Newsletter, Omaggi, Area acquisti e molto altro. Scopri MyMacro: Registrati Entra Scopri MyMacro: Registrati Entra
Benessere e conoscenza dal 1987
Home / Blog / Salute e Benessere

Prodotti per bambini con buon INCI: guida alla scelta

Salute e Benessere

Prodotti per bambini con buon INCI: guida alla scelta

Salute e Benessere

Prodotti per bambini con buon INCI: guida alla scelta
9 condivisioni

Scegliere dei prodotti per bambini con buon INCI (sigla di International Nomenclature of Cosmetic Ingredients utilizzata per indicare in etichetta gli ingredienti del prodotto cosmetico) non è certamente facile come sembra e questo perché la maggior parte delle creme e dei detergenti per il cambio pannolino e le pelli più delicate altro non sono che l’ennesima voce di lucro totalizzante del mercato. 
Vi stupirete nel constatare che anche i prodotti per bambini non sono esenti dall’impiego di detergenti e tensioattivi industriali


Deborah Lazzaro

Scegliere dei prodotti per bambini con buon INCI (sigla di International Nomenclature of Cosmetic Ingredients utilizzata per indicare in etichetta gli ingredienti del prodotto cosmetico) non è certamente facile come sembra e questo perché la maggior parte delle creme e dei detergenti per il cambio pannolino e le pelli più delicate altro non sono che l’ennesima voce di lucro totalizzante del mercato. 

Vi stupirete nel constatare che anche i prodotti per bambini non sono esenti dall’impiego di detergenti e tensioattivi industriali, profumazioni e coloranti di sintesi potenzialmente allergizzanti, derivati petrolchimici e conservanti di dubbia sicurezza.

Nessun beneficio per la pelle dai prodotti super reclamizzati

Numerosissimi sono i detergenti bimbo che contengono SLS-SLES e COCAMIDE (alcuni degli agenti detergenti industriali di maggior utilizzo ed al contempo potenziale irritante per la pelle) e le creme per il cambio del pannolino a base di paraffina (derivato petrolchimico). L’insieme di questi ingredienti è di basso costo per i produttori ma incapace d’apportare alcun beneficio alla pelle dei nostri piccoli, che passano così da un'irritazione all’altra.

Scegliere con reale consapevolezza

Le pubblicità ci fanno apparire “normale” che un bambino soffra di eritema da pannolino, al solo e semplice scopo di venderci creme inutili, capaci di peggiorare il problema o dall’effetto palliativo e puramente temporaneo. Il gioco del mercato ci assilla con continue proposte commerciali e tutto questo difficilmente aiuta a liberare la mente e scegliere con reale consapevolezza i prodotti per bambini con buon INCI, decisamente più efficaci e migliori anche dal punto di vista della tollerabilità cutanea.

Come puoi scegliere con maggior consapevolezza i migliori prodotti per il tuo bambino?

Semplice: lasciando parlare il retro dell’etichetta, ovvero la lista degli ingredienti denominata altresì INCI. Non lasciarti ingannare da facili ed ingannevoli slogan che richiamano il mondo della Natura o citano ingredienti preziosi come Aloe, Calendula, Camomilla, Mandorle Dolci o Argan! Fidati solo di quel che leggi dall’etichetta mettendo in pratica questi 3 consigli:

1. Assicurati che siano assenti dall’INCI ingredienti dall’alto potere allergizzante come Alcool Denaturato, Profumo e Coloranti di Sintesi.
Consulta il BioDizionario e le sue versioni facilitate per scoprire subito se i prodotti che utilizzi sul tuo bambino li contengono e con quali sigle si possono evidenziare nell’INCI. 

2. Prediligi ingredienti puri ai cosmetici già fatti che trovi nei supermercati o nelle profumerie. Gli ingredienti puri sono più efficaci e costano meno: io stessa sul mio bambino ne faccio uso e ti garantisco che spesso risolvono la situazione molto meglio di tanti costosi prodotti (anche se eco-bio!).
Gli ingredienti che ti consiglio per la cura del tuo bambino sono;

- il burro di Karité (ottimo idratante e protettivo per uso esterno ideale anche per prevenire gli eritemi da pannolino, è un burro grasso che stratifica ed evita che l’acidità delle urine venga direttamente a contatto con la pelle delicata della zona intima);

- l’amido di Riso (che aiuta dopo la detersione per assorbire l’umidità ed evitare quindi che la pelle del bambino si irriti),

- l’argilla bianca o rosa (che sono molto più delicate dell’argilla verde e hanno un ottimo effetto anti-batterico e mantengono la pelle protetta, asciutta e sana);

- l’olio di Cocco o di Riso (da scegliere puri e privi di profumazione, ideali quelli ad uso alimentare per realizzare massaggi nutrienti sulla pelle umida).

3. Utilizza i prodotti solo al bisogno: lascia la pelle del tuo bambino asciutta (l’umidità provoca irritazioni e rende la pelle facilmente attaccabile dai batteri) e libera di respirare evitando d’occluderla con ingredienti dannosi come i petrolati o i siliconi (paraffinum liquidum, mineral oil, petrolatum, cera microcristallina, dimethicone, ciclopentasiloxane, quaternium e similari).

Con la cosmesi non si scherza

Personalmente non approvo la cosmesi fai-da-te per la pelle dei bambini, soprattutto se non si è esperti nel produrla e non si hanno quindi strumenti sufficientemente sterili. Con la cosmesi non si scherza, il rischio di irritare la pelle è alto perché non è possibile realizzare tutti i test che un’azienda in laboratorio sarebbe in grado di effettuare.
L’informazione è la chiave della libertà: cerca fonti professionali per scegliere nel modo corretto e diventare un consumatore sveglio e consapevole!

LEGGI gli altri consigli sulla cosmesi naturale di Deboirah Lazzaro


Deborah Lazzaro
Sono Deborah Lazzaro, giovane blogger e mamma, amante del mondo della cosmesi eco biologica ed autrice del blog Biomakeup.it. La mia passione per... Leggi la biografia
Sono Deborah Lazzaro, giovane blogger e mamma, amante del mondo della cosmesi eco biologica ed autrice del blog Biomakeup.it. La mia passione per la cosmesi naturale e biologica nasce nel 2010, quando per caso inizio a scoprire che i comuni prodotti di bellezza, impiegati per cercare di migliorare (come tutte le donne) l’aspetto della mia... Leggi la biografia

9 condivisioni

Potrebbero interessarti altri articoli del blog



Scienza e Conoscenza N.74 - La risonanza nei sistemi viventi
Omaggio Scienza e Conoscenza N.74 - La risonanza nei sistemi viventi

Iscriviti a My Macro e ricevi questo omaggio!

Voglio ricevere Scienza e Conoscenza N.74 - La risonanza nei sistemi viventi