Newsletter, Omaggi, Area acquisti e molto altro. Scopri MyMacro: Registrati Entra Scopri MyMacro: Registrati Entra
1987-2017: 30 anni di Benessere e Conoscenza
Home / Blog / Salute e Benessere

Possiamo vivere sani fino a cento anni? Intervista al dottor Bianchi

Salute e Benessere

Possiamo vivere sani fino a cento anni? Intervista al dottor Bianchi

Salute e Benessere

Possiamo vivere sani fino a cento anni? Intervista al dottor Bianchi

Potrà sembrare strano, ma ancora non si conoscono esattamente le cause dell’invecchiamento umano. Invecchiare sembra un processo inevitabile, malgrado le numerose scoperte scientifiche e i progressi ottenuti in campo medico. Di fatto ci usuriamo e, secondo recenti studi pubblicali sulla rivista Nature Cell Biology, la colpa sembrerebbe ricadere sui telomeri, ovvero le estremità dei cromosomi che, accorciandosi a ogni ciclo di proliferazione delle cellule, segnano l'inesorabile scandire del tempo. 


Beatrice Piva

Potrà sembrare strano, ma ancora non si conoscono esattamente le cause dell’invecchiamento umano. Invecchiare sembra un processo inevitabile, malgrado le numerose scoperte scientifiche e i progressi ottenuti in campo medico. Di fatto ci usuriamo e, secondo recenti studi pubblicali sulla rivista Nature Cell Biology, la colpa sembrerebbe ricadere sui telomeri, ovvero le estremità dei cromosomi che, accorciandosi a ogni ciclo di proliferazione delle cellule, segnano l'inesorabile scandire del tempo.

Le 7 terapie di depurazione

Secondo il dottor Roberto Antonio Bianchi, medico chirurgo e naturopata, l'invecchiamento è la somma di micro-invecchiamenti che, se contrastati attraverso rimedi e terapie naturali, possono allontanare notevolmente il processo di deterioramento, se non, addirittura, invertirlo.
Nel suo utilissimo videocorso per scoprire tutti i segreti e le terapie che ci consentono di vivere percorrendo la via della perfetta salute e di rimanere giovani, il dott. Bianchi ci presenta in maniera chiara e dettagliata le sue tecniche per la cura del fisico e delle sue funzioni.
Inizialmente ci illustra le 7 terapie di depurazione per non accumulare tossine negli organi che presiedono la salute:
i lavaggi del fegato,
dei reni,
dei polmoni,
dell’intestino,
della pelle,
della circolazione sanguigna
dell’area nasale e paranasale.

Gli stili di vita da seguire per rimanere in salute

Ci offre consigli pratici per risolvere i piccoli fastidi e i microinvecchiamenti che rallentano l’efficienza della vita quotidiana attraverso l’utilizzo di farmaci naturali e integratori, ci indica quali sono gli stili di vita da seguire per rimanere in salute e ci consiglia su tanti aspetti della nostra vita quotidiana, dalla postura alla dieta, dalla respirazione al movimento fisico, dal sonno al rilassamento.
Con una scrittura semplice ed efficace insegna inoltre a depurare il cervello e la mente con visualizzazioni e terapie manuali. Un video corso indispensabile per conoscere come mantenere la salute, agilità ed efficienza con i segreti che madre natura generosamente ci offre.

Entriamo nel vivo di alcune tra le interessanti tematiche contenute nel volume direttamente con l’autore al quale rivolgiamo alcune semplici, ma non scontate domande, sul come mantenersi giovani e vivere sani… fino a 100 anni!

Dobbiamo identificarci con il nostro Spirito

Cos’è per il dott. Bianchi l’invecchiamento e cosa intende per ringiovanire?
Come sostengo da anni, l’invecchiamento è la somma di micro-invecchiamenti. Contrastare ciascun micro-invecchiamento può allontanare la vecchiaia persino di anni. Di fatto noi ci usuriamo. Spesso si parla di scalini di invecchiamento, ovvero periodi di stress e lavoro eccessivo, ma anche emozioni negative, alimentazione scorretta o sedentarietà, tutti fattori che accelerano la vecchiaia.
Questo processo di usura può avvenire più o meno velocemente ma la buona notizia è che noi esseri umani abbiamo una incredibile capacità di auto-riparazione! 

Ringiovanire vuol dire tornare indietro nel tempo, come dopo una bella vacanza, magari al mare o in un centro benessere, quando ci si sente più rilassati e tonici, in una parola rigenerati. Per mantenersi giovani occorre innanzitutto valutare i parametri della giovinezza biologica dai più immediati, quali l’aspetto generale, il volto, la pelle, i capelli, la postura a quelli più scientifici come i valori della glicemia, della creatinina, pressione arteriosa e colesterolo. Se riuscissimo a mantenere bassi i parametri relativi a questi ultimi, come lo sono quelli fisiologici dell’infanzia, potremmo sicuramente conservare la giovinezza biologica e rimanere sani più a lungo.
Secondo la medicina ayurvedica, piuttosto che identificarci con il nostro corpo sarebbe meglio che ci identificassimo con il nostro spirito. Infatti, mentre il primo invecchia, il secondo rimane in noi sempre giovane e puro. Identificarci con il nostro spirito e con il Tutto ci ringiovanisce. Quindi ecco il primo consiglio: identificarsi con la parte più pura, magica e meravigliosa, quella misteriosa scintilla di vita che dimora in ogni essere vivente: lo Spirito.

Nella sua terapia grande attenzione è rivolta alle pratiche depurative e disintossicanti, quali accorgimenti igienici, alimentari e comportamentali consiglia nella routine giornaliera?
Periodicamente è bene sottoporsi a pratiche depurative e disintossicanti più approfondite, quali il bagno di vapore, l’idrocolonterapia e il lavaggio dello stomaco, solo per citarne alcune. Una valida cura depurativa comprende anche giornate dedicate esclusivamente all’assunzione di succhi spremuti e a un regime alimentare sobrio e il più possibile naturale, a base di cibi biologici e vegetali.
L’organismo ne beneficerà enormemente e risponderà meglio alle cure abituali. E’ importante anche avere degli obiettivi di vita a breve e lunga scadenza da perseguire con gioia e determinazione. Decidere quale direzione dare alla propria esistenza è altrettanto importante della cura verso il proprio corpo.

Abbiamo il primato in Europa di longevità

Dai suoi consigli si evince che la tipica dieta mediterranea non è sbagliata o sbilanciata, cosa pensa del consumo di carne?
La dieta o alimentazione mediterranea, ovvero il nostro modo di cibarsi fino a sessant’anni fa, riassume in gran parte ciò che intendiamo per regime alimentare sano. La carne si può mangiare, certamente, tuttavia non è indispensabile e in generale le carni bianche di animali di piccola taglia e di ciclo biologico breve sono le migliori. La dieta mediterranea è considerata la più longevizzante , abbiamo il primato in Europa di longevità. Propongo un regime alimentare comunque a basso consumo di proteine animali prediligendo i vegetali, il consumo di olio extra vergine di oliva, l’aglio, il rosmarino, la salvia e l’uso di spezie come la curcuma. Com’è oramai risaputo, è bene non eccedere nel consumo di carne, soprattutto se non biologica. Detto questo, è giusto che ciascuno si regoli da sé

Dottor Bianchi, come si è avvicinato a questa idea di cura, quali percorsi o predisposizioni personali l’hanno portata a sostenere queste terapie naturali?
Sono stato educato a non essere rigido ma a capire l’utilità delle cose. Mi reputo una persona da sempre ottimista e a considerare la vita come una opportunità. Ho sempre sostenuto che la natura vince sulla chimica e la medicina e la scienza devono inchinarsi alla potenza della natura.
Se la medicina e la scienza vanno contro la natura non può funzionare. Anche dal punto di vista biologico penso che la mente governa il corpo, avremmo dei poteri pressoché infiniti se riuscissimo a dirigere meglio la nostra mente.

Essere medico vuol dire creare empatia

Quali caratteristiche, secondo lei, deve avere oggi un medico per essere ritenuto tale?
Innanzitutto deve avere la capacità di ascoltare, ascoltare non solo i sintomi del paziente ma anche il suo linguaggio, il modo di esprimersi, l’umore, capire la connessione da fisico e psiche, ascoltare le cause che hanno portato al disagio.
Ritengo che un medico completo dovrebbe essere in grado di comprendere le leggi del cosmo e quelle che regolano l’integrità della salute e di essere in grado di curare ogni individuo nella sua specificità e unicità, con terapie personalizzate e non in base ai protocolli, senza prescrivere medicine che creano danni collaterali senza risolvere l’origine del problema.
Essere medico vuol dire creare empatia e osservare da un punto di vista assai più ampio l’essere umano, l’ambiente che lo ospita e la sua salute, intesa come benessere fisico, psichico e sociale.  Occorre sempre rammentare che più l’ambiente è sano e salutare più l’uomo vivrà senza malattie croniche.

Siamo nella stagione più a rischio per raffreddori e febbre, come possiamo rafforzarci e difenderci dai germi?
La nostra alimentazione deve essere ricca di fermenti lattici vivi presenti nella verdura e nella frutta crude, ma anche nei latticini e in particolare nello yogurt che si può consumare molto diluito con l’acqua e addolcito con il miele, e persino nel grano.
Tutti questi alimenti ci forniscono fermenti lattici che arricchiscono la nostra flora batterica e proteggono l’intestino dalle infezioni. Ho curato personalmente 10.000 casi di infezione, 9.975 dei quali senza antibiotici, ottenendo ottimi risultati.
La terapia antibiotica è efficace; tuttavia, soprattutto se ripetuta, altera la flora intestinale e sbilancia il sistema immunitario intestinale, facilitando lo sviluppo di disbiosi e candidosi. Ho quattro figli, dai 12 ai 22 anni, in tutta la loro vita, due di essi hanno assunto antibiotici soltanto una volta, mentre gli altri due non li hanno mai presi, e stanno benissimo. Hanno un sistema immunitario allenato e robusto, e la capacità di resistere al freddo e perfino alla neve senza giaccone.
Li abbiamo seguiti con allattamento al seno prolungato, svezzamento senza omogeneizzati e con cibi biologici, vitamina C, bagni di vapore, metodo Lezaeta, impacchi di argilla e fanghi, pre e probiotici, fitoterapia di sostegno e cure omeo-fitoterapiche nei rari episodi acuti.
Sono stati abituati fin dalla giovane età a trascorrere molto tempo all’aria aperta, uno stile di vita sobrio, essenziale ma anche dinamico li ha temperati nel corpo e nello spirito.

 


Beatrice Piva
Beatrice Piva, laurea in scienze politiche indirizzo politico sociale, giornalista pubblicista. Di temperamento curioso e creativo, ama comunicare... Leggi la biografia
Beatrice Piva, laurea in scienze politiche indirizzo politico sociale, giornalista pubblicista. Di temperamento curioso e creativo, ama comunicare “attraverso la scrittura” le “cose belle” che incontra nella vita. Si occupa di pubbliche relazioni, organizzazione di eventi e cura diversi uffici stampa. Sta per concludere il Master in... Leggi la biografia

Potrebbero interessarti altri articoli del blog


Vivere Macro n. 18 - Chi non si ferma è perduto
Omaggio Vivere Macro n. 18 - Chi non si ferma è perduto

Iscriviti a My Macro e ricevi questo omaggio!

Voglio ricevere Vivere Macro n. 18 - Chi non si ferma è perduto