Newsletter, Omaggi, Area acquisti e molto altro. Scopri MyMacro: Registrati Entra Scopri MyMacro: Registrati Entra
1987-2017: 30 anni di Benessere e Conoscenza
Home / Blog / Salute e Benessere

La responsabilità di riposare

Salute e Benessere

La responsabilità di riposare

Salute e Benessere

La responsabilità di riposare
56 condivisioni

Riposare non è un lusso; è una responsabilità. Innanzitutto verso se stessi, poi verso le persone che ci circondano e non ultimo verso la società allargata. 


Barbara Monti

Tutti siamo d’accordo sul fatto che il tempo scorre sempre più in fretta, che le nostre vite seguono un ritmo sempre più frenetico, che noi arranchiamo per stargli dietro e spesso non ne usciamo vincitori ma vinti.

Sconfitti dalla fretta, ci portiamo addosso la sensazione di essere perennemente indietro e perennemente stanchi. Sotto l’incantesimo di questo fallimento cronico, sogniamo il giorno in cui finalmente potremo riposare.

L’anno nuovo è cominciato da poco; qualche giorno fa mentre facevo gli auguri ad una signora per la ripresa delle attività mi sono sentita rispondere, “guardi, sono già stanca”. Mi ha colpito molto perché la capisco -chi di noi non la capisce?- e perché riconosco il tipo di fiacca cronica che si nasconde dietro a una simile risposta.

Ma proprio per questo, oggi come mai prima d’ora, riposare è un must: un imperativo che ognuno deve imparare ad esigere e a garantire a se stesso. Non più un lusso da concedersi dopo aver finalmente portato a termine una lunghissima lista di cose da fare (avrete senz’altro notato anche voi che la lista continua ad allungarsi e non finisce mai), ma mentre queste cose si continuano a fare, mentre si vive e lavora e ci si occupa di tutto.

La magia del riposo

La magia del riposo è che cambia il sistema nervoso. Quando il sistema nervoso è sovraccarico, tendiamo a reagire anziché agire; siamo molto irritabili e pronti a scattare per ogni cosa, il livello di tolleranza verso tutto e tutti è scarsissimo e rispondiamo agli stimoli in modo automatico senza pensare. Questo significa anche che non siamo in grado di prendere decisioni sane e ponderate ma perlopiù decidiamo di scatto sulla base dell’impulso reattivo che non sempre si rivela il migliore.

Quando il sistema nervoso è esaurito e logoro, come un cavo della luce sfilacciato, ci sentiamo estremamente esposti ad ogni ferita e quindi tendiamo a difenderci, utilizzando così le poche energie rimaste per isolarci ancora di più.

Un sistema nervoso riposato, al contrario, garantisce quel po’ di calma indispensabile per affrontare ogni nuova giornata ma anche ogni nuovo compito con la fiducia di riuscire a portarlo a termine; ci predispone a guardare con maggior positività alle situazioni e ad avere più pazienza verso noi stessi e gli altri, verso i propri limiti e quelli altrui.

Quando siamo riposati abbiamo la lucidità necessaria per operare delle scelte meditate anziché impulsive, e quindi tendiamo a commettere meno errori e a fare e dire meno cose stupide o distruttive (risparmiando così conflitti, tempo e denaro).

Non solo, ma anche per gioire ed essere felici è necessario essere sufficientemente riposati. Vi è mai successo di portare a termine un progetto ed essere poi così sfiniti da non riuscire nemmeno a festeggiarne il successo? O anche solo di tornare a casa da una cena con amici talmente stanchi da godere di più del fatto che anche questa sia finita che non della serata vera e propria? Per non parlare dell’energia che serve a gioire appieno di un fine settimana con il/la partner o con i bambini!

Un po’ di riposo è fondamentale, per tutti. Non è un valore essere sempre stanchi e sottotono; oltre a non essere sano per il corpo, non lo è né per la mente, né per lo spirito, né per le relazioni e nemmeno per gli affari.

Se c’è anche una sola cosa da cui partire per inaugurare il nuovo anno in modo che sia migliore, è senz’altro la scelta di riposare di più, e di farlo prima di essere eccessivamente stanchi.

Il riposo non è un lusso, né una medicina quando è troppo tardi; non è un furto ad altre cose più importanti, né un premio da concedersi solo se meritato. Il riposo è un diritto, una prevenzione, un buon esempio, una pratica indispensabile per affrontare la vita con tutte le sorprese -belle e meno belle- che ci porta, e quindi, in ultima analisi, una responsabilità.

Leggi anche:


Barbara Monti
Da sempre appassionata viaggiatrice, amo esplorare il mondo, scoprire quello che è nascosto e conoscere diversi modi di vivere. Questo lo faccio... Leggi la biografia
Da sempre appassionata viaggiatrice, amo esplorare il mondo, scoprire quello che è nascosto e conoscere diversi modi di vivere. Questo lo faccio anche stando a casa: esplorando mondi interiori, scegliendo modi di pensare più creativi, guardando oltre le cose come appaiono e offrendo nuove prospettive sulle questioni della Vita. www.barbaramonti.it Leggi la biografia

56 condivisioni

Potrebbero interessarti altri articoli del blog


Vivere Macro n. 18 - Chi non si ferma è perduto
Omaggio Vivere Macro n. 18 - Chi non si ferma è perduto

Iscriviti a My Macro e ricevi questo omaggio!

Voglio ricevere Vivere Macro n. 18 - Chi non si ferma è perduto