Newsletter, Omaggi, Area acquisti e molto altro. Scopri MyMacro: Registrati Entra Scopri MyMacro: Registrati Entra
Benessere e conoscenza dal 1987
Home / Blog / Nuove Scienze

Antonio Bertoli e le strade della psicogenealogia, con l’aiuto e il tocco magico di Jodorowsky

Nuove Scienze

Antonio Bertoli e le strade della psicogenealogia, con l’aiuto e il tocco magico di Jodorowsky

Nuove Scienze

Antonio Bertoli e le strade della psicogenealogia, con l’aiuto e il tocco magico di Jodorowsky
10 condivisioni

La psicogenealogia rappresenta un terreno piuttosto difficile da esplorare e in Italia Antonio Bertoli ne è un divulgatore di prim’ordine. Poeta, scrittore, uomo di teatro e performer, Bertoli si occupa da sempre di poesia e di arte e della loro interazione con la società, la conoscenza, la psicologia del profondo e la guarigione. La sua formazione incrocia la psicanalisi, si laurea sulle avanguardie storiche del Novecento, dirige teatri, pubblica libri, lavora per circa 18 anni con Alejandro Jodorowsky di cui è anche grande amico. 


Redazione Web Macro

La psicogenealogia rappresenta un terreno piuttosto difficile da esplorare e in Italia Antonio Bertoli ne è un divulgatore di prim’ordine. Poeta, scrittore, uomo di teatro e performer, Bertoli si occupa da sempre di poesia e di arte e della loro interazione con la società, la conoscenza, la psicologia del profondo e la guarigione. La sua formazione incrocia la psicanalisi, si laurea sulle avanguardie storiche del Novecento, dirige teatri, pubblica libri, lavora per circa 18 anni con Alejandro Jodorowsky di cui è anche grande amico.
Nella foto, proprio Bertoli e Jodorowsky sono assieme in occasione di un seminario svoltosi a Milano Marittima qualche giorno fa. Bertoli tiene la copertina del suo ultimo libro "L'invenzione del padre" (Macro Edizioni)

Una trasmissione continua di generazione in generazione

Bertoli, quale potrebbe essere una definizione della psicogenealogia?
In linea di principio le qualità e la personalità di un essere umano non dipendono solo dai suoi geni e dall’ambiente nel quale si sviluppa. Un peso maggiore ce l’ha ciò che viene veicolato ed espresso dall’inconscio delle persone di generazione in generazione.
In pratica, le caratteristiche di spicco di ciascuno e gli atteggiamenti e le emozioni legate ai traumi che abbiamo vissuto, si trasmettono inevitabilmente alle persone che vivono intorno a noi.
Che vengano accettate o rifiutate non ha alcuna importanza: di fatto queste persone “vivono” inconsapevolmente le nostre emozioni e a loro volta le ritrasmettono, nello spazio e nel tempo, a coloro ai quali capita di trascorrere insieme a loro parte della propria esistenza.

Questo significa che ognuno di noi è un’evoluzione biologica ma anche psichica di chi ci ha preceduto?
Così è. E questa condizione è capace di perpetuarsi indefinitamente attraverso le generazioni finché, ad un certo punto, un preciso individuo acquisisce un grado di consapevolezza tale da interrompere volontariamente il ripetersi di questi meccanismi. Per quanto si possa studiare, per quanto bene ci si possa informare, se anche si giungesse a capire i meccanismi che hanno condizionato il nostro albero genealogico e noi stessi, saremmo solo a metà dell’opera.

Una catena che si può spezzare per una nuova esistenza

Non c’è quindi modo di spezzare questa catena?
Il rimedio c’è, è quello che inventò Jodorowsky: l’atto magico, l’unico linguaggio che il nostro inconscio sia in grado di comprendere, l’unico che possa veramente, radicalmente cambiare la nostra vita. Ai corsi di psicogenealogia che faccio, la gente arriva con tutte le informazioni possibili sul proprio passato e della propria famiglia: malattie, eventi di rilievo, problemi fisici, ricorrenze, stranezze e quant’altro si ritenga degno di nota. Sulla base di questi dati, io costruisco graficamente l’albero genealogico della famiglia, ne individuo i meccanismi e li espongo dando poi anche “la cura”, gli atti magici, le stranezze che guariranno l’inconscio e porteranno a una nuova esistenza.
E’ un po’ come autoriprogrammarsi da cima a fondo? Il senso è questo e va accompagnato da molta volontà. Gli atti magici che “prescrivo” sono mirati a guarire l’inconscio, perciò chiedono un grande impegno da parte del diretto interessato.
Ma è anche fonte di divertimento e di soddisfazione se si vive questo processo nel modo giocoso e anticonvenzionale che il Maestro Jodorowsky suggerisce, liberandoci dalle gabbie mentali e osservandoci dall’esterno.


Redazione Web Macro
La Redazione Web Macro si occupa di tutte le ultime novità, anticipazioni, curiosità, approfondimenti che riguardano il mondo Macro. Gli articoli... Leggi la biografia
La Redazione Web Macro si occupa di tutte le ultime novità, anticipazioni, curiosità, approfondimenti che riguardano il mondo Macro. Gli articoli spaziano su tutti i principali argomenti che Macro divulga con passione dal 1987. Il meglio per il benessere di Corpo, Mente e Spirito raccontato da coloro che vedono nascere quotidianamente i... Leggi la biografia

10 condivisioni

Antonio Bertoli

postato da Marina il 01/11/2015

Deborah, mi faccio portavoce di un Uomo che ci ha appena lasciato dal quale ho imparato molto e al quale devo molto. Antonio era una persona straordinaria, estremamente generosa e disponibile. Credo non aveva siti web e non scriveva molto su fb, era un poeta, un'artista un po' fuori dagli schemi forse per questo, come lei dice. è stato difficile trovarlo attraverso i canali canonici. In realtà Antonio era impegnatissimo e teneva stage di psico bio genealogia in tutt'Italia e quasi ogni week end. Inoltre faceva formazione ed insegnava. Ha aiutato migliaia di persone ed io sono una fra quelle. Ho avuto il piacere e l'onore di far parte della sua Scuola di formazione e sono stata una sua allieva. Antonio lascia ai suoi studenti un'importante eredità e sono certa che faremo del nostro meglio per mantenerla viva portandola avanti con tutto l'amore e la cura possibile.

Contatti

postato da Deborah il 17/08/2015

E' un lavoro bellissimo,ho scoperto questo Dvd lo scorso Natale e da allora mi si è aperto un mondo che sto approfondendo con altre persone, purtroppo !La cosa assurda è che non si riesce a contattare Bertoli in nessun modo, la sua pagina Fb dice poco, l'indirizzo al quale dice di scrivere alla fine del dvd , ho scritto 2 volte ma niente, la sua collaboratrice di Roma sa poco e non riesce a dire nulla se non ti faremo sapere, quella di Cecina sa solo di quella zona, ma possibile che Antonio non abbia un canale immediato per aiutare le persone che si vogliono rivolgere a lui per risolvere i loro conflitti ed avviarsi verso una vita più serena ??? Possibile che il lettore rimanga solo in balìa dei libri o dei dvd che spiegano la teoria ma non come risolvere ? E' possibile che con tutte le persone che ci sono da aiutare , Antonio non abbia collaboratori che facciano quello che fai lui, se lui è impegnato a scrivere ? Com'è possibile che si tenga un solo seminario a Cecina una volta l'anno e in un solo autunno ? A cosa serve diffondere se poi non si può usare lo strumento ??? Grazie a chi vorrà rispondere..si spera!

Potrebbero interessarti altri articoli del blog



Scienza e Conoscenza N.74 - La risonanza nei sistemi viventi
Omaggio Scienza e Conoscenza N.74 - La risonanza nei sistemi viventi

Iscriviti a My Macro e ricevi questo omaggio!

Voglio ricevere Scienza e Conoscenza N.74 - La risonanza nei sistemi viventi