Newsletter, Omaggi, Area acquisti e molto altro. Scopri MyMacro: Registrati Entra Scopri MyMacro: Registrati Entra
Benessere e conoscenza dal 1987
Home / Blog / Alimentazione e Diete

Cancro da Microonde: il caso del dottor Hans Ulrich Hertel

Alimentazione e Diete

Cancro da Microonde: il caso del dottor Hans Ulrich Hertel

Alimentazione e Diete

Cancro da Microonde: il caso del dottor Hans Ulrich Hertel
67 condivisioni

Il forno a microonde è diventato bene di consumo negli anni Ottanta e oggi si trova ormai in tutte le cucine del mondo come apparecchio che si adatta all'attuale stile di vita fondato sul consumo rapido di alimenti. Ma quali sono i rischi e i pericoli per la nostra salute? Lo studio del dottr Hertel ce ne forsnisce un primo assaggio.


Redazione Web Macro

L'inchiesta: "Microonde, cottura contronatura"

Nell’intervista pubblicata nel settembre 2006 dalla rivista mensile «Aam Terra Nuova» alla domanda: «Ci può spiegare qual è il principio di fondo che rende le microonde così pericolose?», il dottor Hans Ulrich Hertel (nutrizionista svizzero laureatosi all'Istituto Federale di Tecnologia a Zurigo) rispondeva così:

"Le microonde generate tecnologicamente sono in contraddizione con la natura e quindi tossiche: stiamo parlando di un’energia basata sul principio della corrente alternata, mentre le energie naturali si basano sulla corrente continua a impulsi.

Il sole irradia la sua luce in modo continuo, creando un flusso ininterrotto di impulsi che è in grado di portare e sostenere la vita sulla terra; le microonde invece, in seguito alle continue inversioni di polarità, creano un effetto di “scuotimento” e di separazione che causano nei tessuti biologici e anche in quelli inorganici un processo di decadimento. L’effetto di questo è il cancro.

Effetti cancerogeni delle microonde

Purtroppo le microonde hanno lo stesso effetto sul cibo e, attraverso questo, sul corpo umano. Le strutture molecolari degli alimenti vengono deformate e quindi alterate nella loro forma e qualità. Il loro valore energetico, determinato dalla forma della loro struttura, viene alterato e questo processo rende gli alimenti tossici; mentre dal punto di vista della composizione chimica, le molecole sono le stesse e possono essere analiticamente rilevate. Per questo motivo, gli effetti della cottura di un alimento a microonde non sono evidenti nell’immediato, ma solo nel lungo periodo, per esempio con lo sviluppo di una forma cancerosa.

Nemici cellulari

Anche la comunicazione senza fili, come le trasmissioni su onde corte e la telefonia cellulare, funzionano con le stesse microonde, indipendentemente dalla loro frequenza, e quindi in principio hanno gli stessi effetti dei forni. Queste microonde riscaldano, deformano e distruggono le cellule del cervello e del corpo umano, ma anche quelle di animali e vegetali. Oggi viviamo in un immenso forno a microonde che ci sta cuocendo lentamente».

Lo studio sui danni delle microonde

Nel 1989 il dottor Hertel, insieme al docente universitario Bernard Blanc, propose allo Swiss Natural Fund e all’Università di Losanna un’analisi sull’effetto del cibo trattato con microonde negli esseri umani, ma la ricerca fu rifiutata. I due scienziati decisero di condurla ugualmente con fondi privati, ma ridimensionandola.

Per due mesi monitorarono otto volontari di età compresa tra 20 e 40 anni che seguivano una determinata dieta al fine di ridurre al minimo la presenza di elementi che potevano essere considerati fuorvianti per i loro effetti sull’analisi del sangue. I volontari vissero per otto settimane nello stesso luogo e a distanze di cinque giorni ricevevano a stomaco vuoto diversi tipi di cibo crudo e cotto,  senza però conoscere il metodo di cottura, che fu applicato in parte in modo convenzionale e in parte con il microonde.

Risultati sconvolgenti

Ai volontari venne prelevato il sangue, prima del pasto e dopo avere mangiato a intervalli di 15 e 120 minuti, col conseguente risultato di cambiamenti significativi nel sangue di coloro che avevano consumato cibo cotto a microonde. Fu riscontrata una riduzione dei livelli di emoglobina (tendenza all’anemia) e l’aumento dei parametri di ematocrito (tendenza all’avvelenamento acuto), leucociti e cole- sterolo. Fu individuata una maggiore luminescenza dei batteri nel sangue di quei volontari che avevano mangiato alimenti cotti al microonde, dimostrando che il cibo irradiato irradia a sua volta e, se prolungato, nel sangue è causa di un possibile trasferimento nel corpo umano di energia radiante. Furono riscontrati anche degli effetti non termici con l’alterazione della permeabilità della membrana cellulare e le cellule, in cerca di energia, passavano dalla respirazione aerobica a quella anaerobica senza ossigeno, diventando facili prede per virus o microrganismi.

Soldi per loro, danni per noi

Il dottor Hertel tentò di diffondere la sua ricerca ma incappò in lunghe disavventure giudiziarie che lo portarono ad affermare:

«Tutta la ricerca scientifica che non è in linea con gli interessi dell’industria o del settore bellico non solo non viene sostenuta, ma per quanto possibile viene soppressa. La ricerca privata, quando mostra risultati che vanno contro gli interessi dei potenti, viene diffamata e perseguitata in tutti i modi possibili.

Questo succede ormai da almeno un secolo, senza che l’opinione pubblica ne sappia nulla, anche perché la gente preferisce avere fiducia nelle autorità, specialmente per quanto riguarda il mondo scientifico, e credere nell’integrità delle università e delle organizzazioni statali; non è disposta a credere nella corruzione dei governi, delle industrie e ancora meno della scienza».

Facciamoci delle domande e aggiorniamo la nostra scala delle priorità, non possiamo aspettare che lo facciano gli altri per noi: guadagnare un pò di tempo in cucina può voler dire perdere la salute. Ne vale davvero la pena?

 

Per approfondire l'argomento leggi il libro Forno a Microonde? No, grazie, di Saverio Pipitone.


Redazione Web Macro
La Redazione Web Macro si occupa di tutte le ultime novità, anticipazioni, curiosità, approfondimenti che riguardano il mondo Macro. Gli articoli... Leggi la biografia
La Redazione Web Macro si occupa di tutte le ultime novità, anticipazioni, curiosità, approfondimenti che riguardano il mondo Macro. Gli articoli spaziano su tutti i principali argomenti che Macro divulga con passione dal 1987. Il meglio per il benessere di Corpo, Mente e Spirito raccontato da coloro che vedono nascere quotidianamente i... Leggi la biografia

67 condivisioni

Potrebbero interessarti altri articoli del blog



ASPETTANDO NATALE - Sconto 5€ per tutti i nuovi iscritti
Omaggio ASPETTANDO NATALE - Sconto 5€ per tutti i nuovi iscritti

Iscriviti a My Macro e ricevi questo omaggio!

Voglio ricevere ASPETTANDO NATALE - Sconto 5€ per tutti i nuovi iscritti