARE

 

I germogli: compagni ideali di chi è a dieta

I germogli, in particolare quelli di alfalfa, forniscono all’organismo un’abbondante quantità di nutrimento liquido a basso contenuto calorico che è facile da digerire e da utilizzare come combustibile.

La capacità di auto-depurazione dell’organismo viene stimolata dai germogli e dai succhi estratti da questi alimenti, e il metabolismo generale ne risulta accelerato perché non viene appesantito da grosse quantità di cibi di difficile digestione.
Inoltre, i liquidi aiutano a eliminare le tossine dal sistema.

Rallentare l’orologio biologico con i germogli

Fra i nutrienti antietà che hanno attirato l’attenzione generale figurano gli antiossidanti e un’ampia gamma di enzimi esogeni. Una dieta equilibrata a base di alimenti vivi che comprenda abbondanti porzioni di germogli freschi rappresenta una fonte del tutto sicura di potenziali sostanze antietà. Oltre a molti enzimi esogeni, i germogli contengono infatti le vitamine antiossidanti naturali A, C ed E.

Come scegliere i semi

Osservate attentamente i semi che intendete acquistare: dovreste vedere migliaia di chicchi distinti e perfettamente integri. I semi spezzati, scheggiati o diversamente danneggiati possono dare problemi di deterioramento o non germogliare del tutto: spesso una manciata di semi cattivi finisce per guastare tutta la partita.

Osservatene anche il colore. Che deve essere intenso. C’è una gran quantità di legnetti, pietruzze e terriccio mischiata ai semi? Dovrete mondarli, perciò guardatevi dal comprare semi pieni di impurità.

I semi derivati da coltivazione biologica saranno spesso meno puliti e lustri, ma un rapido lavaggio prima di avviare la germinazione eliminerà tutte le impurità.

Germogli: le proprietà dei deliziosi superfood

 

Come coltivare in casa un orto di germogli

Trovate una buona collocazione per il vostro orto: il piano di lavoro vicino al lavello è ideale, perché dovrete avere accesso all’acqua e sufficiente spazio per la colatura. Più sarete costanti nello sciacquare i germogli e nel loro accudimento, più risulteranno sani e salutari.

Uno dei motivi per cui i germogli coltivati nel germogliatore automatico sono tendenzialmente buoni in modo uniforme è che vengono risciacquati e scolati senza essere maneggiati troppo spesso.

Come la maggior parte delle piante, i germogli maturano più rapidamente quando fa caldo, perciò se la temperatura è elevata i tempi di ammollo dovrebbero essere monitorati attentamente e gli sciacqui dovrebbero essere più frequenti, così da mantenerli freschi.

Durante la stagione calda, tenete lontani i vostri germogli dalla luce diretta del sole pomeridiano, perché la combinazione del calore dell’ambiente con quello del sole nelle ore più calde può letteralmente cuocerli. La luce indiretta – il giusto equilibrio di sole e ombra – è quella giusta per far diventare verdi i germogli che richiedono luce.

 


Redazione Web Macro
La Redazione Web Macro si occupa di tutte le ultime novità, anticipazioni, curiosità, approfondimenti che riguardano il mondo Macro. Gli articoli... Leggi la biografia
La Redazione Web Macro si occupa di tutte le ultime novità, anticipazioni, curiosità, approfondimenti che riguardano il mondo Macro. Gli articoli spaziano su tutti i principali argomenti che Macro divulga con passione dal 1987. Il meglio per il benessere di Corpo, Mente e Spirito raccontato da coloro che vedono nascere quotidianamente i... Leggi la biografia

Potrebbero interessarti altri articoli del blog


Vivere Macro n. 18 - Chi non si ferma è perduto
Omaggio Vivere Macro n. 18 - Chi non si ferma è perduto

Iscriviti a My Macro e ricevi questo omaggio!

Voglio ricevere Vivere Macro n. 18 - Chi non si ferma è perduto