Newsletter, Omaggi, Area acquisti e molto altro. Scopri MyMacro: Registrati Entra Scopri MyMacro: Registrati Entra
Benessere e conoscenza dal 1987
Home / Blog / Nuove Scienze

Com'è nato Un Corso in Miracoli? Genesi di un miracolo librario

Nuove Scienze

Com'è nato Un Corso in Miracoli? Genesi di un miracolo librario

Nuove Scienze

Com'è nato Un Corso in Miracoli? Genesi di un miracolo librario

In attesa della pubblicazione di questo volume incredibile e atteso, scopriamo qualcosa di più sulla genesi di questo "miracolo" librario, un'avvenutra spirituale emozionante e sconvolgente.

 


Associazione Italiana per Un Corso in Miracoli

Nella prefazione al Corso in miracoli Helen Schucman ha brevemente descritto le condizioni che hanno originato la trascrizione del libro tra il 1965 ed il 1972:

Un corso in miracoli ebbe inizio con improvvisa decisione di due persone di unirsi con uno scopo comune. I loro nomi erano Helen Schucman e William Thetford, Professori di Psicologia Clinica alla Facoltà di Medicina e Chirurgia della Columbia University di New York City. Non ha importanza chi fossero, eccetto che la loro storia dimostra che con Dio tutto è possibile. Erano tutt'altro che spirituali. La relazione tra di loro era difficile e spesso tesa, e la loro preoccupazione era di essere accettati personalmente e professionalmente, oltre che sul loro status sociale. In generale avevano un considerevole investimento nei valori del mondo. La loro vita non era assolutamente in accordo con nulla di ciò che il Corso affermava. Helen, colei che ha ricevuto il materiale, descrive così se stessa:

Psicologa, educatrice, di idee tradizionaliste, atea, lavoravo in un ambiente altamente accademico e prestigioso. E poi accadde qualcosa che scatenò una serie di eventi che non avrei mai potuto prevedere. Il capo del mio dipartimento mi disse inaspettatamente di essere stanco dei sentimenti di rabbia e aggressività che i nostri atteggiamenti riflettevano e concluse con: "Ci deve essere un altro modo". Come se non stessi aspettando altro, concordai di aiutarlo a trovarlo. Evidentemente questo Corso è l'altro modo.

 Sebbene la loro intenzione fosse seria, ebbero grandi difficoltà ad iniziare la loro impresa comune. Ma avevano dato allo Spirito Santo la "piccola disponibilità" che, come il Corso stesso doveva ripetutamente sottolineare, è sufficiente per metterLo in grado di usare qualsiasi situazione per il Suo scopo e fornire il Suo potere. Continuando il resoconto di Helen in prima persona:

La scrittura vera e propria fu preceduta da tre mesi sorprendenti, durante questo periodo Bill mi suggerì di scrivere i sogni altamente simbolici e le descrizioni delle strane immagini che mi arrivavano. Sebbene mi fossi maggiormente abituata all'inaspettato in quel periodo, fui nondimeno molto sorpresa quando scrissi: "Questo è Un corso in miracoli". Quello fu il modo in cui la Voce mi si presentò. Non emetteva alcun suono, ma sembrava darmi una specie di rapida dettatura interiore che scrivevo in un blocco per stenografia. La scrittura non era mai automatica. Poteva essere interrotta in qualsiasi momento e ripresa più tardi. Mi creava grande disagio, ma non mi accadde mai seriamente di fermarmi. Mi sembrava che fosse un compito speciale che avevo consentito di completare in qualche modo, da qualche parte. Rappresentava una impresa collaborativa tra Bill e me, e molto del suo significato, ne sono sicura, si trova in questo.

Scrivevo ciò che la Voce "diceva" e il giorno seguente lo leggevo a Bill, che lo batteva a macchina, sotto mia dettatura. Credo che anche lui avesse il suo compito speciale. Senza il suo sostegno ed il suo incoraggiamento non sarei mai stata in grado di adempiere al mio. L'intero processo occupò circa sette anni. Il testo venne per primo, poi il libro di esercizi per gli studenti e, infine, il manuale per gli insegnanti. Sono stati fatti solo alcuni piccoli cambiamenti. Nel testo sono stati inseriti i titoli e i sottotitoli dei capitoli e sono stati omessi alcuni dei riferimenti più personali che si trovavano all'inizio. Per il resto il materiale è sostanzialmente immutato.

I nomi dei collaboratori della registrazione del Corso non appaiono sulla copertina perché il Corso può e dovrebbe bastare da solo. Non è proposto perché diventi la base per un altro culto. Il suo unico scopo è fornire un modo attraverso il quale alcune persone saranno in grado di trovare il loro Insegnante Interiore.

Potrebbe interessarti anche il post Un Corso in Miracoli - I 50 Principi dei Miracoli

Per approfondire l'argomento leggi il libro!


Associazione Italiana per Un Corso in Miracoli
L'Associazione Italiana per Un Corso in Miracoli è nata nel 2005 come estensione della Foundation for a Course in Miracles, con l'intento di... Leggi la biografia
L'Associazione Italiana per Un Corso in Miracoli è nata nel 2005 come estensione della Foundation for a Course in Miracles, con l'intento di promuovere lo sviluppo spirituale attraverso lo studio e la pratica di Un Corso in Miracoli. Il suo comitato direttivo è composto da 3 studenti del Corso che si sono formati negli Stati Uniti con Kenneth... Leggi la biografia

Potrebbero interessarti altri articoli del blog



Vivere Macro n. 18 - Chi non si ferma è perduto
Omaggio Vivere Macro n. 18 - Chi non si ferma è perduto

Iscriviti a My Macro e ricevi questo omaggio!

Voglio ricevere Vivere Macro n. 18 - Chi non si ferma è perduto