Newsletter, Omaggi, Area acquisti e molto altro. Scopri MyMacro: Registrati Entra Scopri MyMacro: Registrati Entra
Benessere e conoscenza dal 1987
Home / Blog / Spiritualità

L'amore è la forza dell'Universo. Come attrarla a noi

Spiritualità

L'amore è la forza dell'Universo. Come attrarla a noi

Spiritualità

L'amore è la forza dell'Universo. Come attrarla a noi

Una, o forse la, cosa più importante nella vita è l’amore: non cerchiamo infatti la persona che ci possa completare e che ci ami come noi la amiamo? O non desideriamo di essere circondati da amici e da una famiglia che ci supporta e ci ama per quello che siamo?

L’amore ha sicuramente un potere straordinario: oltre a darci la carica come persone, è una potente medicina; le persone che soffrono una carenza di questo sentimento, sono coloro che manifestano disturbi psico-emotivi, come ad esempio fame nervosa, ma anche insicurezza fino a forme di depressione.

Eppure la nostra concezione di amore non coicide con quella degli sciamani del Sud America, che lo considerano uno strumento che non ha nulla a che vedere con il romanticismo. Alberto Villoldo condivide gli insegnamenti sull’amore ricevuti da don Manuel, lo sciamano che gli ha insegnato i segreti di questa antica tradizione, e i consigli su come dovremmo utilizzarlo nella vita quotidiana per realizarre noi stessi, nel libro Nel Cuore dello Sciamano.


Romina Rossi

SCARICA 3 ESTRATTI GRATUITI DEL LIBRO!

 

Che cos’è l’amore

Ti sei mai chiesto che cos’è l’amore? La risposta più scontata è che si tratta di un sentimento, ed è vero. Ma se dovessi specificare ulteriormente questo sentimento? Si aprirebbe un ventaglio infinito di definizioni e declinazioni, tante quante sono le sfumature che conosciamo su questo nobile sentimento. C’è infatti chi potrebbe rispondere che è la passione, chi che è la gentilezza e la compassione, chi una inclinazione e un attaccamento verso qualcuno o qualcosa.

Indubbiamente si tratta di uno dei sentimenti più potenti: ricordi quando Dante declamava che, “È l’amor che muove il mondo e l’altre stelle?”, ma è anche ampiamente sfaccettato. Tutte queste sfaccettature, hanno alla base una visione principalmente terrena e romantica, che risale all'epoca degli antichi Greci, che distinguevano 4 tipi di amore:

  • familiare o genitoriale, o storge,
  • amicizia, o philia,
  • desiderio romantico ed erotico, o eros,
  • amore spirituale o agape.

Anche il condizionamento culturale con il quale veniamo contagiati fin da bambini, forgia una visione dell'amore parecchio limitante, legata alla stretta maglia dell’amore come merce di scambio: impariamo fin da piccoli che va guadagnato, o che è un mezzo per avere ricompense e approvazione. E quindi impariamo che ci conviene mostrare amore.

Ma questo tipo di amore, ci dice Villoldo nel suo nuovo libro, Nel Cuore dello Sciamano, non è vero amore: “Accade a tutti. Il nostro amore diventa condizionato, soddisfacendo il bisogno di sapere che io sono reale, che io esisto, e che io vado bene così come sono.

Successivamente, ci rendiamo conto di poter controllare gli altri trattenendo la nostra approvazione e di poter esigere contropartite importanti in cambio di uno sguardo o di una parola affettuosa. È sorprendente con quanto anticipo i bebè scoprano di saper controllare il loro mondo per mezzo dei capricci.

Vi è mai capitato di imbattervi nel bimbetto di qualche vostro amico che bullizza la sua famiglia e che, con i bronci e le risate, determina lo stato d’animo generale di tutta la combriccola? L’amore accompagnato da un lungo elenco di condizioni – che spesso si celano appena sotto la superficie – ha determinato il modo in cui siamo stati allevati.

L’amore che avete imparato da genitori che non erano in contatto con le proprie emozioni e da adulti prigionieri del sogno ‘Io sono arrabbiato, solo, affamato e impaurito’ non è vero amore”.

Oltre all'errore di considerare questo come vero amore, noi occidentali, commettiamo altri errori che ci tengono prigionieri nel sogno dell’amore incondizionato. Il primo di questi errori ci spinge alla ricerca dell’amore incondizionato, dell’anima gemella, di una persona che ci completi.

Spesso e volentieri, dice Villoldo, siamo attratti da una persona, che pensiamo possa essere la nostra anima gemella, ma che in realtà perché in una vita passata era una persona dalla quale non siamo riusciti a imparare una lezione di vita. Ne siamo attratti nella vita corrente perché abbiamo la necessità di guarire le nostre ferite ancestrali.

Ma se amare l'anima gemella è relativamente semplice, afferma Villoldo, dovremmo imparare ad amare coloro che non approviamo o con i quali non andiamo d’accordo.

Un altro errore tipico del sogno incondizionato è l’incapacità di amare noi stessi, soprattutto le nostre parti meno gradevoli.

Scrive Villoldo: “Questa è un’impresa davvero ardua, poiché voi siete l’unica persona che sa veramente, fino in fondo, che genere di disastro siete. Siete i soli a sapere quante volte avete voltato le spalle alle opportunità o vi siete tirati indietro impauriti, proprio quando avreste potuto elevarvi. Non abbiate alcuna paura nell’analizzarvi. Voi siete ciò che siete. Fate un respiro profondo e accettatevi, nel bene e nel male. Nessun altro vi darà questo tipo di approvazione 'incondizionata' senza pretendere in cambio un prezzo altissimo”.

Come si fa per dimostrare amore per noi stessi? Ad esempio decidendo di cucinare un bel pasto come se avessimo ospiti, quando siamo da soli, e anche vestendoci, mangiando, perdonandoci e comportandoci come se ci amassimo. Questi errori ci impediscono di considerare l’amore per quello che è veramente, secondo la visione dei Laika, come si racconta nel libro, Nel Cuore dello Sciamano: “L’amore non è solo un sentimento. Secondo gli antichi saggi l’amore è l’unica forza dell’universo, tutto il creato nasce dall’amore e ogni cosa bella che creiamo nella vita scaturisce dall’amore.

L’amore è una forza cui non si può sfuggire, come la gravità. È onnipresente, ma invisibile. Esercita su di noi un’attrazione irresistibile, ispirandoci atti di coraggio e di follia che vanno oltre le nostre più incredibili fantasie. Ma a differenza della gravità, nei confronti della quale non si può nulla (per esempio, non è facile riuscire a levitare), l’amore è una forza che potete usare per co-creare insieme alla Luce Primordiale. Quando lo scoprirete, potrete cominciare a manifestare la realtà attraverso il sogno”.

 

 

La forza dell’amore

Lo scopo vero dell'amore, inteso come forza dell'universo è poter distinguere la verità dalla menzogna.

Come per i Greci, anche i popoli incas hanno una visione più complessa dell’amore, va al di là del rapporto con un’altra persona. “Per gli sciamani l’amore non è un’emozione – scrive Villoldo – sebbene molti di noi la vivano come tale. Si tratta di una forza. È ciò che provano il fiore per la rugiada del mattino, il giaguaro per il cervo che caccia per nutrire i suoi piccoli. È l’arcobaleno dopo la pioggia. L’amore è la forza che ci può aiutare a discernere la verità tra le menzogne. E soprattutto, l’amore è il potere della Luce Primordiale, che è cosciente, intelligente, saggia.

Possiamo interagire con la Luce Primordiale, con ciò che chiamiamo Spirito, ed essa ci risponde. Questo è il contratto che il Laika ha con lo Spirito. Tu lo chiami e lo Spirito risponde, ogni singola volta. Che rapporto straordinario intratteniamo col cosmo… (Lo Spirito, peraltro, non è separato dal cosmo: esso è il cosmo)”.

In quest'ottica l’amore è un linguaggio, il cui alfabeto è la verità assoluta, che permette quasi sempre di cogliere la menzogna e il suo scopo è trovare e diffondere nel mondo questa verità. La verità assoluta è quella che può essere conosciuta, ma non pronunciata. Nell’attimo in cui si pronuncia ad alta voce quel genere di verità, perde la sua veridicità: non è altro che una parvenza di verità, un’ombra della verità assoluta.

Il nostro compito è quello di trovarla e di farne esperienza personalmente. E come si trova la verità? Secondo i Laika ci sono 4 animali che possono aiutare in questa impresa.

  1. IL SERPENTE: incarna la verità quotidiana e materiale e del mondo delle apparenze, in cui la Luce Primordiale esiste allo stato più denso e dove tutto appare reale.

  2. IL GIAGUARO: rappresenta il mondo della mente, del pensiero, delle idee, della scienza, della nevrosi e dello stress. E la verità che custodisce è che nulla è ciò che sembra.

  3. IL COLIBRÌ: il mondo dell’anima, del mito e delle leggende. È il regno dei sogni in cui ci avventuriamo ogni notte, dove il tempo scorre a un ritmo diverso e pensiamo sia del tutto normale conversare con un caro defunto scomparso da anni. La verità legata a questo animale è che le cose sono ciò che sono.

  4. L'AQUILA: è il livello in cui tutta la realtà ha origine e si dissolve, ritrasformandosi in luce. Su questo piano scopriamo la vastità della Luce Primordiale e sappiamo di esserne parte. La verità che conserva ci permette di sapere che non siamo formati solo dal corpo fisico, ma anche dalla nostra mente e dall’anima, che è semplicemente un veicolo luminoso, un contenitore che ci permette di essere colmati di Luce Primordiale e di essere organizzati in base a un miracolo biologico fatto di cellule, batteri, sangue, ossa e carne.

Solo liberandoci dall’idea di amore incondizionato e romantico legato al concetto di anima gemella e abbracciando una visione dell’amore legata alla verità assoluta, e al concetto che tutto è amore e tutto vive nell’amore potremmo utilizzare questa potente forza a nostro vantaggio, come afferma don Manuel nelle pagine di Nel Cuore dello Sciamano: “L’amore è ciò che permette al guerriero di luce di vivere senza nemici in questo mondo o nel prossimo.

Ciò non significa che tu non abbia battaglie da combattere. Qualche volta è impossibile evitare i conflitti. Questo ti è utile quando ti rechi nel mondo invisibile e incontri avversari che è meglio evitare”.

Con l'amore possiamo percorrere le strade della vita e arrivare a padroneggiare la verità assoluta che ci porta ad essere liberi e parte dell'amore stesso.

SCARICA 3 ESTRATTI GRATUITI DEL LIBRO!

 

 ACQUISTA IL LIBRO


Romina Rossi
Giornalista freelance e web writer, collabora con la rivista “Vivi Consapevole” e diversi siti web, occupandosi prevalentemente di medicina... Leggi la biografia
Giornalista freelance e web writer, collabora con la rivista “Vivi Consapevole” e diversi siti web, occupandosi prevalentemente di medicina naturale, benessere olistico e tecniche naturali di guargione.L’amore per la Natura e la curiosità di capire i complicati e delicati meccanismi di funzionamento dell’uomo, la portano a intraprendere... Leggi la biografia

Potrebbero interessarti altri articoli del blog



Vivere Macro n. 18 - Chi non si ferma è perduto
Omaggio Vivere Macro n. 18 - Chi non si ferma è perduto

Iscriviti a My Macro e ricevi questo omaggio!

Voglio ricevere Vivere Macro n. 18 - Chi non si ferma è perduto