Newsletter, Omaggi, Area acquisti e molto altro. Scopri MyMacro: Registrati Entra Scopri MyMacro: Registrati Entra
Benessere e conoscenza dal 1987
Home / Blog / Salute e Benessere

La luce alla base del vedere. Intervista a Morena Bernardi

Salute e Benessere

La luce alla base del vedere. Intervista a Morena Bernardi

Salute e Benessere

La luce alla base del vedere. Intervista a Morena Bernardi

Intervista a Morena Bernardi, insegnante di musica, insegnante del Metodo Bates e Presidente dell'A.I.E.V. (Associazione Italiana per l'Educazione Visiva).


Redazione Web Macro

Ciao Morena, vorrei che mi raccontassi del tuo incontro col dott. Jacob Liberman, autorevole ricercatore e autore del libro appena tradotto in italiano Luminous Life.

Sono nel mondo della visione naturale da molti anni - in particolare, insegno il Metodo Bates* - ma non avevo mai conosciuto personalmente il dott. Liberman, né purtroppo letto i suoi libri, perché non so bene l’inglese. Avevo però sentito spesso parlare di lui e mi incuriosivano molto il suo approccio e il suo pensiero rispetto alla difficoltà di vedere correttamente. Così, ho deciso di invitarlo come ospite a un webinar che ho organizzato per A.I.E.V. (Associazione Italiana per l’Educazione Visiva ) lo scorso dicembre.

Devo dire che sentirlo parlare è stato davvero ispirante; le sue parole e i suoi esempi mi hanno permesso di comprendere in maniera molto più profonda alcuni concetti che già conoscevo e davo per assodati. Ad esempio: “Il minimo dell’investimento per avere il massimo del ritorno” è un concetto che attiene al mondo dell’economia, ma che in realtà è applicabile (anzi, è fondamentale) anche al nostro sistema visivo. Il nostro sistema visivo è stato disegnato per avere il massimo del risultato con il minimo dello sforzo o, meglio, senza sforzo! Questo è un concetto che ritroviamo anche nel Metodo Bates.

Scopri il libro Luminous Life di Jacob Liberman

Luminous Life  

 

Il lavoro di Liberman si concentra sull’importanza della luce per il nostro benessere e per i nostri occhi.

Per Liberman la luce è alla base del vedere, è il fondamento stesso del vedere, ed è per questo che appoggia la pratica del Sunning**, una delle pratiche centrali del Metodo Bates che conosco molto bene e che amo perché porta un grande beneficio agli occhi, al corpo e all’anima. Non solo Liberman parla della luce e del sole come fonti di un benessere a 360 gradi: “La luce solare influisce su ogni sfaccettatura della nostra vita, dallo stato di salute alla qualità ed efficienza della vista” ma va oltre. Oserei dire che Liberman entra nella luce e allo stesso tempo va oltre la luce come se egli stesso ne facesse parte.

L’altra faccia della luce è il buio, il nero assoluto, che nell’ambito del metodo Bates riusciamo a sperimentare attraverso la pratica del Palming***. Liberman sostiene che questo nero è l’equivalente di una mente vuota, una mente a riposo il cui stato ci permette di recuperare le energie e, aggiungerei, di sperimentare un rilassamento attivo e profondo, non solo per la mente, ma anche per gli occhi e per tutto il nostro corpo.

Quindi ci sono molti punti di contatto tra il lavoro del dott. Liberman e il Metodo Bates per la vista.

Nel lavoro di Liberman ho ritrovato dei concetti molto vicini agli studi di Bates e dei concetti che ho sperimentato personalmente nel mio percorso visivo. Il respiro, per esempio. Quando ci si concentra per cercare di capire, (o vedere) involontariamente si trattiene il respiro, ma questa non è una condizione buona per la salute. Liberman dice che trattenere il respiro è come cominciare a morire perché qualsiasi cosa interferisce col respiro, abbassa subito la nostra capacità di vivere; non siamo noi che respiriamo, ma è la vita stessa che respira per noi. Conosco molto bene questa sensazione del respiro che si blocca, l’apnea che domina, in determinate circostanze. Nel mio percorso visivo e in quello dei mie allievi, percepire quando si trattiene il respiro e sentire il benessere e la pace che si provano nel lasciarlo fluire, è davvero qualcosa di straordinario. Lo stress sembra abbandonarti completamente, la visione diventa più “soffice” e tutto comincia a funzionare in maniera più armonica.

Ma solo il respiro è responsabile del nostro stress visivo?

No, anche la mente con tutti i suoi pensieri, tutti i suoi condizionamenti. Ma se mettiamo consapevolezza in quello che facciamo e su quello che vogliamo guardare, ecco che i nostri occhi vedono. La mente e gli occhi devono poter essere insieme nello stesso istante. Imparare ad osservare il chiacchiericcio della mente (e non farsene condizionare) permette di vedere con consapevolezza.

In Luminous Life oltre che di luce si parla anche dei colori e di come possono aiutarci.

Liberman ha condiviso con noi il lavoro che fa sui colori e che considera fondamentale per relazionarsi con le “cose” della vita. Quando i colori arrivano attraverso gli occhi, entrano nel nostro corpo, nelle nostre cellule ed energizzano i nostri chakra. Liberman ha scoperto che la risposta ai colori è diversa per ogni persona, è unica. Sostiene che i colori che una persona ama, sono in stretta relazione con alcuni aspetti della sua vita. I colori possono essere gradevoli o sgradevoli e la risposta che danno alle cellule del nostro corpo è diversa. Un colore che ci piace, ci regala energia, ci regala una vibrazione piacevole. Al contrario, se un colore ci crea una sensazione sgradevole è perché quel colore è connesso a quegli aspetti della nostra vita a cui non vorremmo più pensare e che abbiamo nascosto in un angolo della nostra mente. Questo disagio è uno stress che ci rende difficile e impossibile vedere. Quando siamo sotto stress il campo visivo si contrae, si riduce e si riduce anche la profondità. Il lavoro con i colori ci permette quindi di comprendere in modo energetico cosa ci mette a nostro agio e cosa invece ci crea disagio. Le emozioni che ci hanno in qualche modo condizionato e creato stress ecco che si trasformano in emozioni positive, emozioni di benessere.

Cosa ti ha lasciato l’incontro con Liberman e cosa vuoi lasciare a chi ci legge?

Non so se sono riuscita a esprimere, almeno in parte, la bellezza e l’entusiasmo che Liberman mi ha trasmesso attraverso il suo lavoro, le sue parole e la sua presenza, ma posso assicurare che leggere il suo libro e metterlo in pratica permette di entrare in una dimensione diversa, in un nuovo modo di vedere. Porterò con me questa frase, con cui ha concluso il nostro webinar: “Quando noi decidiamo che qualcosa ci piace e qualcos’altro no, è quello che non ci piace che ci crea difficoltà e squilibri. Questo non significa doversi innamorare di qualsiasi cosa, ma avere una risposta più tranquilla a quelle situazioni a cui solitamente reagiamo in modo drammatico”.

*Il Metodo Bates è un percorso di educazione visiva naturale che permette alle persone di vedere nel modo corretto e senza sforzo

**Il Sunning è una pratica da fare con gli occhi chiusi rivolti alla luce diretta del sole, alternata al Palming.

***Il Palming è una pratica semplice che aiuta a diminuire la tensione visiva permettendo al corpo e alla mente di rilassarsi.

 

Illumina la tua vita con l'intelligenza della Luce!


Redazione Web Macro
La Redazione Web Macro si occupa di tutte le ultime novità, anticipazioni, curiosità, approfondimenti che riguardano il mondo Macro. Gli articoli... Leggi la biografia
La Redazione Web Macro si occupa di tutte le ultime novità, anticipazioni, curiosità, approfondimenti che riguardano il mondo Macro. Gli articoli spaziano su tutti i principali argomenti che Macro divulga con passione dal 1987. Il meglio per il benessere di Corpo, Mente e Spirito raccontato da coloro che vedono nascere quotidianamente i... Leggi la biografia

Potrebbero interessarti altri articoli del blog



Scienza e Conoscenza N.74 - La risonanza nei sistemi viventi
Omaggio Scienza e Conoscenza N.74 - La risonanza nei sistemi viventi

Iscriviti a My Macro e ricevi questo omaggio!

Voglio ricevere Scienza e Conoscenza N.74 - La risonanza nei sistemi viventi