Newsletter, Omaggi, Area acquisti e molto altro. Scopri MyMacro: Registrati Entra Scopri MyMacro: Registrati Entra
Benessere e conoscenza dal 1987
Home / Blog / Femminile Sacro

Infertilità: come curarla naturalmente.

Femminile Sacro

Infertilità: come curarla naturalmente.

Femminile Sacro

Infertilità: come curarla naturalmente.

L'infertilità è definita come l'incapacità di una coppia di concepire dopo un anno di rapporti regolari non protetti ed è una questione spinosa come non mai in questo momento storico. Gli ultimi due anni percossi e abbruttiti dalla pandemia da COVID19, hanno lasciato infauste incertezze a livello sociale ed economico. Ci si interroga sul perché dobbiamo fare figli? Studi recenti hanno dimostrato che il livello di ansia tra le future madri in quarantena è stato tale da impedire l’instaurarsi di una gravidanza in tempi brevi nonostante l’assenza di problematiche organiche o genetiche irrisolvibili!

A cura di Amelia Sagliano


Redazione Web Macro

Tossicità quotidiana 

Siamo stati chiusi in casa ma ciò non ci ha protetto dall’esposizione alla chimica: mangiamo, beviamo, respiriamo, tutto ciò che ci circonda è chimica e quindi potenzialmente tossico per la nostra salute riproduttiva, ma questo ci sfugge. È fuori dall’ordinario pensare che soprattutto all’interno delle nostre case siamo stati esposti a fattori chimici nocivi per la nostra salute.

Partiamo dal soggiorno in cui c’è un divano di tessuto su cui giornalmente sedevamo attoniti del mondo circostante. Spesso in quei tessuti si trova un ritardante di fiamma appartenente ad una serie di composi organici noti con la sigla PBDE o polibromodifenileteri. Analizzando il latte materno di madri svedesi si è trovata questa classe di composti e negli animali si è visto causare uno sviluppo anomalo degli organi. I PBDE si trovano in tappeti, materassi in schiuma, imbottiture e elettronica.

Se ci spostassimo in bagno, potremmo avere una tenda da doccia su cui ci sono gli ftalati, aggiunti alla plastica per renderla flessibile e noi sappiamo che gli ftalati causano problemi nello sviluppo nella traccia riproduttiva maschile.

Andiamo in cucina: apriamo una lattina magari contenente legumi, il rivestimento bianco all’interno, a contatto con i nostri amatissimi legumi potrebbe contenere bisfenoli che con il tempo sono rilasciati e inducono risposte ormonali. Appartengono ad una classe nota come interferenti endocrini.

Ora guardiamo in toto la nostra casa: se magari è stata costruita prima degli anni ’60 potrebbero esserci tracce di vernice al piombo. Innumerevoli sono le potenziali esposizioni già nella nostra casa a cui dobbiamo prestare attenzione ed ora rivolgiamo il nostro sguardo agli alimenti, alle etichette nutrizionali, alla composizione chimica di cappotti e maglioni e persino delle nostre mutande.

Abuso di medicinali 

E poi allarghiamo il nostro campo visivo e riflettiamo all’uso smodato degli antibiotici, magari senza controllo da parte della popolazione mondiale che ovviamente per diversità genetiche non risponde allo stesso modo, ognuno presenta una suscettibilità diversa. Si calcola che l’uso del paracetamolo, principio attivo della famosa e innocua tachipirina, sia causa di due milioni di decessi in USA, perché determina epatopatia grave se utilizzata impropriamente.

Possiamo fare qualcosa? 

 

CERTAMENTE. L'uso di prodotti naturali nel trattamento dell'infertilità è considerato una possibile e valida alternativa alle terapie convenzionali. Non sono solo parole ma fatti, dati, verifiche sperimentali di numerosi studi scientifici recenti che interrogando i database di ricerca PubMed e Google Scholar hanno evidenziato gli effetti e i meccanismi di vari prodotti naturali nel capovolgere l'infertilità. Per esempio la polvere di Angelica e l'estratto di Astragalus hanno mostrato efficacia anti-infertilità rispettivamente nei maschi e nelle femmine.

L’alimentazione naturale di prodotti a km=0 ricca di antiossidanti rappresenta la prima barriera di difesa contro lo stress, riduce la resistenza all'insulina, il colesterolo totale, l'accumulo di grasso che è predittivo di uno scompenso ormonale.  Alziamo il capo, guardiamo il colore del cielo, innamoriamoci della Natura, rendiamole omaggio.

Curare l’infertilità con metodi naturali è proprio questo: un omaggio ai nostri ritmi naturali e a chi vuole riconciliarsi con sè stesso e magari perpetuarsi all’infinito.

Amelia Sagliano Dottore di Ricerca in Biochimica e Biologia Molecolare Biologa Nutrizionista Specializzata in Sociologia della Salute e Medicina Non Convenzionale Prof.ssa Scienze Naturali Chimiche e Biologiche Presso Licei “A. Einstein – L. Da Vinci” di Bari.

 

Scopri come curare l'infertilità con metodi naturali!

 


Redazione Web Macro
La Redazione Web Macro si occupa di tutte le ultime novità, anticipazioni, curiosità, approfondimenti che riguardano il mondo Macro. Gli articoli... Leggi la biografia
La Redazione Web Macro si occupa di tutte le ultime novità, anticipazioni, curiosità, approfondimenti che riguardano il mondo Macro. Gli articoli spaziano su tutti i principali argomenti che Macro divulga con passione dal 1987. Il meglio per il benessere di Corpo, Mente e Spirito raccontato da coloro che vedono nascere quotidianamente i... Leggi la biografia

Potrebbero interessarti altri articoli del blog



Vivere Macro n. 18 - Chi non si ferma è perduto
Omaggio Vivere Macro n. 18 - Chi non si ferma è perduto

Iscriviti a My Macro e ricevi questo omaggio!

Voglio ricevere Vivere Macro n. 18 - Chi non si ferma è perduto