Newsletter, Omaggi, Area acquisti e molto altro. Scopri MyMacro: Registrati Entra Scopri MyMacro: Registrati Entra
1987-2017: 30 anni di Benessere e Conoscenza
Home / Blog / Salute e Benessere

Ringiovanimento del viso: i rimedi naturali per rimanere giovani

Salute e Benessere

Ringiovanimento del viso: i rimedi naturali per rimanere giovani

Salute e Benessere

Ringiovanimento del viso: i rimedi naturali per rimanere giovani
3 condivisioni

Quali sono le cause che portano la pelle a invecchiare prematuramente? Le molecole di radicali liberi nel corpo, dovute al fumo, al bere incontrollato, alla cattiva alimentazione, agli stress ambientali e all’esposizione al sole, sono responsabili di questo declino, delle rughe, delle macchie dell’età così come delle lentiggini.

Eppure, si possono combattere i radicali liberi in maniera naturale. Susannah Marriott ci illustra alcuni segreti di ringiovanimento del viso nel suo libro 1001 Trucchi per Rimanere Giovani.


Romina Rossi

La pelle del viso racconta la nostra storia

Dopo una certa età il ringiovanimento del viso sembra possile solo con la chirurgia estetica. Questo perché i segni dell’invecchiamento sono particolarmente visibili nel volto.

Si tratta di un processo fisiologico. Intorno ai 25 anni di età le nostre cellule cutanee – e non solo quelle – cominciano un lento ma inevitabile rallentamento delle proprie funzioni.

Come conseguenza, lo strato più esterno della pelle si ispessisce. Ciò conferisce alla pelle un colore più spento e opaco. Allo stesso tempo il derma si assottiglia perché le sue cellule – che producono elastina, collagene e acido ialuronico – si riducono in maniera significativa.

Producendo meno sostanze e avendo un’attività minore, la pelle subisce un cambiamento sensibile: perde idratazione, tono ed elasticità. E lascia il posto alle rughe e ad altri segni del tempo.

Si parla in questo caso di invecchiamento intrinseco, determinato cioè dai nostri geni. Il modo in cui invecchiamo, in maniera più o meno visibile, dipende quindi dalla genetica. Questo però non significa che non ci possiamo fare nulla. Anzi, sempre più studi dimostrano quanto l’epigenetica, cioè l’influenza dell’ambiente, sia più potente della stessa genetica.

Ed è vero anche in fatto di invecchiamento cutaneo. Basta, infatti, limitare o controllare i fattori che impediscono di avere un ringiovanimento del viso.

SCOPRI 1001 TRUCCHI PER RIMANERE GIOVANE

 

I fattori esterni che determinano l’invecchiamento della pelle

Ci sono molti fattori ambientali che determinano la salute della pelle. Così come determinante è lo stile di vita.

Primo fra tutti è il sole. Sia chiaro, non va demonizzato. L’esposizione solare fa bene a tutto l’organismo, perché è attraverso i raggi solari che viene sintetizzata la vitamina D. Ma quando ci si espone al sole, bisogna usare la testa e il buon senso.

Con l’arrivo dell’estate diventiamo vittime dell’esposizione selvaggia. Passiamo mesi e mesi al chiuso, approfittando molto poco delle poche giornate di sole invernali, e il primo giorno che andiamo al mare, ci esponiamo dalle 10 alle 18 non stop. Spesso e volentieri con protezioni inadeguate.

I consigli per esporsi al sole senza pericoli

 

Questo tipo di esposizione non fa bene alla pelle, che dovrebbe essere esposta in maniera più graduale. È come quando si fa un digiuno detox per diverse settimane durante le quali ci si ciba solo di liquidi e succhi. Quando si decide di ricominciare a mangiare, il reintegro degli alimenti deve avvenire gradualmente, con cibi leggeri e vegetali per i primi giorni.

Se ci si abbuffa, l’organismo, che non è più abituato a ricevere cibo, reagirà in maniera violenta, con crampi, vomito, diarrea e altri disagi. Con la pelle avviene la stessa cosa. I disagi causati da un’abbuffata di raggi solari sono la comparsa di macchie e rughe.

Il fumo è un altro fattore che non aiuta e, anzi, è causa di invecchiamento precoce. Provoca una diminuzione dell’ossigeno e dei nutrienti alla pelle. Per contro, aumentano gli enzimi - che distruggono il collagene - nonché i radicali liberi.

Si potrebbe dire che un fumatore lo si riconosce dalle rughe che ha sul viso. Tipiche sono infatti quelle verticali sopra al labbro (che sembrano formare un codice a barre), a raggiera intorno agli occhi (le classiche zampe di gallina) molto marcate, la pelle poco elastica, disidratata e ruvida. Le borse sotto gli occhi e le guance lasse sono altre due caratteristiche della pelle del fumatore.

Fra i fattori esterni responsabili dell’invecchiamento della pelle vi sono anche lo stress, soprattutto cronico e immotivato, lo smog, l’alimentazione squilibrata e una cura della propria pelle non adeguata.

Ora, però, non buttarti giù. Questo non vuol dire che l’invecchiamento non si possa “controllare” e rallentare. Con piccoli accorgimenti nella vita di tutti i giorni possiamo invertire questa tendenza e attuare il ringiovanimento del viso.

SCOPRI 1001 TRUCCHI PER RIMANERE GIOVANE

 

Il ringiovanimento del viso con rimedi naturali

Il modo migliore per ringiovanire il viso è attraverso uno stile di vita quotidiano che comprenda sane abitudini per noi e la nostra pelle. Oltre ad eliminare o fare attenzione ai fattori sopra descritti.

Per esempio, possiamo fare attenzione alla scelta dei cosmetici che acquistiamo. Uno dei maggiori fattori dell’invecchiamento cutaneo è il danno causato dai radicali liberi. Spesso ricorriamo a prodotti “anti-age” che, però, non rappresentano le opzioni più naturali, perché non tutte vantano ingredienti naturali.

Invece, possiamo optare per cosmetici che contengono estratti di piante con una potente azione antiossidante. Esse giocano inevitabilmente un ruolo chiave nei prodotti di bellezza presenti in commercio. Fra questi vale la pena di ricordare:

  • l’estratto di caffè: sembra migliorare l’aspetto delle rughe e la pigmentazione;
  • l’essenza di semi d’uva: protegge dai danni della pelle, così come la liquirizia e la mora;
  • i chicchi di melagrana: sono efficaci contro i danni derivati dal fotoinvecchiamento;
  • la dioscorea: protegge la matrice extracellulare della pelle;
  • l’olio della Camellia japonica: agisce sul collagene.

Un buon olio antirughe dall’effetto ringiovanente può essere fatto come segue:

  • 30 ml di olio di canapa;
  • 5 ml di olio di germe di grano;
  • 1 capsula di olio di enotera;
  • 4 gocce di olio essenziale di franchincenso;
  • 4 gocce di olio essenziale di legno di sandalo.

Versa gli oli in una bottiglia pulita in vetro scuro e poi aggiungi gli oli essenziali. Chiudi la bottiglia e riponila in un luogo fresco e buio. Agita bene prima dell’uso.

Per prevenire le rughe su collo e decoltè un buon ingrediente naturale è l’olio essenziale di legno di sandalo. Si versano 3 gocce in 15 ml di olio di vinaccioli e si massaggia quotidianamente il collo.

È importante che la pelle respiri, come facciamo noi d’altronde. Per questo quando andiamo a dormire è meglio non usare creme notte troppo ricche. Idrata la pelle solo al mattino, consentendole così di ritornare al suo ritmo naturale.

Se ti trucchi abitualmente, prova a vedere cosa succede, con l’avanzare dell’età, utilizzando una minor quantità di fondotinta oppure usando solamente una base per il trucco e il correttore. Potrebbe accadere che chi ti incontra ti dica che il tuo volto appare più fresco e radioso.

Se solitamente applichi il trucco con le dita, inizia a utilizzare dei pennelli che possono conferire un tocco più leggero. Se invece stare senza trucco ti mette a disagio, non applicare uno strato pesante di fondotinta. Questo creerebbe un effetto cerone, consentendo al pigmento di inserirsi all’interno delle rughe e delle linee di espressione.

Per un aspetto più lusinghiero usa dei correttori e dei prodotti per il contorno occhi illuminanti, un fondotinta liquido ultraleggero o una crema idratante colorata e applicali sfumando dove è più necessario: sotto gli occhi, attorno alle labbra, sulle imperfezioni e attorno alle macchie dell’età. Lascia scoperte le altre parti del viso.

La pelle intorno agli occhi, che contiene poche ghiandole sebacee, diventa molto più secca con l’età e necessita di oli cosmetici che siano delicati, facilmente assorbibili e liberi da fragranze potenzialmente irritanti. Prova a usare una piccola quantità di olio di jojoba o di mandorla dolce.

Si tratta di prodotti leggeri e particolarmente nutrienti per le pelli secche. Ricordati però di metterne una piccola quantità su un dischetto di cotone o sull’anulare. Poi applicalo con tocchi leggeri. Evita di usare l’indice che ha troppa forza e potrebbe danneggiare la pelle delicata.

 

 

Consigli su come ringiovanire il viso

Al di là dei prodotti cosmetici, le espressioni che facciamo più spesso sono anche quelle che maggiormente influenzano il viso. Opionione comune è che si debba ridere poco per evitare la formazione delle rughe, soprattutto delle famigerate zampe di gallina. Eppure, più deleteria di una sana risata è l’espressione corrucciata o imbronciata, che non aiuta al ringiovanimento del viso.

I muscoli facciali tendono a impostarsi su espressioni ricorrenti, fissando delle linee ben visibili sulla pelle. Rilassando questi muscoli contribuirai notevolmente a donare un’immediata radiosità al tuo viso.

Per esempio, per ridurre i segni di una fronte corrugata forma una V con il dito medio e l’indice. Posiziona le dita al centro della fronte mantenendole separate e strisciale spingendole verso l’esterno per lisciare le rughe. Spostati dal centro ai lati della fronte e ripeti.

Alimenti per mantenere la pelle giovane

 

Opta per un liting naturale

Come metodi di ringiovanimento del viso ci sono sicuramente le tecniche di lifting naturale che comprendono il massaggio olistico facciale e la digitopressione. A cui vengono aggiunti oli antiossidanti ed estratti erboristici.

Tutti insieme questi aiutano a sciogliere la tensione, incoraggiano la circolazione e il drenaggio linfatico e ristabiliscono l’equilibrio nel sangue. Questi trattamenti sono veloci, non lasciano cicatrici e, a differenza del botulino, assicurano al tuo volto una espressione vivace e naturale.

Grazie a questi massaggi si possono liberare le tensioni del tessuto connettivo e dei muscoli facciali, per alleggerire le linee provocate dallo stress e ripristinare l’elasticità della pelle al fine di ottenere un’espressività più “viva”.

Un vero toccasana per ringiovanire la pelle è il Kobido, il massaggio facciale giapponese. Esso non riguarda unicamente la pelle, ma mira al ringiovanimento generale lavorando sull’energia vitale o Qi. Oltre a eseguire la classica pulizia e idratazione del viso, questa tecnica di massaggio applica la pressione delle dita sui punti dell’agopuntura del viso, per stimolare i meridiani e riequilibrare gli organi interni e i sistemi corporei, incluso il sistema nervoso.

Molto effici sono anche i trattamenti di bellezza ayurvedici, studiati a seconda del tipo di pelle di ogni costituzione. Per la pelle di tipo Vata (secca e assottigliata) si utilizzano degli oli riscaldanti e idratanti e delle compresse a base di erbe.

I trattamenti si concentrano sui punti marma, i centri di energia vitale disseminati in tutto il corpo. La stimolazione attraverso la pressione libera i blocchi energetici e aiuta il prana, la forza vitale, a circolare liberamente. Questo trattamento rende la pelle più fresca e si pensa che possa sviluppare una profondità spirituale.

Infine un ultimo consiglio per apparire al top in previsione di un evento importate. La notte prima, applica sul tuo viso un trattamento intensivo o una maschera viso in tessuto contenente un siero anti-age e rilassati mentre il prodotto agisce sul tuo volto. Per gli occhi usa una maschera separata o apposite bende. Potrai percepire l’idrogel rinfrescante lavorare sul gonfiore e sulle borse sotto agli occhi.

Se trascorri in piedi buona parte della giornata, potresti provare il beneficio di un trattamento ai piedi che avrà effetti rilassanti visibili anche sul volto, poiché ti obbligherà a rallentare i ritmi e a prenderti una pausa. Scegli un trattamento della durata di un’ora e approfitta di questa opportunità per rilassarti. Noterai un visibile ringiovanimento della pelle del viso.


Romina Rossi
Giornalista freelance e web writer, collabora con la rivista “Vivi Consapevole” e diversi siti web, occupandosi prevalentemente di medicina... Leggi la biografia
Giornalista freelance e web writer, collabora con la rivista “Vivi Consapevole” e diversi siti web, occupandosi prevalentemente di medicina naturale, benessere olistico e tecniche naturali di guargione.L’amore per la Natura e la curiosità di capire i complicati e delicati meccanismi di funzionamento dell’uomo, la portano a intraprendere... Leggi la biografia

3 condivisioni

Potrebbero interessarti altri articoli del blog


Vivere Macro n. 18 - Chi non si ferma è perduto
Omaggio Vivere Macro n. 18 - Chi non si ferma è perduto

Iscriviti a My Macro e ricevi questo omaggio!

Voglio ricevere Vivere Macro n. 18 - Chi non si ferma è perduto