Newsletter, Omaggi, Area acquisti e molto altro. Scopri MyMacro: Registrati Entra Scopri MyMacro: Registrati Entra
1987-2017: 30 anni di Benessere e Conoscenza
Home / Blog / Salute e Benessere

Masticare a lungo per vivere bene e….a lungo!

Salute e Benessere

Masticare a lungo per vivere bene e….a lungo!

Salute e Benessere

Masticare a lungo per vivere bene e….a lungo!
43 condivisioni

La lunga masticazione è un tassello fondamentale del benessere e della longevità. È un piccolo regalo che possiamo farci ogni giorno, ad ogni pasto, per prenderci cura di noi stessi


Dealma Franceschetti

La vita frenetica di oggi ci porta ad inghiottire il cibo in modo distratto, magari davanti alla televisione o parlando con i nostri commensali o addirittura in piedi o in macchina. Abbiamo perduto l’idea della “sacralità” del pasto, che andrebbe consumato con calma, masticando e respirando consapevolmente e possibilmente senza guardare la televisione, in particolare il telegiornale, che ci riempie di cattive notizie!

Perchè fa male masticare poco

Fatica e gonfiore

Il nostro tubo digerente non è fatto per gestire pezzi di cibo, ma solo poltiglia. Quando gli affidiamo dei pezzi interi deve faticare parecchio per digerirli, con gran dispendio di energie e affaticamento degli organi e spesso non ci riesce neppure e ci ritroviamo con del cibo che fermenta e crea gonfiori.

Pancia gonfia? Prova questi rimedi naturali!

 

Ingrassare

Masticare poco è anche un modo per mangiare più del necessario. Al nostro cervello servono circa 20 minuti dall'inizio del pasto per elaborare il segnale di sazietà, quindi mangiare velocemente ci porterà ad introdurre più cibo del necessario perché il senso di sazietà arriverà tardi. Masticare a lungo riduce i livelli di grelina, l’ormone dell’appetito prodotto dallo stomaco. Quindi più mastichiamo….meno mangiamo!

Cattiva digestione

Meno mastichiamo e più fatica faremo a digerire, in particolare i carboidrati complessi (pasta, pane, cereali, ecc.) La corretta digestione dei carboidrati complessi inizia dalla bocca, perché nella saliva è contenuto un enzima (l’amilasi) che inizia la scomposizione delle lunghe catene di carboidrati complessi, permettendoci di assimilarli correttamente evitando le fermentazioni.

Ma in generale, la lunga masticazione espone meglio il cibo ai succhi gastrici e a tutti gli enzimi digestivi che il cibo incontrerà nel suo viaggio nel tubo digerente.

Ridotto assorbimento

Per assorbire correttamente i nutrienti (vitamine, proteine, sali minerali, ecc) è importante che il cibo arrivi al duodeno sotto forma di poltiglia. Quindi in caso di anemia è essenziale masticare tantissimo!

Aumenta il bisogno di acqua

Masticare poco fa venire sete e stimola a bere molto mangiando, soprattutto per favorire la discesa del bolo nell’esofago. Il cibo secco, che non è stato avvolto e ammorbidito dalla saliva, fa fatica a scorrere nell’esofago, quindi crea il bisogno di lubrificare con l’acqua. Bere molto mangiando non è però consigliabile perché si diluiscono troppo i succhi gastrici riducendone l’efficacia.

Masticare a lungo invece permette di bere meno, perché la saliva ricoprirà adeguatamente il cibo, lubrificandolo in modo corretto.

Paradontiti

Masticare poco mette a rischio denti e gengive. L'aumento della salivazione con una lunga masticazione li protegge.

Mancanza di consapevolezza

Inghiottire il cibo senza pensare ci priva della possibilità di diventare consapevoli del suo effetto sul corpo. Non ci aiuta a “sentire” se quel cibo ci fa bene. Non ci aiuta a sviluppare l’intuito e l’ascolto del corpo e dei suoi bisogni.

I vantaggi della lunga masticazione

  • Migliore digestione
  • Riduzione dei gonfiori dopo i pasti
  • Riduzione di acidità gastrica, reflusso e distensione gastrica
  • Riduzione o scomparsa della sonnolenza post pranzale
  • Riduzione del tempo di permanenza del cibo nello stomaco
  • Controllo delle quantità e quindi delle calorie
  • Meno sete durante e dopo il pasto
  • Protezione dei denti e delle gengive (grazie all’aumento della salivazione)
  • Riduzione dell’infiammazione intestinale
  • Maggiore energia e vitalità
  • Ascolto del corpo e dell’effetto del cibo

E chi ha poco tempo nella pausa pranzo?

Molte persone hanno davvero i minuti contati nella pausa pranzo, quindi inghiottono velocemente. Il mio consiglio? Mangiare meno, ma masticare a lungo!

Quante volte masticare?

Almeno 20 volte ogni boccone, se possibile anche di più. Pian piano è possibile arrivare a 40-50 volte.

6 trucchetti per masticare a lungo

  1. introdurre bocconi piccoli
  2. contare mentalmente (dopo un paio di settimane non sarà più necessario)
  3. appoggiare le posate ad ogni boccone
  4. mangiare seduti (in piedi siamo stimolati a finire in fretta)
  5. Scegliere un luogo calmo e silenzioso
  6. Farsi aiutare da amici e parenti “giocando a chi mastica più a lungo”

Buona masticazione a tutti!

Scopri il libro di Dealma


Dealma Franceschetti
Dealma Franceschetti è una autrice, cuoca, consulente macrobiotica e foodblogger.Diplomata a La Sana Gola di Milano, ha creato il progetto “La... Leggi la biografia
Dealma Franceschetti è una autrice, cuoca, consulente macrobiotica e foodblogger.Diplomata a La Sana Gola di Milano, ha creato il progetto “La via macrobiotica” attraverso un sito e un blog: quest'ultimo è diventato il più importante punto di riferimento sul web per la macrobiotica.Oggi Dealma Franceschetti tiene corsi di cucina... Leggi la biografia

43 condivisioni

Potrebbero interessarti altri articoli del blog


Vivere Macro n. 18 - Chi non si ferma è perduto
Omaggio Vivere Macro n. 18 - Chi non si ferma è perduto

Iscriviti a My Macro e ricevi questo omaggio!

Voglio ricevere Vivere Macro n. 18 - Chi non si ferma è perduto