Newsletter, Omaggi, Area acquisti e molto altro. Scopri MyMacro: Registrati Entra Scopri MyMacro: Registrati Entra
Benessere e conoscenza dal 1987
Home / Blog / Alimentazione e Diete

Memoria, rendimento scolastico e alimentazione

Alimentazione e Diete

Memoria, rendimento scolastico e alimentazione

Alimentazione e Diete

Memoria, rendimento scolastico e alimentazione

Forse non sai che quello che mangia tuo figlio incide notevolmente sulle sue prestazioni cerebrali e le capacità di studio. Per crescere i nostri figli in salute e per favorire il loro equilibrio psico-fisico, possiamo fare tantissimo agendo sull'alimentazione


Redazione Scienza e Conoscenza

Forse non sai che quello che mangia tuo figlio incide notevolmente sulle sue prestazioni cerebrali e le capacità di studio. Per crescere i nostri figli in salute e per favorire il loro equilibrio psico-fisico, possiamo fare tantissimo agendo sull'alimentazione.

Per prima cosa dobbiamo limitare a rarissimi casi eccezionali (una festa di compleanno, ad esempio) il consumo di cibo spazzatura (patatine, merendine, caramelle, cioccolata, bevande dolci e gassate) e integrare quotidianamente nella dieta di tutta la famiglia porzioni sempre crescenti di cibi integrali, freschi, crudi e biologici. Ecco cosa dicono le ricerche a riguardo in questo articolo tratto dal primo numero di Naturalmente in Salute, la rivista digitale gratuita di Scienza e Conoscenza! Se ti è piaciuto l'articolo scarica gratis il numero 1 di Naturalmente in Salute.

 

Cereali integrali

Sono ricchi di fibra, che abbassa la glicemia consentendo un apporto graduale di glucosio al cervello. Inoltre, la vitamina B1 ivi contenuta aiuta a produrre il neurotrasmettitore acetilcolina.

 

Mirtilli

Aumentano il tasso di natalità delle cellule dell'ippocampo, dove ha sede la memoria. Inoltre sono ricchi di antiossidanti, che proteggono il cervello dalla degenerazione cellulare.

 

Semi di sesamo e timo

Una carenza di ferro può causare problemi alla memoria e peggiorare persino il QI. Semi di sesamo e timo sono ottime fonti di ferro e favoriscono prestazioni eccellenti.

 

Lecitina di soia

Contiene fosfatidilserina, una delle sostanze più utilizzate per migliorare il declino cognitivo e potenziare le facoltà mnemoniche e cognitive.

 

Pesce e microalghe

Il DHA, un Omega-3 contenuto nel pesce, migliora le prestazioni mentali. Se sei vegano non temere: il DHA si trova anche in alghe come la Schizochytrium.

 

Semi di lino, di chia e noci

Questi alimenti assicurano alti livelli di acido alfa linolenico, che si converte nell'organismo in EPA e DHA, essenziali per le funzioni mnemoniche.

 

Acqua

La disidratazione limita il libero fluire delle scariche elettriche tra le cellule cerebrali disturbando la trasmissione di informazioni tra i neuroni.

 

No a zuccheri semplici e grassi

Gli zuccheri che entrano in circolazione molto velocemente favoriscono un'eccessiva produzione di insulina, che causa dopo breve tempo una carenza di glucosio al cervello.

I grassi saturi sono collegati a una minore efficienza cognitiva e aumentano il rischio di contrarre patologie cerebrali e disfunzioni neurologiche.

 

L'autore: Marco Medeot

Naturopata, consulente alimentare, ricercatore scientifico-spirituale, si interessa da sempre allo studio dell’uomo a 360°, ritenendo fondamentale agire non solo sul corpo fisico, ma anche sulle energie vitali che lo muovono, sullo stato animico che lo condiziona e sugli aspetti del Sé che lo guidano.

Dopo essersi laureato nel 2002 presso l'Università degli Studi di Trieste, intraprende un percorso di formazione e lavorativo che lo porta a girare l’Italia e la Spagna, dove si specializza in alcuni rimedi alternativi contro il dolore e dove approfondisce i suoi studi sui disturbi dell'alimentazione e sugli squilibri mentali ed animici ad essi legati.

È un esperto di Integrazione Avanzata e Alimentazione Sinergica e Psicobiologica, ovvero la relazione tra gli alimenti (e le combinazioni dei principi attivi in essi contenuti) e gli aspetti vitali ed emotivi che condizionano la composizione corporea, la salute e le facoltà mentali-spirituali.

Collabora da diverso tempo nel campo della Ricerca e Sviluppo per note aziende rivolte al benessere, trasmettendo al personale non solo le sue conoscenze tecniche e scientifiche, ma anche le strategie di comunicazione, di marketing e di vendita.

 

Ti è piaciuto questo articolo?

Scarica gratis Naturalmente in Salute

la rivista digitale gratuita di Scienza e Conoscenza


Il nuovo numero di Naturalmente in Salute, la rivista digitale gratuita di Scienza e Conoscenza
riservata a tutti gli iscritti alla nostra newsletter.

Iscriviti e ricevilo subito anche tu!

Naturalmente in Salute n.1

Redazione Scienza e Conoscenza
Scienza e Conoscenza è la rivista ufficiale del Gruppo Editoriale Macro. È un trimestrale che parla di medicina integrata, medicina non... Leggi la biografia
Scienza e Conoscenza è la rivista ufficiale del Gruppo Editoriale Macro. È un trimestrale che parla di medicina integrata, medicina non convenzionale, scienze di frontiera, coscienza e consapevolezza, e che si avvale di un comitato scientifico di medici, ricercatori, scienziati e giornalisti.Operano in redazione: Marianna Gualazzi, Romina... Leggi la biografia

Complimenti

postato da Sara il 19/04/2015

Bell'articolo. Come diceva Ippocrate, il cibo è un farmaco

Potrebbero interessarti altri articoli del blog



Vivere Macro n. 18 - Chi non si ferma è perduto
Omaggio Vivere Macro n. 18 - Chi non si ferma è perduto

Iscriviti a My Macro e ricevi questo omaggio!

Voglio ricevere Vivere Macro n. 18 - Chi non si ferma è perduto