Newsletter, Omaggi, Area acquisti e molto altro. Scopri MyMacro: Registrati Entra Scopri MyMacro: Registrati Entra
Benessere e conoscenza dal 1987
Home / Blog / Amici Animali

Comunicare con i nostri animali è possibile! Intervista a Andrea Contri

3 condivisioni

Che ci crediate o no, la comunicazione intuitiva con gli animali è un'abilità naturale che appartiene a tutti noi; l'abbiamo però dimenticata. Per fortuna, è possibile ritrovare questa capacità ancestrale, dobbiamo solo lasciarci guidare con fiducia dai nostri compagni animali.

Andrea Contri è l'esempio vivente che parlare con gli animali è possibile, e che ti cambia la vita. Nel suo libro "Comunicazione Intuitiva con gli Animali" Andrea racconta la sua esperienza e i tanti episodi di comunicazione che ha avuto in questi anni con leoni, cani, pinguini, gatti e balene!

Gli abbiamo fatto alcune domande per capire come tutto è iniziato, e come anche noi possiamo imparare a comunicare con i nostri animali.


Redazione Web Macro

 

Com'è nato Animal Talk Italia?

Tutto ebbe inizio in Inghilterra, dove mi trovavo per preparare la mia tesi di laurea. Una sera come tante, stavo guardando un documentario sull'Africa, e ne rimasi folgorato: continuavo ad esclamare "ma che bello!" e alla fine il mio conquilino mi disse "ma se ti piace tanto, perché non ci vai?".

In quel preciso momento, nella mia mente è apparso il ricordo di un leone bianco. Non era il leone del documentario, ma è arrivato nella mia mente. Così andai su internet e cercai, semplicemente, leoni bianchi. Ovviamente nulla corrispondeva a quello che avevo in mente. Ci sono voluti 3 giorni per trovare quello che cercavo, ma finalmente eccola lì: l'immagine che la mia memoria aveva rievocato apparteneva al sito di un parco che recupera e protegge leoni bianchi.

Tutto il mio percorso è iniziato così: da questa chiamata che mi ha portato poi in Sudafrica. Appena laureato sono tornato in Italia giusto il tempo di avvisare la mia famiglia che sarei ripartito, per andare dai leoni bianchi.

Sono partito senza pensare alle tante conseguenze che un continente come l'Africa può portare. E forse è stato meglio così. Le mie prime esperienze sono state decisamente forti: leoni che giocano con la jeep, trovarsi un serpente in camera, pipistrelli che si aggiravano per casa... Quasi che fossero delle prove da superare; ma fateci caso, ogni esperienza importante nella vostra vita ha delle prove, e queste prove sono per metterci di fronte ad un nuovo percorso, per capire se vogliamo davvero intraprenderlo.

Sono stato in questo parco come volontario per un mese. Succede che, il giorno prima che tornassi a casa, la fondatrice del centro, Linda Tucker, mi pone una semplice domanda "lo sai che si può parlare con gli animali?" e io, colto un po' alla sprovvista e sorridendo, risposi "beh sarebbe bello". Ma lei, con serietà, mi spiegò che era questione di "trasmettere amore" agli animali (in questo caso i leoni) e mi invitò a fare questo esercizio.

Il giorno dopo ci provai: ero su una jeep e ad una trentina di metri da me si trovavano due leoni che dormivano. Chiusi gli occhi e pensai intensamente "venite da me". Quando li riaprii, non era successo assolutamente nulla! È stato allora che è successa una cosa importante. Ci riprovai, ma abbandonai ogni aspettativa, e passai dal pensare con la testa, al cercare di comunicare con il cuore, concentrandomi solo su uno dei due. E questa volta, riaprendo gli occhi, scoprii che proprio quel leone era di fianco a me.

Questa prima esperienza ha instillato in me un seme di curiosità sulla possibilità concreta di entrare in comunicazione ed empatia con gli animali. Per il momento non avevo ricevuto alcun tipo di messaggio, ma avevo constatato che ad una richiesta, fatta con il cuore, c'era stata una risposta.

Da quel momento ho cercato di approfondire e studiare questa tecnica spostandomi in varie parti del mondo. In questi 10 anni ho raccolto tantissime esperienze di vita reale che ho deciso di riunionire nel mio libro La Comunicazione Intuitiva con gli Animali.

Sono fermamente convinto che la capacità di comunicare con gli animali appartenga a tutti noi (dobbiamo solo riscoprirla), e che la base di questa tecnica sia l'amore.

La comunicazione con gli animali è un percorso di riscoperta interiore che non solo ci porta ad ascoltare il prossimo – in questo caso gli animali -, ma non possiamo porci in una situazione di ascolto del prossimo se prima non iniziamo ad ascoltare noi stessi. E questo ascolto interiore ci permette di ritrovare parti di noi che avevamo accantonato.

Perché la comunicazione con gli animali si definisce intuitiva?

La comunicazione con gli animali è basata sul nostro intuito, sulla nostra abilità naturale – che tutti noi abbiamo – di poter entrare in contatto con un'altra creatura. Si basa sul trasmettere amore, amore incondizionato, verso gli animali.

Riceviamo spesso informazioni dagli animali, ma le leggiamo come coincidenze. A tutti sarà capitato di essere innamorati, e proprio mentre si sta pensando al proprio compagno/a magari riceviamo proprio una sua chiamata sul telefono. Oppure le mamme che capiscono i bisogni del figlio senza che lui dica nulla. Nel corso della nostra vita sperimentiamo tanti tipi di comunicazioni che sono non verbali, e la comunicazione con gli animali funziona esattamente così, a livello più sottile e intuitivo, creando una connessione.

Spesso mi chiedono come si faccia a comunicare con gli animali, e la risposta è che dobbiamo cambiare domanda. Dobbiamo chiederci se siamo disposti ad ascoltare quello che ci stanno dicendo. Dobbiamo quindi cambiare approccio e prospettiva nei loro confronti.

Mi chiedono anche come può un animale comunicare diverse cose a diverse persone. In realtà il messaggio è lo stesso per tutti, solo che ognuno lo traduce nella maniera che gli è più congeniale. Quindi c'è chi riesce a comunicare e ricevere meglio delle immagini, chi attraverso parole e chi attraverso le sensazioni. Questo spiega perché la comunicazione intuitiva può avvenire anche a distanza, attraverso la sola immagine dell'animale.

 

 

Ci racconti le esperienze con gli animali che più ti hanno colpito?

Un caso che mi ha colpito in modo particolare è quello di un canarino di nome Sun, che aveva smesso di cantare. Mettendomi in comunicazione con lui, per capire il motivo per cui non cantava più, mi fu risposto da Sun che la sua famiglia aveva smesso di parlare con lui, e poi mi era apparsa come immagine una piuma nera.

Confrontandomi poi con la famiglia, venni a sapere che nel corso dell'anno c'erano stati dei lutti, e che quindi le "energie" della famiglia si erano concentrate nella gestione di questo momento di difficoltà, a discapito di Sun. Chiesi così alla famiglia di comunicare di più con Sun, e promisi al canarino che avrei riportato le sue motivazioni, chiedendogli però di venire anche incontro alla sua famiglia, che proprio in quel momento di difficoltà, aveva grande bisogno dell'allegria del suo cinguettio.

Fu sorprendente venire a sapere che dal giorno stesso Sun riprese a cantare!

Come si è evoluto in questi anni il rapporto con i nostri animali?

Sicuramente è cambiato molto, ci basti pensare a poche generazioni fa, in cui i cani era per esempio considerati degli strumenti (da caccia, da pastore, da guardia ecc.) e non anche dei "compagni" di vita. Adesso i nostri animali sono parte integrante della famiglia, e questo cambio di visione degli animali ci ha portato a dargli molte più attenzioni, e quindi a riscoprire e riportare nella nostre vite la comunicazione intuitiva con loro.

Bisogna però dire, che la società odierna ci porta spesso a vivere basandoci sul concetto di individualismo e non di comunità, e sempre più lontani dalla natura. La comunicazione intuitiva riesce a colmare questo vuoto, e riportarci ad una comunicazione interiore molto diretta e fluida, un potentissimo mezzo per riappropriarci di questo senso di unità.

Qual è il requisito essenziale per la comunicazione intuitiva?

Per poter comunicare con i nostri animali dobbiamo trasmettere la sensazione di amore incondizionato, dal nostro cuore al cuore dell'animale.

È poi molto importante porci con rispetto all'animale: dobbiamo sempre chiedere il permesso di comunicare con lui. Questo chiedere all'animale ci permette di avere un approccio non di imposizione ma di ascolto. Una volta fatto questo è possibile scambiare informazioni tra noi e loro.

 

Nel libro le tante straordinarie esperienze di Andrea e la guida pratica per imparare a comunicare con gli animali!

 

Scopri tutti gli incontri con Andrea!


Redazione Web Macro
La Redazione Web Macro si occupa di tutte le ultime novità, anticipazioni, curiosità, approfondimenti che riguardano il mondo Macro. Gli articoli... Leggi la biografia
La Redazione Web Macro si occupa di tutte le ultime novità, anticipazioni, curiosità, approfondimenti che riguardano il mondo Macro. Gli articoli spaziano su tutti i principali argomenti che Macro divulga con passione dal 1987. Il meglio per il benessere di Corpo, Mente e Spirito raccontato da coloro che vedono nascere quotidianamente i... Leggi la biografia

3 condivisioni

Potrebbero interessarti altri articoli del blog



Vivere Macro n. 18 - Chi non si ferma è perduto
Omaggio Vivere Macro n. 18 - Chi non si ferma è perduto

Iscriviti a My Macro e ricevi questo omaggio!

Voglio ricevere Vivere Macro n. 18 - Chi non si ferma è perduto