Newsletter, Omaggi, Area acquisti e molto altro. Scopri MyMacro: Registrati Entra Scopri MyMacro: Registrati Entra
Benessere e conoscenza dal 1987
Home / Blog / Salute e Benessere

Infertilità femminile: cause e rimedi naturali

Salute e Benessere

Infertilità femminile: cause e rimedi naturali

Salute e Benessere

Infertilità femminile: cause e rimedi naturali
5 condivisioni

L’infertilità femminile è una condizione che interessa il 15% delle coppie in Italia. Le cause dell’infertilità sono varie e spesso nemmeno riconosciute fino in fondo. Sebbene spesso si sia presi dallo sconforto per una situazione che mette alla prova, le soluzioni per riuscire a concepire ci sono.

Sherill Sellman ci spiega da cosa deriva l'infertilità e quali sono le possibili soluzioni, nel suo nuovo libro La Verità sugli Ormoni.


Romina Rossi

Cos’è l’infertilità

L’infertilità è quella condizione fisica, spesso temporanea, per cui una coppia non riesce ad ottenere una gravidanza. Affinchè si possa parlare di infertilità, però, devono passare almeno 1 o 2 anni dal momento in cui si mette in cantiere un figlio e si hanno rapporti costanti e non protetti.

L’infertilità può essere:

  • femminile,
  • maschile,
  • di coppia o maschile e femminile,
  • idiopatica,
  • genetica.

Inoltre, l’infertilità va distinta in:

  • di primo grado: che si verifica quando la coppia non riesce a concepire il primo figlio;
  • di secondo grado: che si verifica quando, invece, la coppia ha già concepito il primo figlio e fatica a concepire il secondo.

A determinare quest'ultima situazione è spesso l’età della donna, che tende a fare il secondo figlio dopo i 30 anni. Ma anche complicazioni insorte con il primo parto, patologie secondarie sempre dovute alla prima gravidanza, un errato stile di vita e problematiche maschili.

Prima di capire le differenze e conoscere le cause dell’infertilità, facciamo una precisazione. Nel parlato comune, infatti, si tende a confondere sterilità con infertilità. Ma in ambito medico non si tratta della stessa cosa. La differenza fra infertilità e sterilità, infatti, sta nel fatto che la prima è una condizione temporanea che, con le adeguate cure e terapie, può trovare una felice soluzione.

La sterilità invece è una condizione, purtroppo, irreversibile. Ed è causata da malattie come: l’assenza dell’utero, la menopausa precoce, l’azoospermia (l’assenza di spermatozoi nel liquido seminale maschile).

In questa sede, quindi, non affronteremo la sterilità femminile, bensì l’infertilità.

 

 

Le cause dell’infertilità femminile

Come detto, l’infertilità può avere diverse cause. Fra le più comuni per l’infertilità femminile ci sono:

  • le anomalie delle tube di Falloppio: qui avviene la fecondazione, ma spesso le tube possono subire delle variazioni morfologiche. Le cause di questa variazione possono essere legate a endometriosi, infezioni causate da aderenze pelviche, malformazioni congenite e interventi chirurgici. Nel momento in cui si verifica la variazione, l’incontro fra l’ovulo e gli spermatozoi avviene con difficoltà, motivo per cui la gravidanza ritarda;

  • le alterazioni dell’utero: l’utero può subire delle alterazioni dovute a infiammazioni per la presenza di endometriosi, fibromi o miomi, aderenze nella cavità uterina e malformazioni congenite;

  • i fattori ovarici e ormonali: questi provocano mestruazioni irregolari. Le cause molto spesso sono dovute alla presenza di ovaio policistico, disturbi alla tiroide o ipotalamo-ipofisari, menopausa precoce, iperprolattinemia e basse quantità di progesterone nella fase luteale del ciclo mestruale. Secondo alcuni medici americani la dominanza estrogenica, cioè un alto livello di estrogeni contro un basso livello di progesterone è fra le cause dell’infertilità femminile, soprattutto per le over 35. L’eccesso di estrogeni incentiva le ovaie alla sovrapproduzione di follicoli che, abbinata a gravidanze posticipate, dà luogo a un esaurimento precoce;

  • l’endometriosi: l’alterazione del tessuto che riveste le pareti dell’endometrio dell’utero è causa di infertilità. Crescendo fuori dalla cavità uterina, infatti, l’endometrio provoca perdite di sangue che danno origine a infiammazioni locali e a dolori forti durante il ciclo;

  • l’ovaio policistico: la crescita di cisti sulla parete esterna delle ovaie causa un’alterazione del ciclo ovulatorio. In questo modo i follicoli non maturano mentre gli ovociti sono di meno;

  • l’obesità o l’estrema magrezza: anche il peso in eccesso o in difetto è fra le cause dell’infertilità femminile. L’obesità tende a generare insulino-resistenza mentre l’estremo sottopeso è fra le cause dell’amenorrea. Due condizioni che non aiutano l’arrivo della gravidanza. 

Endometriosi: sintomi e cure naturali

 

Quando la donna non c’entra: le cause maschili e idiopatiche

Non sempre i problemi di fertilità sono legati alla donna e alla sua condizione. In certi casi, l’infertilità riguarda soprattutto l’uomo. In questo caso, le cause più frequenti vanno ricercate nella presenza di:

  • il criptorchidismo: alla nascita può succedere che i testicoli non scendano nello scroto. Di solito si interviene tempestivamente per porre rimedio a questa situzione. Se però rimangono nell’addome a lungo, possono creare danni come l’infertilità;
  • il varicocele: è una dilatazione delle vene dei testicoli. La conseguenza è una temperatura più alta all’interno dei testicoli che altera il DNA degli spermatozoi;
  • la parotite endemica: gli orecchioni non sono solo una malattia infettiva che coinvolge le ghiandole parotidi. Questo virus può infatti colpire anche i testicoli e compromettere la produzione di spermatozoi;
  • i fattori post-testicolari: gli spermatozoi possono transitare con difficoltà lungo l’apparato riproduttivo maschile. Soprattutto se queste strutture si ostruiscono per infiammazioni locali, cause congenite, o malattie autoimmuni. Se per esempio si verifica un’ostruzione nell’epididimo, nei dotti eiaculatori e deferenti la conseguenza è l’azoospermia e una condizione di infertilità.

In molte coppie l’infertilità può essere data da una qualche problematica maschile e femminile descritta poco sopra. Si parla in questo caso di infertilità di coppia. Spesso il vero grande problema di queste coppie è il fattore tempo. L’età anagrafica per fare il primo figlio è salita rispetto al passato e si è attestata intorno ai 30 anni. Il picco di fertilità però va dai 20 ai 30 anni e tende a calare poco a poco. Ecco quindi che fare figli può diventare un problema a mano a mano che l'età aumenta. 

Può succedere anche che, fatti i dovuti esami e accertamenti, non si trovino cause o patologie che possano spiegare l’infertilità. In questo caso si parla di infertilità idiopatica. È forse il tipo di infertilità più angoscioso a livello emotivo, poiché nonostante gli esami siano tutti negativi, il ciclo sia regolare, i valori dello sperma siano nella media e non si siano riscontrati alterazioni dell’apparato riproduttivo la gravidanza non arriva. E allora da cosa dipende la difficoltà di procreare?

Non sempre mestruazioni e fertilità vanno di pari passo. Il ciclo può essere regolare e avere comunque difficoltà a procreare. Spesso tali difficoltà vanno ricercate nell’ansia che può attanagliare gli aspiranti genitori.

Lo stress è un altro fattore che non aiuta. Non solo dal punto di vista psicologico, ma anche fisico. Questo, infatti, quando rischia di diventare cronico, può modificare i livelli ormonali. Di conseguenza l’ovulazione può essere compromessa. Se sei alla ricerca di un bambino cerca di controllare ansia e stress.

GESTIONE DELLO STRESS: RIMEDI E CONSIGLI

 

Ci sono molti rimedi naturali a cui far ricorso: dalla floriterapia a massaggi o a tecniche di agopuntura e digitopressione. Oppure cerca di staccare la spina regalandoti una breve vacanza o un weeek end fuori porta.

Un’altra causa dell’infertilità idiopatica può essere ricercata nelle alterazioni spermatiche. Ancora, però, non sono del tutto note le cause che provocano tale alterazione.

Consigli per aumentare la fertilità

Nel caso in cui la gravidanza tardi ad arrivare, nonostate i ripetuti tentativi, è bene fare delle analisi che possano chiarire le cause che impediscono la procreazione. Ed eventualmente seguire le terapie che vengono prescritte dallo specialista.

Nel frattempo, sono tante le cose che si possono fare per cercare di migliorare la condizione di fertilità. Si tratta di piccole strategie che modificano lo stile di vita e correggono quegli errori, spesso involontari, che rischiano di creare problemi temporanei.

Curare l'alimentazione

Curare l'alimentazione è uno dei fattori principali con il quale si può aumentare la fertilità. Evita diete troppo rigide e limita anche carboidrati, soprattutto da farine o carboidrati raffinati, latticini e zuccheri.

Sì, invece, alle proteine, purché non si esageri – ricordati che le proteine non le trovi solo in carne e pesce, ma anche in legumi e frutta a guscio.

Fai la scorta di grassi buoni, che trovi in: avocado, uova, olio di cocco, olive e olio d’oliva e frutta a guscio. E non dimenticare mai le verdure ai pasti.

   

 

Cura il sonno

Il sonno è fondamentale per la salvaguardia della salute. Durante la notte vengono secreti diversi ormoni che sono importanti anche per garantire il concepimento. La melatonina e la serotonina, ad esempio, vengono secreti di notte. Le donne con bassi livelli di melatonina e serotonina hanno una fase luteale più breve. Di conseguenza il tempo fra l’ovulazione e il concepimento diventa molto più breve, rendendo quest’ultimo più difficoltoso.

Cerca di dormire almeno 7-8 ore per notte, andando a letto prima di mezzanotte. E anche di dormire al buio completo per permettere all’organismo di produrre melatonina. Se hai difficoltà a dormire prova con una tisana rilassante o un’attività che ti permetta di staccare la spina. Spegni TV, cellulari e altre diavolerie elettroniche almeno mezz’ora prima di andare a dormire;

Elimina lo stress e l’ansia

Facile a dirsi, da fare diventa un po’ più complicato. Per cercare di alleviare stress, ansia e tutte gli stressori che ti impediscono di stare serena, potresti cercare di fare yoga o altre attività rilassanti, assumere rimedi naturali che aiutano a tenere sotto controllo le emozioni troppo forti.

Yoga per la fertilità: i Kriya di Venere

 

 

Prova la floriterapia oppure qualche gemmoderivato (se somatizzi le emozioni negative, molto utile è il Ficus Carica, ma va bene anche Tilia Tomentosa) o anche oli essenziali rilassanti da mettere nell’apposito diffusore (puoi scegliere fra lavanda, gelsomino, rosa, litsea e molti altri).

I fiori di Bach contro ansia e stress

 

Fai delle integrazioni di vitamine e altri minerali

Se, nonostante lo stile di vita e la dieta corretti, hai bisogno di fare delle integrazioni, potresti provare ad assumere fonti di vitamina B, C e D, che aumentano la fertilità.

   

 

Lo zinco permette una migliore produzione di sperma e interviene anche nell’ovulazione. Il selenio invece è una fonte di protezione per sperma e ovuli. Se hai una dominanza estrogenica può essere consigliata applicare una crema al progesterone naturale. O anche cercare di pareggiare i livelli di estrogeni e progesterone, in modo che l’ovulazione possa essere più efficace;

Non perdere la speranza

Se la gravidanza tarda ad arrivare, è importante mantenere il morale alto e non abbattersi. Per molte coppie la mancanza di un figlio può essere una dura prova da affrontare. In questi casi non lasciarti abbattere ma cerca aiuto in specialisti ed esperti che possano consigliarti le giuste terapie da seguire per te e il tuo partner. 


Romina Rossi
Giornalista freelance e web writer, collabora con la rivista “Vivi Consapevole” e diversi siti web, occupandosi prevalentemente di medicina... Leggi la biografia
Giornalista freelance e web writer, collabora con la rivista “Vivi Consapevole” e diversi siti web, occupandosi prevalentemente di medicina naturale, benessere olistico e tecniche naturali di guargione.L’amore per la Natura e la curiosità di capire i complicati e delicati meccanismi di funzionamento dell’uomo, la portano a intraprendere... Leggi la biografia

5 condivisioni

Potrebbero interessarti altri articoli del blog



ASPETTANDO NATALE - Sconto 5€ per tutti i nuovi iscritti
Omaggio ASPETTANDO NATALE - Sconto 5€ per tutti i nuovi iscritti

Iscriviti a My Macro e ricevi questo omaggio!

Voglio ricevere ASPETTANDO NATALE - Sconto 5€ per tutti i nuovi iscritti