Newsletter, Omaggi, Area acquisti e molto altro. Scopri MyMacro: Registrati Entra Scopri MyMacro: Registrati Entra
1987-2017: 30 anni di Benessere e Conoscenza

Acqua aromatizza con frutta e verdura: benefici e 3 ricette

Scritto da: Giuliana Lomazzi | Alimentazione e Diete, Salute e Benessere

Acqua aromatizza con frutta e verdura: benefici e 3 ricette

L'acqua costituisce il 65% del nostro corpo; per togliere la sete, non c'è nulla di meglio di questo liquido trasparente, i cui benefici sono numerosissimi: favorisce il metabolismo e la circolazione del sangue, regola la temperatura corporea, è drenante e disintossicante.

Trasparente, ma a volte anche insapore. Ecco allora che i canonici otto bicchieri al giorno possono risultare davvero poco appetibili e quindi difficili da svuotare!

SCARICA GRATIS: ACQUA E VITA
IL LEGAME TRA ACQUA E BENESSERE

Il dilemma delle bevande

Certo, ci sono le bibite gassate, che con le loro bollicine scivolano giù facilmente per la gola. Peccato che sono cariche di zuccheri o dolcificanti e spesso anche di coloranti; non andiamo meglio con le bevande sportive o con quelle energetiche, i cui ingredienti non sempre spiccano dal punto di vista nutrizionale.

Non è difficile ingrassare bevendo certe bibite, in più si corre il rischio di ammalarsi di diabete.

Acque aromatizzate: la soluzione buona e reidratante

In questo contesto, le acque aromatizzate si rivelano un'alternativa valida, interessante e gustosa. Soprattutto se autoprodotte, perché spesso quelle commerciali contengono zuccheri e aromi.

Farsele in casa significa invece utilizzare frutta e verdura freschi, scelti nel novero dei prodotti bio e di stagione. Insomma, sapere esattamente che cosa c'è dentro!

ACQUE AROMATIZZATE: IL LIBRO

  

I vantaggi sono molti, primo fra tutti il fatto di bere volentieri gli otto bicchieri grazie alla varietà di sapori che questi fluidi alchemici sanno offrire.

Si spegne così il desiderio di consumare bevande commerciali, a tutto vantaggio della linea: in un certo senso, potremmo dire quindi che le acque aromatizzate sono dimagranti! L'idratazione favorisce poi il senso di pienezza, impedendo qualche spuntino di troppo.

Non va poi sottovalutato l'effetto drenante e disintossicante, che può essere potenziato con l'aggiunta di ingredienti ad hoc, come il cetriolo. Infatti i vegetali, lasciati semplicemente in infusione in acqua fredda, rilasciano i propri nutrienti (in particolare vitamine idrosolubili, minerali e antiossidanti), arricchendo il liquido di sapori e contenuti.

A seconda del vegetale scelto, potremo avere una bevanda disintossicante, antiossidante, rimineralizzante, vitaminica ecc.

SCARICA GRATIS IL PRIMO CAPITOLO DEL LIBRO

  

Gli ingredienti per l'acqua aromatizzata

 

Frutta e verdura fresche

Sono i principali protagonisti. L'ideale è mescolarli in modo che nessuno dei due abbia la prevalenza e che i sapori si possano mescolare ed equilibrare piacevolmente. Naturalmente si può anche scegliere di preparare un'acqua aromatizzata, poniamo, di solo cetriolo o di solo melone. Ma sperimentare sulla mescolanza è utile e gradevole.

Ci sono abbinamenti classici, come fragole e limone, e altri più innovativi che puntano piuttosto sui contrasti, come anguria e pepe di Caienna. E per variare i sapori Madre Natura ha molto altro da offrire.

Acqua e limone: il frutto del benessere

Erbe aromatiche e spezie

Oltre a rilasciare i loro principi attivi, regalando alla bevanda una marcia in più, offrono tanti sapori diversi. Si può spaziare dal finocchio alla noce moscata, dal dragoncello al basilico, dall'aneto al cardamomo e alla cannella.

Semi oleosi

Particolarmente gettonati nella preparazione delle acque aromatizzate sono i semi di chia e di canapa.

La prima è nota per il contenuto di omega 3 e le proprietà reidratanti; la seconda per la ricchezza di nutrienti di tutti i tipi. Si possono anche utilizzare le mandorle, ben note per la loro capacità rimineralizzante.

Semi oleosi: 10 motivi per metterli a tavola

Superfood

L'acqua aromatizzata è una fantastica occasione per aggiungere superfood come clorella, spirulina, erba di grano o d'orzo ecc., uno straordinario valore aggiunto per la bevanda!

               

Fiori commestibili

Possono rappresentare un'interessante integrazione perché regalano sapori ora delicati ora intensi. Si può provare per esempio con lavanda, rosa, fiori di finocchietto e quant'altro suggerisce la fantasia. L'importante è usare la moderazione, altrimenti i sapori potrebbero farsi troppo intensi.

Come usare i fiori commestibili in cucina

Come preparare l'acqua aromatizzata

Preparare acque aromatizzate è davvero semplice: basta munirsi di qualche brocca e caraffa di vetro e di un colino.

I vegetali opportunamente mondati vanno tagliati a fettine o a pezzetti, quindi disposti sul fondo di un recipiente di vetro. Poi si schiacciano con un pestello o si bucherellano con una forchetta, quindi si versa l'acqua.

Il periodo di infusione va da 4 a 6 ore, meglio ancora se dura per tutta la notte. Il recipiente va tenuto in frigo e alla fine occorre filtrare il liquido con molta cura: eventuali residui possono creare decomposizione e sapori sgradevoli.

La bevanda filtrata si conserva sempre in frigo al massimo per un paio di giorni, poi perde gusto e freschezza.

Melone e salvia (vitaminica) 

Per 2 l d’acqua aromatizzata:

  • 2 fette di melone sbucciate e tagliate a cubetti
  • 15 g di salvia
  • 2 l d’acqua

Preparazione:

  • Posizionare i cubetti di melone nella brocca (o altro contenitore in vetro) pressandoli leggermente con una forchetta assieme alla salvia (precedentemente strofinata con le dita).
  • Aggiungere l’acqua, mescolare e lasciare riposare in frigorifero almeno 4 ore.
  • Si può filtrare con un colino prima di assumerla.

Quest’acqua aromatizzata è un concentrato di vitamina A, una vitamina antinvecchiamento che regola lo sviluppo cellulare, rigenera i tessuti, mantiene l’efficienza visiva e stimola le difese immunitarie.

Peperone, pomodoro e alloro (antiossidante)

Per 2 l d’acqua aromatizzata:

  • ½ peperone rosso
  • 200 g di pomodorini (datterini o ciliegini)
  • 1 foglia di alloro 2 l d’acqua

Preparazione:

  • Tagliare il peperone a fette sottili e tagliare a metà i pomodorini.
  • Posizionare gli ingredienti nella brocca (o altro contenitore in vetro) pressandoli leggermente con una forchetta assieme alla foglia di alloro.
  • Aggiungere l’acqua, mescolare e lasciare riposare in frigorifero almeno 4 ore.
  • Si può filtrare con un colino prima di assumerla.

Quest’acqua aromatizzata è un concentrato di licopene, il potente antiossidante, contenuto abbondantemente nei pomodori, che contrasta i radicali liberi.

Pesca e menta

Per 2 l d’acqua aromatizzata:

  • 2 pesche succose
  • 30 g di menta
  • 2 l d’acqua

Preparazione:

  • Sbucciare le pesche e tagliarle a cubetti.
  • Posizionarle nella brocca (o altro contenitore in vetro) pressandole leggermente con una forchetta assieme alla menta (precedentemente strofinata con le dita).
  • Aggiungere l’acqua, mescolare e lasciare riposare in frigorifero almeno 4 ore.
  • Si può filtrare con un colino prima di assumerla.

Provate ad aggiungere della menta fresca a quest’acqua aromatizzata prima di bere: il suo effetto rinfrescante sarà ancora più amplificato!

Tutte le ricette sono tratte dal libro ACQUE AROMATIZZATE

Acque aromatizzate - LIBRO

Per vivere in ottima salute con le acque naturali e fatte in casa. Consigli e ricette per le 4 stagioni.

 Francesca Più

Scarica un estratto gratuito del libro!

           



Potrebbero interessarti