Newsletter, Omaggi, Area acquisti e molto altro. Scopri MyMacro: Registrati Entra Scopri MyMacro: Registrati Entra
Benessere e conoscenza dal 1987
Home / Blog / Salute e Benessere

Earthing: i feedback di di chi ha provato i benefici di camminare a piedi nudi

Salute e Benessere

Earthing: i feedback di di chi ha provato i benefici di camminare a piedi nudi

Salute e Benessere

Earthing: i feedback di di chi ha provato i benefici di camminare a piedi nudi

Gli studi fatti dimostrano che camminare a piedi nudi o rimanere a contatto con il terreno con i piedi nudi porta tanti benefici diversi, sia a livello fisico che a livello emotivo. Le migliori testimonianze, però, sono quelle delle persone che lo hanno sperimentato e hanno potuto notarne i benefici sulla propria salute.

Clinton Ober, Stephen T. Sinatra e Martin Zucker, autori di Earthing. A Piedi Nudi, hanno raccolto le testimonianze degli “ambasciatori” dell’Earthing, che hanno incluso all’interno del loro libro.


Romina Rossi

 

I feedback sull’Earthing e i benefici sulla salute

Una volta che si provano i benefici dell’Earthing non ci si vorrebbero rimettere le scarpe mai più. E non sono solo persone comuni, ma perfino medici che lo hanno sperimentato e poi lo hanno consigliato ai loro pazienti. I disturbi che il contatto con il terreno permette di alleviare sono fra i più disparati: c’è ad esempio chi ha risolto un problema che lo tormentava per anni, chi ha evitato un’operazione chirurgica perché il ginocchio ha smesso di fare male. Stare a piedi nudi aiuta anche a ridurre le malattie più complesse, come quelle autoimmuni.

Ecco la testimonianza di un medico in Arizona: “Ho sperimentato l’Earthing prima di tutto su me stesso e su mia moglie. Abbiamo entrambi sentito la differenza. Il nostro sonno è più profondo. Avevamo preso l’abitudine di camminare a piedi nudi ogni tanto, ora lo facciamo sempre. Nel mio lavoro sono indaffarato tutto il giorno.

Ora mi ritrovo ad alzarmi prima e, malgrado dorma mezz’ora o un’ora in meno di quanto ero solito fare, ho più energia. Sono sempre stato una persona con molta energia, ma ora va ancora meglio. La mia opinione da clinico è che l’Earthing aiuti a ridurre le infiammazioni nelle persone con malattie autoimmuni.

Ho notato la differenza in persone che soffrivano di depressione e ansia. Al Centro di ringiovanimento Tree of Life noi consigliamo a tutti quelli che vengono di dormire connessi al terreno e tutti ne traggono beneficio, in un modo o nell’altro. La gente è più rilassata, dorme meglio e ha più energia”.

La testimonianza di questo medico si spinge oltre i benefici fisici, poiché come lui stesso ammette, stare a piedi nudi ha un risvolto anche spirituale: “L’Earthing rappresenta anche un modo di pensare. Tocca un problema di oggi: la gente su questo pianeta ha perso il contatto con la Terra e non vi è più ritornata. Tutti si allontanano sempre di più. Da una prospettiva biblica si può dire che la gente che ha perso il contatto con la Terra ha perso il contatto con Dio. C’è veramente un significato profondo da cogliere. L’Earthing ci riconnette alla Terra, agli altri e, in un certo senso, a Dio”.

A rafforzare questo feedback è la testimonianza di un altro medico che sottolinea l’utilità di questa pratica a costo zero sulle malattie croniche: “Pochi anni fa ho redatto quello che chiamo la mappa della salute “causa-effetto” che spiega perché la gente si ammala di malattie croniche e resta malata. L’ho sintetizzata in un processo fatto di tre semplici tappe.

In tutte le malattie croniche c’è una causa primaria (livello uno), che include problemi genetici, infezioni, tossine, problemi digestivi e malassorbimento, fattori mentali, emotivi e di stress. Il livello due ha a che fare con il modo in cui il corpo reagisce a queste cause primarie, dalle infiammazioni alla risposta di stress. Il livello tre considera il disturbo complessivo del corpo di tipo biochimico, quello che chiamo il caos metabolico. Con gli anni mi sono convinto che l’Earthing ha un profondo effetto terapeutico al livello due”.

ACQUISTA IL LIBRO!

 

Ritrovare la salute con l’Earthing

Stando alle testimonianze che si leggono nel libro, l’Earthing ha contribuito ad alleviare diversi disturbi di salute, fra i quali:

  • artrite,
  • atrite reumatoide,
  • pressione arteriosa alta,
  • dolori articolari,
  • autismo,
  • fibromialgia,
  • sclerosi multipla,
  • dolori muscolari,
  • disturbi del sonno,
  • problemi di circolazione venosa,
  • stress.

Ma la lista è solo parziale, perché leggendo le testimonianze di questi ambasciatori dell’Earthing, si evince un miglioramento globale che riguarda l’intero stile di vita. Ecco la testimonianza di una donna affetta da artrite reumatoide, che la limitava fortemente nella vita quotidiana. L’artrite reumatoide è una malattia autoimmune, cioè la conseguenza di un attacco del sistema immunitario al tessuto del proprio corpo. Può colpire anche altre parti del corpo oltre alle articolazioni, come gli occhi, la bocca e i polmoni.

Racconta l’ambasciatrice Sheila: “Sono nata malata, mi sorprendo di essere ancora viva. Se non fosse stato per l’Earthing non sono sicura che sarei qui. Ero solita avere dei terribili episodi di fibrillazione cardiaca e sono subito spariti quando ho iniziato a praticare l’Earthing, non sono più ritornati. Le continue vampate di calore che ho avuto per anni sono svanite dopo il primo mese di “messa a terra”. Ma è stato l’effetto ottenuto sulla mia artrite reumatoide che mi ha maggiormente impressionato. Avevo un forte dolore e gonfiore in entrambe le ginocchia, soprattutto quella sinistra e praticamente zoppicavo sempre.

Ho avuto delle riacutizzazioni di tanto in tanto e ogni volta la situazione pareva peggiorare. Un ginocchio era così gonfio che riuscivo a malapena a infilare la gamba nei pantaloni. Dovevo tirarmi su la gamba con le mani per entrare in auto e tutte le altre articolazioni scrocchiavano e cedevano. I gomiti, i polsi, le spalle. Quando senti le articolazioni che scrocchiavano ti chiedi cosa sta succedendo. Mi sto rompendo qualcosa?

Conoscevo uno dei migliori chirurghi ortopedici della zona e mi consultai con lui. Mi disse che avevo bisogno di una operazione al ginocchio nel giro di sei-otto settimane e che fino ad allora avrei dovuto fare attenzione poiché le ginocchia avrebbero potuto immobilizzarsi del tutto, avrei potuto cadere e farmi male. Voleva fare ulteriori esami, ma non lo permisi.

Ero riluttante a fare tutte quelle analisi a causa delle esperienze negative avute in passato. Il fine settimana seguente andai a sentire una conferenza di Clint Ober sulla salute. La sua idea sembrava interessante e decisi di seguirla immediatamente. Iniziai con l’Earthing e in tre settimane il dolore e il gonfiore erano spariti. Dov’erano andati? Tutto quello che so è che erano svaniti Gradualmente con il tempo le mie giunture smisero di scrocchiare. Pratico l’Earthing dal 2000 e ha avuto un impatto enorme sulla mia salute, resto connessa a terra tutto il giorno.

La gente ha iniziato a chiamarmi la signora dai piedi nudi. Giusto ora, mentre parlo con te al telefono, sono all’aperto a piedi nudi sul mio prato. E quando sto al computer ho un tappetino conduttivo per i piedi, e anche quando guardo la tv. E dormo connessa a terra. Gli unici momenti in cui non lo sono è quando mi sposto da un punto A a un punto B, ma anche questo potrebbe cambiare quando inizieranno a produrre scarpe conduttive.

Ora, anni dopo, mi sento proprio bene per la mia età. Cammino, faccio escursioni e attività fisica, forse non così tanto come dovrei, ma almeno riesco a farlo senza problemi. Mi muovo liberamente, sono diventata Earthing-dipendente. Mi piace la sensazione e sento la differenza quando non lo pratico”.

 

 

I benefici dell’Earthing contro l’elettrosensibilità

Elettrosmog” è la parola che si usa per indicare i campi elettromagnetici ambientali generati da tutto ciò che ha a che fare con cavi dell’alta tensione, cavi nei muri delle case e degli uffici e molte apparecchiature. Alcune persone sono ipersensibili – o per meglio dire, allergiche – alle emissioni di questi cavi. Fra i sintomi che possono manifestare ci sono: mal di testa, dolori artritici, insonnia, dolori al petto e aritmie cardiache, ansia e depressione.

La sensibilità ai campi elettromagnetici viene raramente diagnosticata e, anche se queste persone assumono farmaci, i loro sintomi raramente spariscono. I ricercatori europei stimano che dal 3 al 6% della popolazione sia sensibile all’esposizione a questo tipo di onde elettromagnetiche.

Gli autori del libro hanno raccolto la testimonianza di una di queste persone che ha avuto disturbi e problemi di salute anche gravi per anni, prima di trovare sollievo grazie all’Earthing: “Un’estrema sensibilità ai campi elettromagnetici mi ha impedito di lavorare in ambienti chiusi. Sentivo letteralmente l’energia che mi entrava nel corpo e la cosa mi disturbava molto.

Dal 2000 al 2005 sono stata costretta a cambiare tre diversi lavori a causa di questo problema e avevo bisogno di stare a casa per recuperare. Non sapevo qual era la causa del problema, andavo dai dottori per trovare una soluzione ma nemmeno loro capivano cosa mi stava succedendo. Dovevo scoprirlo da sola e fino a quando non ci sono riuscita passavo da una crisi all’altra. Dormire era diventato un grosso problema, era come se tutte le cellule del corpo vibrassero. A volte questa sensazione diventava sempre più intensa e la vibrazione sempre più veloce. Non avevo idea di cosa fosse.

Tempo dopo capii che aveva a che fare con la mia sensibilità e probabilmente con le apparecchiature elettriche che avevo in casa. Avevo anche problemi fisici. Avevo lavorato come agente di commercio per uno dei più grossi fornitori di teleria, nylon e altri prodotti per usi commerciali, industriali, ricreativi e per il confezionamento di abiti. Lavoravo al computer tutti i giorni e avevo dolori alla spalla destra in conseguenza dell’utilizzo del mouse. Il mouse mi dava fastidio più ancora della tastiera. Mi bastava appoggiarci la mano sopra per sentire l’energia che mi saliva per il braccio ed era veramente fastidioso.

Sulle prime pensavo di avere un problema ai tendini della spalla. Un dottore mi propose l’intervento chirurgico alla cuffia dei rotatori, il complesso muscolo-tendineo della spalla, ma io avevo molta paura. Mio padre si era sottoposto a quell’intervento e non aveva più riacquistato il completo uso del braccio. Facevo molto esercizio e questo mi aiutava. Avevo però grossi problemi nell’afferrare gli oggetti.

Avevo trovato un altro lavoro come cassiera, ma alla fine della giornata i muscoli del braccio destro non avevano più forza ed era la mano che usavo per registrare i prodotti. Sentivo l’energia elettrica penetrare in me dal registratore di cassa. Sentii parlare dell’Earthing grazie a Internet nel 2004. Mi pareva qualcosa che avrebbe potuto aiutarmi e comunque sicuramente avevo bisogno di fare qualcosa.

Mi comprai un telo conduttivo e lo misi sul letto in modo che i piedi ci appoggiassero sopra. Sentii immediatamente la differenza, già la prima notte. Le cellule del mio corpo smisero di vibrare. La notte prima, come al solito, avevo dormito due o tre ore; con il lenzuolo connesso a terra mi addormentai subito e mi svegliai intorno alle 9:30 o alle 10 con un senso di ritrovato benessere. Per circa tre mesi dormii moltissimo, come non avevo mai fatto. Il mio corpo stava recuperando il sonno perduto. Poi il sonno si normalizzò e alle 7 ero pronta per alzarmi e partire. La depressione scomparve e le mie energie aumentarono. Riuscivo anche a fare esercizio fisico regolarmente.

La sindrome del dito a scatto cominciò ad alleviarsi dopo una settimana di Earthing e in circa un mese le dita avevano recuperato la loro funzionalità al 100%. Ovviamente dormivo sempre connessa a terra. Quando lavoravo al computer a casa usavo il tappetino da scrivania. Riuscivo a lavorare tutto il giorno, anche con il mouse, senza problemi fino a che stavo connessa a terra. Prendevo un telo con me quando viaggiavo e se non lo facevo i problemi si ripresentavano subito. Ho ancora la mia elettrosensibilità e me lo rammento ogni giorno, ma riesco a conviverci e “funziono” abbastanza normalmente fino a che resto connessa a terra”.

 

 

Sperimentare i benefici di stare a piedi nudi sul terreno è facile, basta togliere scarpe e calzini e rimanere a contatto con il prato, la sabbia, il terreno… Bastano 10-15 minuti al giorno per scaricare le onde elettriche che accumuliamo inevitabilmente stando dentro a quattro mura e ritrovare le nostre frequenze.

L’Earthing infatti collega il corpo alle energie infinite e delicate della Terra. Oltre a camminare a piedi nudi sulla terra, si sta in piedi scalzi, e si può anche lavorare o dormire immersi nella connessione con uno strumento conduttivo che rilascia nel corpo la naturale energia di guarigione della Terra, messo a punto dagli autori del libro.

Per oltre dieci anni, migliaia di persone nel mondo – uomini, donne, bambini e atleti – hanno applicato l’Earthing nella loro routine quotidiana, i cui risultati sono stati documentati dagli autori del libro. E sono tutti straordinari. 

SCOPRI ANCHE TU TUTTI  I BENEFICI DELL'EARTHING
ACQUISTA ORA IL LIBRO!


Romina Rossi
Giornalista freelance e web writer, collabora con la rivista “Vivi Consapevole” e diversi siti web, occupandosi prevalentemente di medicina... Leggi la biografia
Giornalista freelance e web writer, collabora con la rivista “Vivi Consapevole” e diversi siti web, occupandosi prevalentemente di medicina naturale, benessere olistico e tecniche naturali di guargione.L’amore per la Natura e la curiosità di capire i complicati e delicati meccanismi di funzionamento dell’uomo, la portano a intraprendere... Leggi la biografia

Potrebbero interessarti altri articoli del blog



Vivere Macro n. 18 - Chi non si ferma è perduto
Omaggio Vivere Macro n. 18 - Chi non si ferma è perduto

Iscriviti a My Macro e ricevi questo omaggio!

Voglio ricevere Vivere Macro n. 18 - Chi non si ferma è perduto