Newsletter, Omaggi, Area acquisti e molto altro. Scopri MyMacro: Registrati Entra Scopri MyMacro: Registrati Entra
Benessere e conoscenza dal 1987
Home / Blog / Crescita Personale

Come si diventa emotivamente invulnerabili

Crescita Personale

Come si diventa emotivamente invulnerabili

Crescita Personale

Come si diventa emotivamente invulnerabili

Hal Elrod, autore del bestseller The Miracle Morning, ha scoperto il segreto per accedere al proprio pieno potenziale e sbloccarlo, e lo condivide nel suo ultimo libro, L’Equazione dei Miracoli, dove trovi la formula per il successo usata da tutte le figure vincenti di oggi e di ieri – oltre che dallo stesso autore – per superare ostacoli apparentemente insormontabili, da problemi di salute a ristrettezze economiche.


Katia Prando

Se sei stanco di stabilire obiettivi per poi finire col biasimarti nel momento in cui, puntualmente, non riesci a realizzarli, L’Equazione dei Miracoli è il libro che fa per te.

Nel profondo, sappiamo di avere dentro un potenziale illimitato, ma il nostro cervello e il mondo attorno ci limitano, costringendoci a restare più piccoli di quanto potremmo essere. Questo conflitto genera infelicità, ansia e la sensazione che quel qualcosa in più in serbo per noi sia sempre oltre la nostra portata.

Uno degli insegnamenti che Hal Elrod ti offre nel suo nuovo libro è proprio quello di diventare emotivamente invulnerabile, lasciando andare le emozioni negative che ti bloccano.

C’è sempre un livello successivo da raggiungere e con gli insegnamenti di L’Equazione dei Miracoli creerai un piano dettagliato per concretizzare i tuoi miracoli e diventare la persona che devi essere per avere successo ogni giorno, per tutto il giorno. Nessun obiettivo sarà più oltre la tua portata!

Come sviluppare l’invulnerabilità emotiva

La domanda è: Come si sviluppa un’invulnerabilità emotiva che permettta di mantenere il controllo anche quando la vita ci pone davanti tutta una serie di ostacoli e difficoltà?

E anche: a cosa serve essere emotivamente invulnerabili?

Hai presente tutte quelle volte in cui hai l’impressione che i tuoi sforzi non stiano producendo risultati adeguati, sei insicuro di te e metti in dubbio il valore di quello che stai facendo? Ecco, con l’invulnerabilità emotiva puoi dire addio a questa costante condizione di incertezza interiore.

A volte la vita è dura. Ci sono così tanti aspetti che sfuggono al nostro controllo e a nessuno piace sentirsi impotenti. Ma c’è una luce alla fine del tunnel, perché esiste un approccio collaudato che, essenzialmente, elimina tutte le emozioni negative.

Quando il nostro stato emotivo non è quello ottimale, per esempio siamo in stress, abbiamo paura, siamo afflitti dalle preoccupazioni, dal rancore, dalla rabbia o da qualsiasi altra emozione spiacevole), non riusciamo più a definire i dettagli della nostra strategia, né a escogitare soluzioni creative a eventuali problemi. Ci sentiamo privi di energia sia fisica sia mentale e ci crogioliamo proprio in quelle emozioni negative. Vi restiamo aggrappati. Nel frattempo, le opportunità ci scorrono accanto, non viste, perché il nostro cervello è troppo occupato con la negatività.

Da dove arrivano le emozioni negative?

Diamo erroneamente per scontato che le cause del dolore emotivo che sperimentiamo siano le circostanze, le situazioni e le persone che non rispettano le nostre aspettative, ma non è così. Probabilmente potreste individuare una causa diversa per ogni situazione in cui avete provato una o più emozioni spiacevoli. C’è sempre qualcuno o qualcosa da incolpare per come ci sentiamo.

Sono arrabbiato per quello che mi ha detto. Sono sconvolto a causa di quello che è successo. Sono triste perché l’ho persa. Sono stressato perché ho troppo da fare. Sono preoccupato perché le cose potrebbero non andare come dovrebbero.

Il dolore emotivo non ha tanto a che fare con ciò che succede attorno a noi ma con ciò che succede dentro di noi. Ciò che stai per imparare è la chiave che apre le porte all’invulnerabilità emotiva. Diventare emotivamente invulnerabili significa avere il controllo delle proprie emozioni, e non essere più costretti a sperimentare il dolore emotivo. A meno che, ovviamente, non sia tu a volerlo, perché può succedere anche questo.

SCOPRI IL LIBRO 

 

5 passi per diventare emotivamente invincibili

1) Assumiti la responsabilità delle emozioni negative che provi

Hai il potere di smettere di creare le emozioni negative che ti affliggono e iniziare a vivere libero dal dolore emotivo, a partire da oggi e per il resto della tua vita. È ciò che significa essere emotivamente invulnerabili. Per prima cosa devi riconoscere che provare le emozioni – qualsiasi emozione – dipende da te. Sei come un megafono che amplifica il tuo vissuto sotto forma di emozioni. Se scegli di far prevalere le emozioni negative è proprio quello che farai.

2) La regola dei 5 minuti

Non è sano reprimere le proprie emozioni, perciò non temere, non è quello che Hal Elrod ha in mente. Il suo approccio è sempre molto attento al benessere in ogni sfera che ci compone.

Il suo consiglio è di prenderti 5 minuti di orologio (puntando anche un timer se necessario) per sfogarti a più non posso e come meglio preferisci: grida, scalcia l’aria, lamentati o piangi. Ma solo per 5 minuti. Dopodiché volta pagina e vai avanti. Accetta quello che è successo e che non puoi più cambiare e continua il tuo percorso verso l’obiettivo. La vita va avanti e tu con lei.

La “regola dei cinque minuti” è molto efficace perché chiarisce una lezione fondamentale sul dolore emotivo: non sono le esperienze, le circostanze o gli eventi a provocarlo, ma la nostra testardaggine nel non accettare la vita così com’è e andare avanti.

Ogni volta che puntiamo i piedi e diciamo: «Non può succedere davvero!» ci lasciamo pervadere da emozioni dolorose e improduttive. Finché resisti alla realtà e desideri che le cose siano andate diversamente, continuerai a generare e a perpetrare il dolore emotivo che ti affligge. Nel momento in cui la accetti, sei libero.

Potrebbe sembrarvi più facile a dirsi che a farsi ed è lecito. Ma è sempre così quando si tratta di una novità. Tutto ciò a cui non siamo abituati è più facile a dirsi che a farsi.

3) L’obiettivo non è la felicità ma la pace interiore

Ebbene sì, forse per qualcuno sarà una delusione, ma anche la felicità, in quanto emozione, è transitoria. Hal Elrod punta a qualcosa di più definitivo e duraturo: punta alla pace interiore.

La pace interiore non è un’emozione. È uno stato dell’essere. Non ha né una valenza positiva, né una negativa. È neutrale.

La pace interiore è un livello di coscienza o, più precisamente, di consapevolezza cosciente, ed è il luogo da cui possiamo scegliere quale emozione sperimentare in ogni dato momento.

La pace interiore ci fornisce lo spazio per creare tutto ciò che desideriamo. Dipende solamente da quanto siamo disposti a prendere la decisione di accettare incondizionatamente qualsiasi situazione o circostanza della nostra vita che non abbiamo il potere di modificare. L’accettazione è la chiave che apre le porte dell’invulnerabilità emotiva.

 

 Raccontando della sua esperienza personale con il dolore, Elrod scrive:

“Attraverso l’accettazione, sono riuscito a lasciar andare il desiderio di resistere alla realtà e tutto il dolore che non era necessario provassi, creando uno spazio in cui concentrare le energie su ciò che potevo controllare, ossia sulla creazione della vita migliore che riuscivo a immaginare, alla faccia delle inimmaginabili e impreviste circostanze in cui mi ero ritrovato.”

4) Usa il mantra: “Non posso cambiarlo”

Ripetere questo semplice mantra ti ricorda che non puoi modificare ciò che è già successo, sia che si parli di un evento verificatosi cinque minuti, cinque mesi o cinquant’anni fa, e che, pertanto, desiderare che le cose siano andate diversamente non ha alcun senso. Non è possibile disfare il passato, né intervenire su alcuni aspetti immutabili del presente o del futuro. Se non puoi più cambiare una situazione, continuare a resisterle non farà altro che generare ulteriore quanto inutile dolore emotivo. Il potere di bloccare quel dolore o di non provarlo fin dal primo momento è nelle tue mani.

5) Accetta la vita prima che capiti

È il passo successivo all’accettazione, e sarà molto più facile compierlo una volta che avrai messo in pratica più volte la “regola dei cinque minuti” e il mantra “Non posso cambiarlo”. Ora che sai che tutto il dolore emotivo che sperimenti si alimenta da solo, ed è assolutamente non necessario, in futuro potrai prevenirlo decidendo consciamente di non resistere mai più a ciò che non puoi cambiare. Non aspettare di trovare la pace con il senno di poi. Accetta la vita prima che capiti per essere sempre al passo con tutto e con tutti. Per saperne di più sull’invulnerabilità emotiva e per scoprire la formula per il successo scoperta e messa a punto da Hal Elrod, leggi L’Equazione dei Miracoli.

Guarda la presentazione del libro dalla viva voce dell'autore!

 

Il Libro The Miracle Equation di Hal Elrod

 


Katia
Traduttrice, editor e autrice, lavora da oltre dieci anni per l’editoria nell’ambito della crescita personale.Cura per Macro la collana Essere... Leggi la biografia
Traduttrice, editor e autrice, lavora da oltre dieci anni per l’editoria nell’ambito della crescita personale.Cura per Macro la collana Essere Felici e I Macro Tascabili della Felicità. Scrive nel blog articoli di approfondimento sui libri, con attenzione in particolare agli aspetti pratici e agli obiettivi che si possono raggiungere... Leggi la biografia

Potrebbero interessarti altri articoli del blog



Vivere Macro n. 18 - Chi non si ferma è perduto
Omaggio Vivere Macro n. 18 - Chi non si ferma è perduto

Iscriviti a My Macro e ricevi questo omaggio!

Voglio ricevere Vivere Macro n. 18 - Chi non si ferma è perduto