Newsletter, Omaggi, Area acquisti e molto altro. Scopri MyMacro: Registrati Entra Scopri MyMacro: Registrati Entra
Benessere e conoscenza dal 1987
Home / Blog / Salute e Benessere

Fiori di Bach per dormire

Salute e Benessere

Fiori di Bach per dormire

Salute e Benessere

Fiori di Bach per dormire

Sebbene dormire sia un'attività naturale e benefica per la nostra salute, sono sempre di più le persone che hanno problemi durante la notte. C'è ad esempio chi ha difficoltà ad addormentarsi, chi si sveglia ripetutamente durante la notte o chi, pur dormendo senza interruzioni, si sveglia stanco e non riposato. Tutti questi esempi rientrano nell'ampia casistica dei disturbi del sonno, che si possono verificare a qualsiasi età.

A disturbare il sonno ci possono poi essere anche situazioni emotive non proprio in equilibrio: per fortuna, con i fiori di Bach, si può lavorare per riportare le emozioni al loro aspetto positivo, in modo che non solo non siano d'ostacolo al sonno, ma possano anche aiutarci a stare meglio con noi stessi e con gli altri.


Romina Rossi

Ascoltare le emozioni 

Indispensabile per poter scegliere i fiori di Bach più indicati per ognuno di noi e per alleviare il problema che ci affligge è capire quali sono i meccanismi e le emozioni che possono creare uno disagio emotivo, che a sua volta si traduce in una difficoltà da affrontare nella vita quotidiana.

I fiori vanno scelti in base alle emozioni e alle difficoltà emotive del momento: indispensabile è ascoltarci e capire cosa stiamo provando maggiormente, se paura, rabbia, rancore, poco interesse per quello che ci circonda o dolore... Sono queste che vanno accolte e vanno riequilibrate affinché possano servirci come strumenti divini che possono aiutarci a evolvere come persone. 

Possiamo considerare, infatti, le nostre emozioni come una moneta con due facce, una positiva e una negativa. Al fine di poter restare in salute, poter portare avanti il nostro compito e proseguire sul nostro cammino, le emozioni devono essere nel loro aspetto positivo. Quando le emozioni sono equilibrate, si rivelano strumenti utili per la nostra vita, perché ci donano un bagaglio emotivo che ci permette di cogliere l'essenza della vita.

Capita, invece, che quando non diamo ascolto alla voce del nostro Sè interiore, che è quella che ci guida verso il raggiungimento del nostro massimo scopo, le emozioni diventino negative e agiscano come tanti ostacoli che interrompono e rallentano il nostro cammino. E allora potremmo provare una rabbia autodistruttiva, o ancora avere paura di qualsiasi cosa, o provare indifferenza verso tutto ciò che succede nel mondo, oppure rimanere bloccati a causa di un dolore che non riesce a trovare pace. 

Ciò non significa che una volta che avremo agito con i fiori di Bach non proveremo più paura o dolore, ma significa che queste due emozioni non avranno più il controllo sulla nostra vita, soprattutto quando non è necessario. 

I fiori di Bach per l'insonnia

Ecco allora un elenco di fiori che possono aiutare a conciliare il sonno, e che puoi scegliere in base alla loro descrizione. Ti ricordo che i fiori lavorano in maniera molto più sinergica in miscela: l’ideale sarebbe quindi riuscire a identificare almeno 2 o 3 fiori da poter usare insieme.

AGRIMONY: è considerato l'ansiolitico dei fiori di Bach. È adatto se sei una di quelle persone che tende a nascondere i propri problemi o le preoccupazioni dietro a un sorriso e all'allegria. Anche se non lo dai a vedere, questi problemi ti lacerano dentro, e spesso e volentieri ti impediscono di trovare il sonno, dato che riemergono proprio durante la notte, quando sei da solo e puoi smettere di fingere.

Spesso si tratta di paure e di preoccupazioni che scaturiscono da passate situazioni irrisolte, che scavano nell'anima e creano disagio e malessere. Se Agrimony è il tuo rimedio, ricorda sempre di unirlo a Pine o a Larch che sono i due rimedi che danno sostegno a questo fiore, permettendo di poter rinunciare a una maschera che non rende felici.

ASPEN: è indicato per le paure che non si riescono a identificare, ma che vengono avvertite come un presagio o una sensazione funesta. Può persino sembrare che non abbiano un reale motivo di fondo, la persona riferisce di avere una “sensazione” che qualcosa andrà storto.

È indicato anche per quei bambini che la notte hanno paura del buio.

CHERRY PLUM: questo fiore è indicato se tendi a controllarti troppo per paura di fare qualche azione sconsiderata o di perdere il controllo. Alla base c’è la paura di lasciarsi andare interiormente, per paura, appunto, di perdere l’autocontrollo.

Questa tendenza a controllarsi eccessivamente può però favorire, sul piano fisico, contratture, irrigidimenti e spesso tic nervosi, che possono ostacolare il rilassamento, a cui invece il corpo dovrebbe lasciarsi andare durante la notte.

Può essere adatto per quei bambini che soffrono di enuresi notturna, che potrebbe essere la spia di un forte controllo durante il giorno delle loro paure, che lasciano fluire attraverso l'urinazione spontanea nel momento in cui non hanno controllo cosciente del proprio corpo.

HORNBEAN: è il rimedio se sei di quelli che al mattino non riesce a partire, se prima non si è preso almeno un caffè (si chiamma "sindrome del lunedì mattina"), ma poi durante il giorno ritrovi le energie, se hai gli stimoli giusti (come ad esempio un evento interessante).

Si tratta di una stanchezza che non è data da una eccessivo sovraccarico fisico, quanto da eccessiva attività mentale, che impedisce di dormire profondamente durante la notte e che causa un deficit energetico. Puoi usarlo in abbinamento con White Chestnut.

MIMULUS: al contrario di Aspen, è il fiore per tutte le paure a cui puoi dare un nome e che ti tengono sveglio la notte. Potrebbe essere la paura di un esame scolastico, di un colloquio di lavoro, di un intervento chirurgico, di una gara sportiva… Se alla tua paura puoi dare un nome, Mimulus è il tuo fiore.

Può essere indicato per i bambini molto timidi che tendono a somatizzare gli eventi che li scuotono emotivamente.

RED CHESTNUT: può essere indicato se sei eccessivamente preoccupato per la salute dei tuoi cari, anche senza un reale motivo. È infatti il fiore per coloro che sono particolarmente apprensivi, e che si lasciano sopraffare da preoccupazioni e ansie nei riguardi del partner, dei figli o delle persone più care.

Se sei una madre con un figlio giovane che esce la sera e tarda nel rientrare, e non dormi fino a che non lo senti rientrare rimanendo in ansia che possa essergli successo qualcosa, sei un Red Chestnut.

Il fiore aiuta a gestire meglio l'ansia e l'apprensione, sviluppando un pensiero più ottimista e positivo.

ROCK ROSE: questo rimedio è indicato se la paura si trasforma in panico, tale che blocca mente e corpo, e impedisce di dormire.

Può essere indicato per i bambini, ma anche gli adulti, che di notte hanno incubi ricorrenti e si svegliano in un bagno di sudore con il cuore che martella in gola.

SCLERANTHUS: se devi prendere una decisione ma non sai che fare e ti trovi a cambiare idea continuamente fra le due opzioni possibili, tanto che anche durante la notte non fai che pensarci, prova Scleranthus. È il fiore indicato quando siamo dilaniati da una scelta fra due possibilità: cambiare lavoro o restare al vecchio ufficio, trasferirsi all’estero o rimanere in Italia.

Sono decisioni che possono mettere alla prova fino a togliere il sonno.

Questo rimedio è indicato se nell’indecisione tendi a chiedere consiglio a chiunque, per poi renderti conto di avere preso la decisione sbagliata.

WALNUT: è il fiore indicato quando avvengono dei cambiamenti nella vita, che li vogliamo o no, che destabilizzano la nostra quotidianità.

Per i bambini, ad esempio, è un cambio di scuola, oppure il passaggio da una scuola all’altra (dalle elementari alle medie) che implica dover ricominciare un nuovo ciclo e farsi nuovi amici. Per gli adulti può essere il matrimonio, un divorzio, un lutto, un cambio di lavoro, o un trasferimento.

Walnut è indicato anche per i cambiamenti fisici: l'adolescenza, la menopausa, la gravidanza, e per tutti quei periodi che portano cambiamenti e implicano una situazione nuova da gestire e da vivere… È infatti indicato nelle situazione di transizione e di grandi cambiamenti e aiuta a gestire meglio il nuovo, affrontando le novità e i cambiamenti con maggiore serenità.

WHITE CHESTNUT: se non riesci a dormire o ti svegli nel cuore della notte a causa di pensieri che non ti danno pace, questo è il rimedio che fa per te. È come se la mente fosse una scimmia che salta da un albero all'altro, incapace di fermarsi.

Indicato se tendi a rimuginare o a pensare e ripensare a un episodio o un evento successo durante la giornata. E ci pensi talmente tanto che la notte fatichi a prendere sonno oppure ti svegli nel bel mezzo della notte con il pensiero fisso sull’accaduto.

White Chestnut aiuta a placare l'attività mentale, dona sollievo alla mente, permettendole di rilassarsi e al corpo di ritrovare il sonno. Pupi provarlo in abbinamento con Hornbeam.

Come agiscono i fiori di Bach

I fiori di Bach non sono un rimedio da prendere all'occorrenza quando non si riesce a prendere sonno o ci si sveglia durante la notte. Vanno invece assunti regolarmente, tutti i giorni a cicli.

Vediamo come fare concretamente: una volta che hai individuato i tuoi fiori, metti 2 gocce di ognuno in una boccetta da 30 ml che contiene due terzi di acqua e un terzo di brandy (serve come conservante per fare in modo che i fiori e l’acqua non degradino). Da questa boccetta assumi 4 gocce 4 volte al giorno.

L'ideale, quando è finita la boccetta, è fare un check, un controllo che permetta di capire se hai necessità di cambiare alcuni dei fiori o tutti o lavorare su altre emozioni da riequilibrare che sono emerse nel frattempo.

Anche per la durata dell'assunzione non c'è una regola precisa: alcune persone sentono gli effetti dopo poche settimane, altri hanno bisogno di un periodo di tempo più lungo. Nei bambini solitamente fanno effetto molto in fretta, perché non hanno quelle sovrastrutture mentali che possono ostacolare il lavoro dei rimedi floreali.

I fiori di Bach sono indicati per tutti: vanno bene a ogni età poiché non contengono principio attivo, ma il messaggio vibrazionale del fiore, che è l’elemento che risuona in noi quando li assumiamo e che permette di riequilibrare le nostre emozioni e di risintonizzarci con la nostra guida interiore. Essa conosce lo scopo nobile della nostra vita e la via per poter portare a compimento tale scopo, e il suo compito è farci da navigatore. Sono dunque indicati per neonati, ma anche donne in gravidanza e allattamento o persone in cura con farmaci.

Se l'alcol da fastidio si possono diluire le gocce in acqua – per farlo evaporare, mettile in acqua calda e bevi quando è tiepida – oppure anche in un pochino di succo di frutta naturale per i bambini.

I disturbi del sonno: un problema in aumento

Le statistiche indicano che sono sempre di più le persone che soffrono di un qualche disturbo del sonno, così come che si è abbassata sensibilmente l’età media delle persone che ne soffrono. Non si tratta più solo di un problema degli adulti ma sono sempre di più i bambini e gli adolescenti che hanno un sonno disturbato.

A impedire un corretto riposo durante la notte possono intervenire tanti fattori anche molto diversi fra di loro:

  • ambientali (stanze rumorose, non completamente al buio, troppo calde…),
  • fisici (cena troppo pesante, difficoltà respiratorie, apnee notturne nel sonno…),
  • emotivi (rimuginio, stress, ansie che non riuscendo a essere gestite possono peggiorare la qualità del sonno).

Invece, la qualità e la quantità del sonno sono fondamentali per la salute, poiché durante il sonno permette l'organismo mette in atto processi riparativi e depurativi fondamentali per ritrovare la nostra omeostasi.

Un disturbo prolungato del sonno può contribuire a sviluppare:

  • disattenzione e mancanza di concentrazione,
  • aumento di peso, dovuto ad aumento del cortisolo, l’ormone dello stress, e della glicemia,
  • peggioramento del tono dell’umore,
  • rallentamento della tiroide,
  • maggior rischio di problematiche cardiovascolari.

Ecco perché bisognerebbe prendersi cura del proprio sonno.

VUOI IMPARARE A RICONOSCERE A QUALI
EMOZIONI CORRISPONDONO I FIORI DI BACH?


Romina Rossi
Giornalista freelance e web writer, collabora con la rivista “Vivi Consapevole” e diversi siti web, occupandosi prevalentemente di medicina... Leggi la biografia
Giornalista freelance e web writer, collabora con la rivista “Vivi Consapevole” e diversi siti web, occupandosi prevalentemente di medicina naturale, benessere olistico e tecniche naturali di guargione.L’amore per la Natura e la curiosità di capire i complicati e delicati meccanismi di funzionamento dell’uomo, la portano a intraprendere... Leggi la biografia

Potrebbero interessarti altri articoli del blog



Vivere Macro n. 18 - Chi non si ferma è perduto
Omaggio Vivere Macro n. 18 - Chi non si ferma è perduto

Iscriviti a My Macro e ricevi questo omaggio!

Voglio ricevere Vivere Macro n. 18 - Chi non si ferma è perduto