Newsletter, Omaggi, Area acquisti e molto altro. Scopri MyMacro: Registrati Entra Scopri MyMacro: Registrati Entra
1987-2017: 30 anni di Benessere e Conoscenza
Home / Blog / Alimentazione e Diete

I roccocò: la versione per chi è intollerante a glutine e latte

Alimentazione e Diete

I roccocò: la versione per chi è intollerante a glutine e latte

Alimentazione e Diete

I roccocò: la versione per chi è intollerante a glutine e latte

Si avvicina il Natale e con esso ritorna la magia delle buone tradizioni: ecco una versione per chi è intollerante a glutine e latte


Teresa Tranfaglia

Si avvicina il Natale e con esso ritorna la magia delle buone tradizioni, come tradizionale è la ricetta dei Roccocò.

Preziosa e antica ricetta natalizia, di provenienza partenopea, questa versione può rendere felici anche chi ha intolleranze al glutine e alle proteine del latte animale.

Sulle tavole delle famiglie Campane, a Natale, non possono mancare queste fantastiche delizie!

Sono dolci squisiti, le cui origini risalgono al 1300. La ricetta fu ideata dalle suore del convento della Maddalena.
Questi prelibati dolci hanno la forma di una ciambella schiacciata. Sono molto gustosi e aromatici grazie ad un ingrediente speciale: il pisto.

Il pisto è rappresentato da una miscela di spezie aromatiche che conferisce ai Roccocò un sapore unico.

 

Il cuore morbido dei dolci napoletani

I migliori Roccocò sono croccanti, ma non duri, appena dorati e con un cuore morbido. Sono di facile esecuzione e si mantengono per molti giorni, se ben conservati in una scatola di latta. Nella ricetta originale è inserita la farina di frumento, mentre la versione senza glutine, da me rivisitata, prevede la farina di riso integrale macinata fresca. Non ci sono proteine del latte animale, lattosio, lievito.

Ecco la ricetta. 

Ingredienti

  • 500 g di farina di riso integrale macinata fresca 
  • 200 g di zucchero integrale di canna 
  • 150 ml di miele o succo d’agave 
  • 500 g di mandorle spellate tostate e ridotte in granella 
  • 50 mandorle intere spellate e tostate (per la guarnizione) 
  • un pizzico di sale 
  • 1 cucchiaino di bicarbonato di sodio 
  • 200 g di acqua calda 
  • 1 uovo sbattuto (per spennellare la superficie dei roccocò prima di infornarli) 
  • 30 g. di pisto (miscela di cannella, noce moscata, pepe nero, vaniglia, coriandolo, chiodi di garofano, anice stellato
  • 3 arance, solo la buccia grattugiata 
  • 1 limone, solo la buccia grattugiata

Procedimento

Miscelare il pisto con la farina di riso, la farina di mandorle, lo zucchero, il miele, il bicarbonato e le bucce d’arancia e di limone. Fate una fontana e inserite, poco per volta, l’acqua calda. Lavorate l’impasto fino a quando si amalgamano bene tutti gli ingredienti.

Formate delle ciambelle di circa 10 cm. di diametro e schiacciatele ottenendo uno spessore di circa ½ cm di altezza. Ponete qualche mandorla intera sui Roccocò, 2 mandorle bastano.

Spennellate i Roccocò con l’uovo sbattuto e poneteli su una placca da forno rivestita di carta forno. Infornate, in forno già riscaldato a 180°, per circa 15 minuti.

Non fate imbrunire i Roccocò rischiando di farli diventare troppo duri. Sono perfetti appena si saranno dorati.

Buone Feste!

Scopri gli altri dolci senza glutine e latte di Teresa Tranfaglia

biscotti vegani  torta senza glutine e latticini  dolci vegani abete di natale castagnaccio

colora il tuo natale

    

giochi e favole a natale

a natale colora il benessere

 

omaggio-cenone-mipiacemifabene

Le tue ricette per un Natale Perfetto

Cenone vegan da leccarsi i baffi
Idee per regali autoprodotti
Articolo speciale: dieta barf per cani e gatti

     ricette natale perfetto      


Teresa Tranfaglia
Teresa Tranfaglia (biografia e libri), laureata in Pedagogia e Vigilanza Scolastica, è autrice di testi che suggeriscono come affrontare le... Leggi la biografia
Teresa Tranfaglia (biografia e libri), laureata in Pedagogia e Vigilanza Scolastica, è autrice di testi che suggeriscono come affrontare le intolleranze alimentari. Esperta di macrobiotica e alimentazione naturale, da circa trent’anni si occupa di intolleranze, in particolare, al glutine e alla caseina. Con Macro Edizioni ha scritto:... Leggi la biografia

Potrebbero interessarti altri articoli del blog


Vivere Macro n. 18 - Chi non si ferma è perduto
Omaggio Vivere Macro n. 18 - Chi non si ferma è perduto

Iscriviti a My Macro e ricevi questo omaggio!

Voglio ricevere Vivere Macro n. 18 - Chi non si ferma è perduto