Newsletter, Omaggi, Area acquisti e molto altro. Scopri MyMacro: Registrati Entra Scopri MyMacro: Registrati Entra
Benessere e conoscenza dal 1987
Home / Blog / Nuova Saggezza

3 passi fondamentali sulla via dell’uomo tantrico

Nuova Saggezza

3 passi fondamentali sulla via dell’uomo tantrico

Nuova Saggezza

3 passi fondamentali sulla via dell’uomo tantrico

Quando si intraprende un percorso tantrico, i primi passi sono anche i più difficili: si tratta per l’uomo di passare da uno stato del fare ad uno stato dell’essere, dall’azione attiva ad uno stato presente e di apertura. Il raggiungimento di questo stato indica il lasciar andare la pressione egoica maschile, dall’aspetto tipico yang e lasciare espandere la componente yin, sensibile, ricettiva, interiore.

È una trasformazione che richiede di morire per rinascere a una nuova percezione vitale. 

A cura di Daniela Calbucci


Redazione Web Macro

 Passo 1. L’insoddisfazione come punto di partenza

Il desiderio e l’elevato livello di eccitazione raggiunto durante l’atto sessuale spinge l’uomo ad una immediata soddisfazione portando l’esplosione orgasmica contemporaneamente all’eiaculazione. Pur cercando di trattenersi, l’energia in circolo concentrata soprattutto sugli organi genitali non permette di essere controllata e trattenuta, ma necessita appunto di esplodere esternamente. Questa ricerca del soddisfacimento immediato è culturalmente e idealmente accettata e consolidata: gli insegnamenti appresi attraverso la pornografia e i modelli sociali proposti esaltano il getto eiaculatorio come un indicatore di virilità maschile e l’atto sessuale diventa una prestanza fisica.

 

Scopri il libro L'AMANTE TANTRICO di Jacques Ferber

L'Amante Tantrico

 

Passo 2. Riconoscere le forze yin e yang in noi

Mantenere uno stato prettamente yang non consente lo scorrimento dell’energia sessuale che rimane bloccata ai livelli del primo e secondo chakra ovvero negli organi genitali. In uno stato prevalentemente yang, l’uomo utilizza sostanzialmente il pene, gli occhi e le mani.

Di conseguenza la parte yin che raccoglie principalmente le energie nel dorso, nelle membra, nei palmi delle mani, nel volto, risulta indebolita o addirittura esclusa e non consentire al flusso vitale di scorrere liberamente.

In uno stato bilanciato di yang e yin invece, si assiste allo scambio dinamico tra due forze che in equilibrio, consentono all’energia sessuale di risalire verso i chakra superiori trasportano l’energia e il piacere in tutto il corpo fino alla nuca e oltre, verso la testa. In questo stato di alternanza tra le forze maschili e le forze femminili, tra yang e yin dentro ognuno di noi, l’energia viene sospinta verso l’alto, verso la schiena e poi verso gli arti superiori, fino al capo.

Esplosione in tantra significa dirigere l’energia verso l’esterno disperdendola, non riuscendo a contenerla. Nella sessualità tantrica non si parla di esplosione ma di implosione per cui l’energia rimane nel corpo in un moto circolatorio e prolungato, donando uno stato di soddisfazione più lungo e completo.

Come equilibrare le energie yin e yang

Yin e yang non sono etichette, ma forze interiori che agiscono con intenzioni e atteggiamenti distinti:

- Yin è introspezione, accoglienza, sentimento e distensione

- Yang è determinazione, azione, forza e decisione

La lista degli aggettivi che distinguono le due energie può allungarsi all’infinito, ma sostanzialmente sono sufficienti queste poche parole per comprendere la differenza tra loro.

Mentre l’uomo yang si sente bene nella sua polarità, fatta di sicurezze e materialismo, l’uomo yin che ha sviluppato più un senso di relazione rispetto all’affermazione di sé, potrebbe considerare le sue qualità deboli in una società altamente individualista e oggettivante.

Nella relazione sentimentale l’uomo yang ha definito i suoi ruoli all’esterno, con il lavoro e la produttività, con il desiderio di avere e possedere; è meno dedito alle attività familiari e all’ascolto interiore. Se estremamente yang considera le persone e in particolare le donne come un oggetto -sessuale- svalutando le accezioni yin tipicamente femminili.

Per l’uomo yang è necessario calmare i suoi impeti, prendersi il tempo di ascoltare e ascoltarsi, considerare l’altro/a come un soggetto e non come oggetto, aprirsi alle emozioni e alla passività (tra l’altro molto preclusa poiché considerata in accezione negativa). L’energia estremamente yang si manifesta con aggressività, manipolazione e prepotenza. In questo stato è assolutamente indispensabile per un uomo avvicinarsi alla polarità opposta integrandola alla grande energia maschile.

Un uomo yin è dotato prevalentemente di empatia, sensibilità, senso dell’accudimento familiare e domestico. Se è troppo yin può manifestare sofferenza, desolazione e manipolazione emotiva e una costante ricerca di approvazione.

Un uomo yin potrebbe integrare le energie yang rivolgendo l’attenzione verso l’azione e la socialità: potrebbe considerare di praticare uno sport di squadra o arti marziali senza dover dare loro necessariamente una connotazione violenta o aggressiva.

Spesso si incontrano personalità con yang e yin entrambe poco sviluppate che Jacques Ferber definisce nel suo libro “uomo inibito”, che necessitano di uno sforzo maggiore, un lavoro di riconnessione col proprio corpo per integrare in sé entrambe le energie.

In tutti questi casi di sviluppo ed evoluzione è richiesto coraggio, è come affrontare il proprio lato ombra, accettarlo, portarlo in luce e realizzarsi pienamente.

Esercizio: prova a stilare delle liste di una serie di comportamenti che ritieni yang, molto yang, yin, molto yin e da “uomo inibito”. Più l’elenco sarà elaborato e realistico, più sarà facile raggiungere piccoli e grandi obiettivi. Seleziona dalle liste quali azioni non sei assolutamente in grado di fare, quali riusciresti a fare con un piccolo sforzo e cosa invece ti è particolarmente familiare o consono. Prova a porti dei piccoli obiettivi per quelle azioni “difficili da realizzare” e che non rientrano nei tuoi atteggiamenti o che non ti rappresentano e verifica se puoi integrarle per raggiungere uno stato di completezza.

n.b.: non si tratta di diventare qualcun altro o di indossare una maschera, ma di sviluppare attitudini che aprano al processo di integrazione del principio femminile o principio maschile in difetto apportando nuovi equilibri dentro di sé.

Passo 3 Praticare la presenza e l’ascolto

Più facile a dirsi che a farsi!

Per esercitare e praticare la presenza è necessario non avere aspettative.

Creare ansie sulla performance prevenendo e prevedendo azioni e gradimenti potrebbero portare a delusioni e frustrazioni. Bisogna imparare a disciplinare la mente evitando così di spaziare tra i ricordi delle esperienze passate che portano con sé stati emotivi non necessari. Allo stesso modo evitare di lasciare che i modelli conosciuti e radicati possano emergere condizionando il presente. Queste regressioni nel passato sono come delle interferenze che si possono annullare con l’impegno e la pratica.

Inoltre, è necessario evitare il giudizio: uno stato critico che distoglie dalla connessione col cuore e mantiene in uno stato mentale; fare l’amore e praticare il sesso tantrico non vanno intesi come una performance alla quale dare un voto finale!

Sì, invece al lasciar fluire, al lasciarsi andare, allo sguardo reciproco, al rispetto e all’accettazione, alla pazienza. Si all’accoglienza e alla ricezione.

Occorre diventare attenti osservatori per recepire le movenze e le sensazioni del corpo, del proprio corpo fino ad arrivare a raccogliere anche quelle del partner.

Tutto questo richiede tempo, intimità, rilassamento.

Può aiutare l’utilizzo di musica, profumi, luci… creando uno spazio d’amore per realizzare un’unione piena e arricchente.

Aprirsi all’energia tantrica significa saper combinare armoniosamente l’ardore yang e l’apertura alle energie sottili yin.

Significa contemplare dentro di sé l’unione degli opposti: la potenza maschile e la ricezione femminile.

Per diventare un amante tantrico.

 

 L'AMANTE TANTRICO di Jacques Ferber


Redazione Web Macro
La Redazione Web Macro si occupa di tutte le ultime novità, anticipazioni, curiosità, approfondimenti che riguardano il mondo Macro. Gli articoli... Leggi la biografia
La Redazione Web Macro si occupa di tutte le ultime novità, anticipazioni, curiosità, approfondimenti che riguardano il mondo Macro. Gli articoli spaziano su tutti i principali argomenti che Macro divulga con passione dal 1987. Il meglio per il benessere di Corpo, Mente e Spirito raccontato da coloro che vedono nascere quotidianamente i... Leggi la biografia

Potrebbero interessarti altri articoli del blog



Scienza e Conoscenza N.74 - La risonanza nei sistemi viventi
Omaggio Scienza e Conoscenza N.74 - La risonanza nei sistemi viventi

Iscriviti a My Macro e ricevi questo omaggio!

Voglio ricevere Scienza e Conoscenza N.74 - La risonanza nei sistemi viventi