Newsletter, Omaggi, Area acquisti e molto altro. Scopri MyMacro: Registrati Entra Scopri MyMacro: Registrati Entra
1987-2017: 30 anni di Benessere e Conoscenza
Home / Blog / Salute e Benessere

Latte vegetale: non solo soia. Quale scegliere?

Salute e Benessere

Latte vegetale: non solo soia. Quale scegliere?

Salute e Benessere

Latte vegetale: non solo soia. Quale scegliere?
14 condivisioni

Latte di soia, latte d'avena, latte di canapa, cocco, mandorle ecc. Tutte le proprietà, i consigli e le ricette tratte dai nostri libri con il latte vegetale. 


Giuliana Lomazzi

Poche bevande sono gustose e variegate come il latte vegetale! Pronto o fatto in casa, non c'è che l'imbarazzo della scelta: si spazia dalla soia al riso, dalla mandorla alla quinoa, dal cocco al miglio. E non ha le controindicazioni del latte animale!

W il latte “verde”

Il latte di mandorle, di antica tradizione in Italia, è sicuramente la bevanda vegetale più nota; arcinoto è anche il derivato della soia. Qualche anno fa, poi, è cominciata una rivoluzione che, con il latte di riso in testa, ha aperto le porte a parecchie bevande vegetali. Gradevoli, sazianti e ben digeribili, prive di colesterolo e di lattosio, le nostre protagoniste hanno sfondato senza difficoltà. Non sono buone soltanto calde o fredde, per preparare cappuccino, cioccolata o frullati, ma sono utili anche per realizzare crespelle, torte, budini, creme, salse come la besciamella, gelati, vellutate...

Il valore di queste bevande è a volte alterno. Infatti quelle derivate dai cereali sono preparate il più delle volte con il chicco brillato. Un'ulteriore perdita è data dall'eventuale filtrazione finale, che trattiene le fibre e parte delle proteine. Risultato? Nei derivati dei cereali ci sono soprattutto carboidrati non bilanciati da proteine; perciò l'indice glicemico può essere elevato, soprattutto nel latte di riso. Si può però compensare con latte di soia o di mandorle, oppure scegliere il mix con il saraceno, già pronto in commercio.

L'importante è non usare queste bevande come se fossero acqua: basti pensare che le calorie di 500 ml corrispondono all'incirca a quelle di 100 g di pasta!

In ogni caso, è fondamentale puntare sul biologico, così da avere la certezza che l'ingrediente di partenza non sia stato trattato chimicamente e che nel prodotto finale non ci siano additivi sintetici e oli raffinati.

LATTE: FRANCO BERRINO E L'INCHIESTA SU RAI3 

 

Scoprire il latte vegetale

Naturalmente ogni bevanda ha caratteristiche specifiche, diverse a seconda dell'ingrediente di base. Vale la pena scoprirle per capire qual è l' uso migliore per ognuna. Ecco una rassegna di latti vegetali.

  1. Avena. Di aspetto lattiginoso, ha profumo delicato e un gradevole sapore marcato. È ottima per preparare purea di patate, vellutate e besciamelle, ma anche per cuocere delle verdure stufate. Squisita anche sotto forma di crema dolce al cucchiaio.
  2. Canapa. Di ottimo sapore, proteica e ricca di minerali, la bevanda ricavata dalla canapa è molto versatile e si presta un po' a tutti gli usi.
  3. Chufa o dolcichino. Si ricava da piccoli tuberi che crescono nel bacino mediterraneo; questi vengono macinati per preparare la deliziosa horchata, specialità dell'area di Valencia, in Spagna. La chufa contiene molti minerali e fibre, ma anche grassi vegetali di qualità.
  4. Cocco. Si prepara ammollando e spremendo la noce grattugiata. Di color bianco latte e di ottimo sapore, si presta alla realizzazione di moltissimi dolci ed è speciale nei curry vegetali.
  5. Farro e kamut. Sono entrambe saporite e profumate e si prestano alla preparazione di piatti dolci e salati.
  6. Mandorle. Non ha bisogno di molte presentazioni, questo squisito latte, dissetante e nutriente. Al momento dell'acquisto bisogna fare attenzione che non contenga zucchero, al massimo un po’ di sciroppo d’agave; in commercio si trova però anche un tipo che contiene solo un po' di sale. Il latte con l'agave sarà quindi più indicato per frullati di frutta, budini, torte, o per preparare il delizioso biancomangiare; l'altro per smoothie agli ortaggi e vellutate.
  7. Miglio. Oltre ad avere un ottimo sapore dolce, questa bevanda è priva di glutine, quindi adatta per i celiaci (verificare però in etichetta che non caontenga addensanti con il glutine; in genere non ci sono). Il latte di miglio si presta soprattutto alla preparazione di dolci squisiti. Ed è assolutamente da provare nel cappuccino, tanto più che si monta che è una meraviglia!
  8. Quinoa. Dolci al cucchiaio e torte vengono bene con questa bevanda ben digeribile, priva di glutine, dal profumo di cereale tostato. Da provare anche nel cappuccio, cui regala una schiuma densa e gustosa.
  9. Riso. È sicuramente il latte più dolce che ci sia, pur senza zuccheri aggiunti. È quindi molto usato come bevanda, ma anche come base per la preparazione di dolci. Attenzione però al non esagerare, l'indice glicemico è in agguato! Sarebbe meglio non usarlo puro, ma mescolarlo in parti uguali con soia (di cui corregge il sapore molto bene) o mandorle.
  10. Orzo. Questo ottimo cereale è molto sfruttato per preparare un surrogato del caffè ma anche vari decotti dalle proprietà rinfrescanti. Di fatto l'orzo è un cereale estivo, così il suo latte, di sapore deciso e gradevole, può essere gustato freddo nella bella stagione. In cucina si presta alla preparazione di dolci e di ottimi smoothies di frutta.
  11. Soia. Nutriente e proteico, il latte di soia ha il grosso limite di non avere un sapore eccellente. Questo, però, può essere arrotondato aggiungendo vaniglia o cannella, per una bevanda dolce, o spezie secondo il gusto, per una salata. Particolarmente versatile, può essere impiegato anche proficuamente per preparare il delizioso golden milk. Ecco la ricetta del Golden Milk. È ottimo per chi è intollerante ai latticini, perché particolarmente nutriente e proteico. Non ha un grande sapore ma in compenso si presta alla realizzazione di piatti dolci e salati.
  12. Sorgo. Come il cereale da cui deriva, è arrivato di recente sulle nostre tavole. Ha un sapore delicato e dolce che lo rende particolarmente indicato per la realizzazione di dolci.

 

Fatto in casa

L'autoproduzione è meno complessa di quanto non si creda. Il latte di mandorle, per esempio, si prepara in casa da generazioni e generazioni, grazie al suo procedimento semplice. Questo stesso procedimento si può applicare ad altri semi oleosi, come le nocciole o la canapa. Come si prepara il latte di soia è abbastanza noto; in commercio esistono anche appositi apparecchi per realizzarlo in casa con estrema facilità. Anche le bevande di cereali non presentano difficoltà. Il vantaggio dell'autoproduzione è la freschezza del prodotto, che non viene sottoposto né a pastorizzazione né a trattamenti UHT.

il tuo latte vegetale fatto in casa

La produzione casalinga è anche molto economica; se ci pensiamo, queste bevande sono piuttosto costose, visto che sono composte principalmente di acqua. Le proporzioni la dicono lunga: a seconda delle marche, abbiamo per esempio l'8-9% di soia, il 10% di avena, l'11% di riso ecc.

latte di soia

Come fare il latte di canapa
Latte di Avena fatto in casa: la ricetta di Teresa Tranfaglia 
Latte d'Avena fai da te: la ricetta di Lucia Cuffaro
Il latte di mandorle, la ricetta di Teresa Tranfaglia
Come fare il latte di mandorle  

 

Le ricette dal nostro blog e dai nostri libri

Ecco alcune ricette tratte dal nostro blog o dai nostri libri che sono a base di latte vegetale! Dal latte di soia a quello di mandorle, tante buonissime ricette tutte all'insegna della salute:

Ricette per la colazione e dolci

crostatina di latte di riso e mandorle

Budino al cioccolato e limone con cremina piccante allo zenzero
Ricetta della colazione super
La torta di riso
Muesli vegano crudista
Crostatina di latte di riso e mandorle
Nutella fatta in casa Vegan
Pancakes vegan e dietetici facili da preparare
Bignè di riso farciti con crema e albicocche
Muffin salati di carote e semi

Gelati e frullati

GELATO CON  AVOCADO  E LATTE DI SOIA

Gelato alle banane e noci
Gelato di cioccolato e ciliege
Frullato di more
Frullato pera e zenzero
La ricetta del frullato dolce e depurativo
Latte di mandorle e menta vegan
Gelato di avocado e latte di soia


Primi e altre ricette

Zuppa di Cavolfiore e latte di mandorla
Crema di carote
Vegan Haldi Doodh
Zuppa di Cavolfiore
Golden Milk
Maionese di latte di soia o soianese 


Giuliana Lomazzi
Giuliana Lomazzi è nata a Busto Arsizio (VA) e da qualche anno vive a Trieste. Laureata in Lingue e Letterature straniere moderne presso... Leggi la biografia
Giuliana Lomazzi è nata a Busto Arsizio (VA) e da qualche anno vive a Trieste. Laureata in Lingue e Letterature straniere moderne presso l'Università di Milano, dopo un'esperienza di insegnamento nelle scuole superiori, ha iniziato nel 1990 a lavorare nell'editoria, prima come traduttrice e poi come autrice e giornalista.I suoi interessi... Leggi la biografia

14 condivisioni

Potrebbero interessarti altri articoli del blog


Vivere Macro n. 18 - Chi non si ferma è perduto
Omaggio Vivere Macro n. 18 - Chi non si ferma è perduto

Iscriviti a My Macro e ricevi questo omaggio!

Voglio ricevere Vivere Macro n. 18 - Chi non si ferma è perduto