Newsletter, Omaggi, Area acquisti e molto altro. Scopri MyMacro: Registrati Entra Scopri MyMacro: Registrati Entra
Benessere e conoscenza dal 1987
Home / Blog / Nuove Scienze

Emergenza Spirituale e Sostanze psichedeliche - Intervista con l'esperto PARTE QUARTA

Nuove Scienze

Emergenza Spirituale e Sostanze psichedeliche - Intervista con l'esperto PARTE QUARTA

Nuove Scienze

Emergenza Spirituale e Sostanze psichedeliche - Intervista con l'esperto PARTE QUARTA

Addentrandoci sempre più nell’interessante lettura di Guarire le ferite più profonde di Grof, ci si imbatte spesso nel termine Emergenza Spirituale. Un po’ di stupore è lecito, visto che stiamo parlando di un volume di respirazione olotropica e psicologia transpersonale.


Redazione Web Macro

Addentrandoci sempre più nell’interessante lettura di Guarire le ferite più profonde di Grof, ci si imbatte spesso nel termine Emergenza Spirituale. Un po’ di stupore è lecito, visto che stiamo parlando di un volume di respirazione olotropica e psicologia transpersonale. Dopo aver affrontato la questione di come curare lo stress con queste tecniche, girando pagina incontriamo un interessante capitolo sull’uso curativo delle sostanze psichedeliche.

Urge un chiarimento, e per fortuna noi abbiamo un esperto del settore, Mario Lorenzetti, a cui chiedere.

Cos’è per Grof questa “emergenza spirituale”?

Coerentemente al principio che il sintomo è spesso un tentativo di autoguarigione, e per distinguere questi processi, a volte intensi, dalle psicosi, in disaccordo con la psichiatria convenzionale, che classifica spesso come psicotiche anche le esperienze mistiche, lo psichiatra Grof ha coniato il termine Emergenza Spirituale. Questo termine gioca con il doppio significato della parola emergenza, che indica nello stesso tempo crisi ed opportunità/manifestazione. Rappresenta quegli stati spontanei, in cui la coscienza può accedere a materiale inconscio, attraverso i quali si generano esperienze con un grande potenziale di autoguarigione.

A differenza della nostra, altre culture hanno apprezzato le crisi di trasformazione e le hanno ampiamente utilizzate.

“Se adeguatamente comprese e trattate come stadi difficili di un processo evolutivo naturale, le emergenze spirituali possono condurre a una guarigione emotiva e psicosomatica, produrre profondi e positivi cambiamenti nella personalità e risolvere molti problemi esistenziali”.
(Grof 1995)

Molte crisi, che chiamiano emergenze spirituali, possono essere spinte nel recinto delle psicopatologie, ma potrebbero avere altri sviluppi, se adeguatamente accompagnate.

Analogamente a ciò che si può sperimentare nelle esperienze di Respirazione Olotropica, le emergenze spirituali comprendono temi biografici, perinatali o transpersonali. Ma mentre in un’esperienza di Respirazione Olotropica il processo viene gestito, nei casi più intensi di emergenza spirituale è, a volte, incontrollato. Necessita di un accompagnamento, analogo a quello che si pratica durante i seminari di Respirazione Olotropica: di fiducia e sostegno nel processo, che favorisca la piena espressione del sintomo e il completo scarico emozionale e dei blocchi corporei che si manifestano. Il tipo di sostegno in questi casi richiede tempi più lunghi e di un luogo o di un centro idoneo. Un aiuto, che può essere, anche articolato nelle ventiquattro ore e che sostituisca l’ospedalizzazione.

Per Grof inoltre molti casi di dipendenza possono corrispondere a un'emergenza spirituale distorta e non riconosciuta, che viene oscurata dalla natura distruttiva ed autodistruttiva del disturbo. Quando riusciremo a realizzare centri di cura per le emergenze spirituali, in cui si possa accompagnare l'evoluzione del processo senza sopprimerlo, come una crisi o un momento di trasformazione e passaggio, come avviene in altre culture? Per fare questo sono necessari psichiatri (e non solo) di mente aperta, che condividano questa impostazione, siano interessati ad ipotesi e a percorsi di questo tipo e ad entrare in rete e in collaborazione. 

A che punto è la ricerca nell’ambito dell’utilizzo delle sostanze psichedeliche in questo settore? Ci fa un excursus su passato, presente e… perché no, sul futuro che lei intravede?

Le piante psicoattive enteogeni/psichedelici sono usate dall'umanità da tempi immemorabili. Il soma vedico, l'haoma iranico, i riti di Eleusi e i culti con piante sacre nelle civiltà precolombiane sono esempi documentati. Le piante di potere sono state e vengono tuttora usate per esplorare dimensioni interiori, per conoscere e guarire. In Occidente la scoperta da parte di Albert Hoffmann dell'LSD e il suo utilizzo in campo scientifico e psichiatrico hanno rappresentato negli anni '50 e '60 del 1900 un’accelerazione della ricerca in questo settore e un momento di riflessione paradigmatica e filosofica, con un'importanza che non è ancora integrata nella psicologia e nella psichiatria ufficiale.

Purtroppo l'utilizzo non protetto delle sostanza psicoattive è stato pretesto per chiudere istericamente la ricerca nel settore scientifico, mentre proprio l'utilizzo non protetto e di strada delle sostanze psicoattive è continuato! Al momento attuale alcuni spiragli di ricerca scientifica sembrano riaprirsi a livello internazionale in alcuni paesi più liberali.


Redazione Web Macro
La Redazione Web Macro si occupa di tutte le ultime novità, anticipazioni, curiosità, approfondimenti che riguardano il mondo Macro. Gli articoli... Leggi la biografia
La Redazione Web Macro si occupa di tutte le ultime novità, anticipazioni, curiosità, approfondimenti che riguardano il mondo Macro. Gli articoli spaziano su tutti i principali argomenti che Macro divulga con passione dal 1987. Il meglio per il benessere di Corpo, Mente e Spirito raccontato da coloro che vedono nascere quotidianamente i... Leggi la biografia

Potrebbero interessarti altri articoli del blog



Fresche Sorsate - Catalogo succhi ed estratti 2022
Omaggio Fresche Sorsate - Catalogo succhi ed estratti 2022

Iscriviti a My Macro e ricevi questo omaggio!

Voglio ricevere Fresche Sorsate - Catalogo succhi ed estratti 2022