Newsletter, Omaggi, Area acquisti e molto altro. Scopri MyMacro: Registrati Entra Scopri MyMacro: Registrati Entra
1987-2017: 30 anni di Benessere e Conoscenza
Home / Blog / Amici Animali

Sport cinofili: quali sono e come allenarsi

Amici Animali

Sport cinofili: quali sono e come allenarsi

Amici Animali

Sport cinofili: quali sono e come allenarsi
5 condivisioni

 Photo by SheltieBoy on Foter.com / CC BY-NC

Sono molti gli sport praticati con i cani: ecco i sei sport cinofili più diffusi per i nostri amici a quattro zampe e alcuni consigli su come allenarsi.


Sabrina Lorenzoni

Nelle nostre famiglie sempre più spesso entra a far parte un cane. Ecco allora che occorre portarlo fuori a sporcare, a fare una passeggiata e, già che ci siamo, perché non approfittarne per fare un po’ di sport insieme?

Gli sport cinofili sono nati come prove per selezionare le razze.

Gli allevatori avevano l’esigenza di incrociare gli individui migliori perciò inventarono dei programmi per testare le caratteristiche fisiche e psichiche di ogni cane e confrontarle con le sue caratteristiche genetiche. Oggi queste finalità esistono ancora per gli allevatori di cani di razza, ma gli sport cinofili possono essere praticati da tutti i cani, anche da quelli senza pedigree.

In Italia sono riconosciuti diversi tipi di attività svolte con cani a livello amatoriale e professionale.

 

 

I 6 principali sport cinofili

I sei principali sport cinofili che possiamo praticare col nostro cane sono: l’Agility Dog, il Flyball, il Dock Diving, lo Sleddog, il Disc Dog e l’Obedience.

Questi sono gli sport cinofili più amati, più noti e praticati. Due di questi si possono svolgere solo in presenza di acqua o neve. Si basano tutti su abilità fisiche, eccezion fatta per l’Obedience, sport nel quale l’attenzione è rivolta soprattutto all’aspetto mentale e caratteriale. 

Agility Dog

Nasce in Inghilterra negli Anni Ottanta come momento di divertimento e intrattenimento durante le Esposizioni Canine Mondiali. L’Agility è piaciuta subito al pubblico, tanto che sono nati diversi gruppi di sostenitori che hanno iniziato a praticarla col proprio cane. Il suo successo è dovuto al fatto che l’Agility Dog ha dato la possibilità a tutti i cani di partecipare ai concorsi. Non solo i cani con pedigree, ma anche i meticci potevano confrontarsi nei percorsi di Agility Dog. 

In Italia questo sport cinofilo è stato approvato dall’ENCI, Ente Nazionale della Cinofilia Italiana, nel 1990. È lo sport con cani più amato e praticato al mondo, per il piacere di divertirsi insieme e rafforzare il legame cane-proprietario.

Il cane deve correre all’interno di un percorso che prevede ostacoli di vario tipo, come tunnel, pedane, sbarre da saltare. Il nostro amico a quattro zampe viene giudicato sulla precisione e sulla velocità nella corsa. Il proprietario è ammesso solo per guidare l’animale attraverso segnali vocali. È uno sport indicato per tutte le razze di cani che abbiano propensione alla corsa e curiosità nell’affrontare gli ostacoli e gli imprevisti.

Flyball

Il Flyball è uno sport con cani nato in America negli Anni Settanta in seguito all’invenzione della macchina spara palline, inventata anch’essa da uno statunitense. Si tratta di una staffetta alla quale partecipano quattro cani, basata sulla velocità nella corsa e sulla precisione nell’esecuzione. Due squadre gareggiano in parallelo, i cani devono coprire un percorso lungo quindici metri, affrontando quattro ostacoli. Devono essere in grado di azionare con la zampa la macchina spara palline, prendere la pallina e portarla al proprietario. Il percorso e l’operazione di riporto si ripetono più volte.

Questo sport cinofilo è adatto ai cani che amano correre e riportare palline da tennis al padrone. Due razze sono molto indicate per questo sport con cani: il Border Collie e il Jack Russel Terrier.

Il Dock Diving: per chi ama l’acqua

Questo sport con cani nasce recentemente, nel 1997. Si tratta di uno sport acquatico nel quale i cani competono in una gara di salto in lungo. Si pratica in una piscina provvista di una pedana detta “dock”. Il cane deve lanciarsi da questa piattaforma e arrivare il più lontano possibile.

Tutti i cani possono partecipare ma alcune razze sono davvero indicate per questo sport cinofilo acquatico: Labrador Retriver, Golden Retriver e Pastore Belga. Uno dei record è detenuto da Baxter, un pastore belga, che nel 2011 ha saltato quasi nove metri.

SCARICA 2 ESTRATTI OMAGGIO DEL LIBRO!

 

Lo Sleddog: per gli amanti della montagna

Questo sport per uomini e cani nasce in Alaska. Qui cani e slitte sono mezzi di trasporto necessari sulla neve e sui ghiacciai. Oggi è uno sport cinofilo praticato a livello internazionale. Le gare si svolgono a squadre: i team competono sulla corsa a media e lunga distanza e sulla velocità in gare particolari dette “sprint”.

Anche in Europa lo Sleddog è molto amato e praticato. Cani e proprietari affrontano gare in condizioni climatiche estreme. Molte razze canine sono allevate e selezionate a questo scopo: pensiamo agli Alaskan Husky, agli Alaskan Malamute, ai Siberian Husky e ai Samoiedo.

Il Disc Dog

Si tratta di uno sport cinofilo nato nel 1970. I cani e il loro padroni vengono messi alla prova utilizzando dei dischi. L’obiettivo è quello di essere i migliori nel lancio e nel recupero dei dischi. Le gare di “lancio e recupero” si compongono di una prima parte che prevede il lancio del disco e di una seconda parte nel quale il cane dev’essere abile nel recupero e nel riporto. In sessanta secondi occorre lanciare il maggior numero possibile di dischi alla distanza più lunga. I punti si assegnano giudicando la precisione e la quantità di catture che il cane è in grado di fare. 

Altre gare sono dette “freestyle” perché prevedono un programma più libero. In queste gare, cani e padroni lavorano insieme nel creare delle coreografie utilizzando anche brani musicali di sottofondo. Agilità, stile e velocità sono le caratteristiche che i giudici di gara tengono in considerazione. Tutti i cani possono partecipare, ma occorre una certa agilità e capacità nell’afferrare al volo il disco. 

Obedience Trials, prove di obbedienza

Questa disciplina è nata per valutare le doti del cane, il suo addestramento e la capacità di inserirsi nel contesto sociale. Possono praticarlo tutti i cani con più di dodici mesi iscritti ad una delle sezioni riconosciute dalla FCI, Federazione Cinofila Italiana. In Italia, la prima gara ufficialmente riconosciuta dall’ENCI si è svolta nel 2002. Lo scopo delle gare di Obedience Trials era quello di selezionare le razze canine più belle, non solo dal punto di vista estetico, ma anche da quello caratteriale. I cani duttili e docili, più inclini ad apprendere e ad essere addestrati entravano nel programma di riproduzione e miglioramento della razza. 

Questo tipo di sport cinofilo ha l’obiettivo di insegnare al cane a comportarsi in modo controllato e collaborativo, ad avere una buona armonia col conduttore, anche se posti a una certa distanza. 

In ogni parte del mondo tra gli sport cinofili esistono gare che valutano l’obbedienza. I cani che sanno eseguire più comandi possibili nello stesso percorso vincono medaglie e riconoscimenti. Negli sport di questo tipo è importante il rapporto di fiducia che si crea tra il cane e il suo proprietario, la complicità nello svolgere gli esercizi, la precisione e la bravura del nostro amico a quattro zampe. Molti di noi pensano di avere un cane portato per prove di Obedience Trials: non resta, allora, che partecipare e mettersi alla prova. 

Dog Fitness: l'attività fisica con il tuo cane è la migliore ginnastica

 

Da dove partire?

Se volete iniziare a fare uno sport cinofilo a livello competitivo è importante cominciare con i giusti esercizi e fare una buona programmazione in modo da non danneggiare il fisico e la mente del vostro quattro zampe. 

Per questo è di grande utilità il libro di Carmen Mayer, Dog Fitness. Gli esercizi proposti sono essenziali per sviluppare e rafforzare la muscolatura del cane in vista di gare di agility o di altri sport. Partire dai livelli base, imparare a stare in una posizione e a muoversi correttamente sono gli elementi fondamentali di ogni sport cinofilo.

Lo stesso vale per le gare di Obedience Trials dove occorre mettere in campo una buona intesa tra noi e il nostro quattro zampe.

Divertiamoci assieme ai nostri cani seguendo i consigli del libro per migliorare la loro prestazione sportiva, l’equilibrio muscolare e rafforzare l’intesa cane-padrone.

 


Sabrina Lorenzoni
Sabrina Lorenzoni, laureata in Scienze Biologiche, Indirizzo Ecologico, autrice del blog curiosa di natura. Da sempre appassionata di ecologia,... Leggi la biografia
Sabrina Lorenzoni, laureata in Scienze Biologiche, Indirizzo Ecologico, autrice del blog curiosa di natura. Da sempre appassionata di ecologia, natura e ambiente, hounito le mie competenze scientifiche alla mia grande passione per la scrittura collaborando come blogger e web writer e scrivendo di eventi green legati alla città di Milano per... Leggi la biografia

5 condivisioni

Potrebbero interessarti altri articoli del blog


Vivere Macro n. 18 - Chi non si ferma è perduto
Omaggio Vivere Macro n. 18 - Chi non si ferma è perduto

Iscriviti a My Macro e ricevi questo omaggio!

Voglio ricevere Vivere Macro n. 18 - Chi non si ferma è perduto