Newsletter, Omaggi, Area acquisti e molto altro. Scopri MyMacro: Registrati Entra Scopri MyMacro: Registrati Entra
1987-2017: 30 anni di Benessere e Conoscenza
Home / Blog / Crescita Personale

Minimalismo: perché è utile e come metterlo in pratica da subito

Crescita Personale

Minimalismo: perché è utile e come metterlo in pratica da subito

Crescita Personale

Minimalismo: perché è utile e come metterlo in pratica da subito

Hai sentito dire anche tu che il minimalismo rende più semplice la vita e ci fa sentire meno stressati. Ma non sai da che parte iniziare per diventarlo un po' di più senza però rinunciare a quello che per te è davvero importante.

Ecco per te alcuni consigli semplici per iniziare.


Tatiana Berlaffa

Il minimalismo è una 'filosofia' che ci permette di semplificarci la vita, di acquisire maggiore serenità e promuove anche scelte più ecologiche.

Questo è il pensiero di molti esperti di psicologia e benessere tra cui Francine Jay, autrice dell'interessante libro Il Minimalista.

Grazie ad un percorso graduale di cambio di mentalità e al metodo S.T.R.E.A.M.L.I.N.E. collaudato e spiegato passo dopo passo, l'autrice ci svela i segreti per abbracciare il minimalismo, renderlo un vero e proprio stile di vita e vivere in modo più semplice e sereno.

 

 

Ma perché il minimalismo dovrebbe avere questi effetti così benefici? Perché il fatto di possedere tante cose risulta essere qualcosa di negativo per il nostro benessere?

L'accumulo di oggetti e il disordine che ne consegue causa stress nelle nostre vite per almeno 5 motivi:

  1. Il disordine attiva la mente con un eccesso di stimoli che chiamano in causa tutti e 5 i sensi che devono continuare ad elaborare dati anche poco importanti.

  2. Rende più difficile il rilassamento che invece avverrebbe in modo più spontaneo in un ambiente semplice, pulito e ordinato.

  3. Ci mette in ansia perché non sappiamo mai quanto tempo impiegheremo per sistemare tutte le cose in disordine. 

  4. Segnala di continuo alla nostra mente che c’è ancora del lavoro da fare.

  5. Ci fa perdere tempo perché rende più difficile trovare velocemente quello che ci serve. Spesso, fatichiamo a trovare ciò che cerchiamo perché abbiamo troppe cose. E poi, la maggior parte delle volte, non siamo neanche così sicuri che siano tutte utili ed indispensabili.

Ti abbiamo convinto?

Ora che conosci alcune delle ragioni fondamentali per cui sarebbe meglio liberarsi del disordine e abbracciare il minimalismo, potresti avere voglia di adottare alcuni dei principi fondamentali del minimalismo ma forse non sai da dove cominciare. 

Secondo Francine Jay e secondo anche numerosi studi, non è facile acquisire di punto in bianco nuove abitudini di vita, per quanto siamo convinti che siano benefiche per noi e per quanto entusiasmo proviamo all'idea di cominciare.

Gettarsi a capofitto in un nuovo stile di vita senza chiederci se 'siamo davvero pronti' a sostenerlo, rischia di avere l'effetto controproducente di non portarci al risultato sperato, di deluderci e farci sentire frustrati.

Ti suona familiare? Forse sarà capitato anche a te di iniziare un progetto armato di forza e coraggio ma, dopo pochi giorni, sentirti sopraffatto. 

Ecco perciò alcuni accorgimenti semplici e praticabili che puoi adottare da subito per avvicinarti in modo graduale ad uno stile di vita più minimal e vivere più felice

 

 

1. Uno sguardo d'insieme

L'autrice Francine Jay propone di suddividere gli oggetti in 3 categorie

  1. utili
  2. belli
  3. con valore affettivo

Per prima cosa, fai un giro della tua casa e osserva, a colpo d'occhio, gli oggetti che ti circondano. A quale categoria appartengono? 

A prima vista, ti sembrano tutti essenziali e indispensabili?

Anche se la tua risposta, con ogni probabilità, dovesse essere no, non affrettarti a buttare nulla. Prendi solo consapevolezza dell'ambiente e degli oggetti che ti circondano.

2. Comincia il decluttering vero e proprio

Dopo aver guardato gli oggetti che ti circondano e aver colto possibili accumuli o 'collezioni' di oggetti superflui che non avresti mai pensato di avere nella tua abitazione, puoi iniziare a liberarti di quello che non ti serve, che non è bello o che non ha il valore affettivo che aveva un tempo.

Puoi scoprire tu stesso qual è il modo migliore per te di fare decluttering. Forse vuoi procedere per categorie, analizzando le 3 che propone l'autrice, oppure puoi partire dall'armadio o da un cassetto oppure ancora deciderai di passare in rassegna una stanza alla volta. Qualsiasi sia il tuo punto di partenza, lascia andare il perfezionismo e comincia dal modo che senti essere il più giusto per te.

Il fatto di vedere che, a poco a poco, riesci ad eliminare degli oggetti e a creare spazio intorno a te ti renderà soddisfatto e ti farà continuare con rinnovato entusiasmo.

Ogni oggetto che possiederai al termine di un processo di selezione, dovrebbe soddisfare almeno uno di questi requisiti:

  • lo utilizzi
  • ti piace/lo trovi bello
  • rievoca in te un bel ricordo

Se non ha nessuna di queste caratteristiche (e devi essere sincero quando ti poni queste domande, allora devi buttarlo senza ripensamenti).

3. Pensa prima di fare nuovi acquisti

Succederà in maniera automatica. Dopo aver fatto un'impegnativa opera di decluttering sarà difficile che tu abbia voglia di accumulare di nuovo cose che non ti servono. Se, però, dovessi fare parte di quella percentuale di persone che anche dopo aver speso tempo ed energie a liberarsi di cose inutili, sentiranno ancora il desiderio di acquistare molti oggetti materiali, puoi fare così:

Ripensa ai 3 requisiti del punto 2. L'oggetto che stai per comprare ne soddisfa almeno 1? Se sì, puoi procedere. Altrimenti, lascia perdere. Te ne pentirai in men che non si dica.

E sii sincero quando ti poni queste domande sull'oggetto che stai per comprare.

Il metodo completo per diventare minimalisti, che si trova all'interno del libro 'Il Minimalista' di Francine Jay, ti darà ulteriori strumenti per proseguire nel tuo nuovo stile di vita e per mantenerlo nel tempo.

Troverai anche il modo di coinvolgere la tua famiglia e di trasmettere loro ciò che hai imparato e, soprattutto, a poco a poco imparerai come utilizzare questo processo di scelta e selezione delle cose importanti non solo negli elementi materiali della tua casa ma anche nelle relazioni e progetti della tua vita.

 

SCOPRI COME DIVENTARE MINIMALISTA!


Tatiana Berlaffa
Il mondo della comunicazione è il mio lavoro e la mia passione.Scrivo come blogger, giornalista freelance e social media editor.Prima di scrivere... Leggi la biografia
Il mondo della comunicazione è il mio lavoro e la mia passione.Scrivo come blogger, giornalista freelance e social media editor.Prima di scrivere di qualsiasi cosa, la provo in prima persona.Sono appassionata di tematiche legate al benessere e alla crescita personale. Amo le novità, viaggiare da sola e imparare lingue straniere.Tra i miei... Leggi la biografia

Potrebbero interessarti altri articoli del blog


Vivere Macro n. 18 - Chi non si ferma è perduto
Omaggio Vivere Macro n. 18 - Chi non si ferma è perduto

Iscriviti a My Macro e ricevi questo omaggio!

Voglio ricevere Vivere Macro n. 18 - Chi non si ferma è perduto