Newsletter, Omaggi, Area acquisti e molto altro. Scopri MyMacro: Registrati Entra Scopri MyMacro: Registrati Entra
Benessere e conoscenza dal 1987
Home / Blog / Crescita Personale

L'esperta risponde: come capire se ci sono persone psicopatiche nella tua vita

Crescita Personale

L'esperta risponde: come capire se ci sono persone psicopatiche nella tua vita

Crescita Personale

L'esperta risponde: come capire se ci sono persone psicopatiche nella tua vita

Bärbel Mechler, autrice di Circondati da psicopatici, risponde ad alcune domande per aiutarti a capire se anche tu, come capita a molti, hai a che fare con persone psicopatiche nella tua vita. Tiranni, narcisisti, egocentrici, bugiardi, manipolatori, impulsivi, litigiosi, inaffidabili... scopri come riconoscerli e starne alla larga.


Katia Prando

Bärbel, come definisci gli psicopatici?

Definisco il tipo psicopatico in termini di "struttura caratteriale psicopatica", cioè di quelle personalità che mostrano un comportamento antisociale molto forte. Stiamo parlando di predatori sociali privi di empatia e coscienza che, in senso figurato, sfondano i paesaggi dell'anima dei loro simili come carri armati, lasciandosi dietro rovine e devastazione. Sempre più persone si sentono impotenti di fronte a questi soggetti, nella vita privata o sul posto di lavoro: gli psicopatici dominano tutto e tutti con un egoismo incredibile, impongono i loro bisogni e non mostrano alcuna considerazione per i sentimenti e la dignità dei loro simili. Se, nella tua cerchia di familiari o conoscenze, ci sono persone del genere, dovresti assolutamente conoscere e approfondire i modelli di comportamento psicopatici.

Come si può comunicare con gli psicopatici?

Le persone psicopatiche hanno il loro modo di comunicare: non sono interessate ad allargare i propri orizzonti, ad acquisire nuove conoscenze o semplicemente a voler capire la controparte. Uno scambio apparentemente alla pari viene sfruttato dagli psicopatici, se non come una dimostrazione di potere, almeno come un'occasione per autopromuoversi (“visto che non è vero che non ti lascio spazio?”), manipolare o ottenere un vantaggio. Per chi si ritrova a comunicare con tali soggetti, non è sempre facile capirlo, e se lo è, diventa rapidamente molto sgradevole. Ma questo non è un motivo per disperare. Perché si può imparare a portare questi scambi in una dimensione completamente nuova e più intelligente.

Scopri la nuova Edizione del Libro Circondati da Psicopatici

CIRCONDATI DA PSICOPATICI

 

Vorrei quindi incoraggiarti a cambiare gradualmente prospettiva e comportamento abituale. Certo, non può essere fatto da un giorno all'altro, e richiede pratica, ma è possibile, e questo è ciò che conta. Un buon primo passo sarebbe quello di esercitarsi a non prendere sul personale le qualità negative del proprio interlocutore. Fa così con tutti: il problema è lui/lei, non tu. E se non ti sforzassi più così tanto di essere capito da loro, potresti sfruttare le occasioni di interrelazione per diventerete sempre più abile nella gestione del rapporto. Gli psicopatici, infatti, rivelano inconsciamente una grande quantità di informazioni su se stessi, il che permette di capire la loro personalità e i loro meccanismi.

 

Leggi come scoprire se hai un collega psicopatico

Diventa un osservatore e un ascoltatore allenato e impara a leggere tra le righe. In questo modo, non solo individuerai i loro tentativi di manipolazione, ma svilupperai anche una certa sensibilità per interpretare il linguaggio del corpo, il tono della voce, il contatto visivo ecc. Elementi, questi, che raccontano una storia ben diversa dalle parole pronunciate con tanta sicurezza. Ciò ti permette di correre ai ripari e di chiuderti emotivamente per proteggere il tuo cuore. Con queste persone non si tratta di essere compresi, ma al contrario di familiarizzare con i loro schemi di pensiero per vederli sempre più nitidamente per ciò che sono realmente. Ricorda: non sono mai quello che fingono di essere. Una volta che hai interiorizzato la loro struttura, puoi gradualmente segnare punti con commenti mirati.

Perché le persone psicopatiche hanno così tanto successo malgrado il loro comportamento antisociale?

Gli individui psicopatici possiedono una combinazione di forte carisma e di ben mascherata spietatezza con cui sono in grado di portare avanti i loro obiettivi senza inibizioni. Sembrano avere successo in molti modi e rafforzano questa impressione, per esempio nei confronti dei superiori, attraverso un'abile manipolazione. In innumerevoli posti di lavoro, per esempio, si possono osservare psicopatici che maltrattano interi reparti sotto il naso della direzione e dei sindacati senza subire conseguenze. Così, non c'è più nemmeno la più remota questione dell'adempimento da parte del datore di lavoro del suo dovere di cura nei confronti dei lavoratori. E allo stesso modo, nella sfera personale o familiare, la violenza domestica è percepita e tollerata, anche quando è diretta contro bambini indifesi.

Scopri come lasciare uno psicopatico

 

Purtroppo la violenza è automaticamente condonata e accettata se non si fa nulla per contrastarla. Viviamo in una società dove ognuno sembra essere chiuso in se stesso e il senso di comunità e di appartenenza è stato perso in modo allarmante. Ma questo non significa che noi non desideriamo vivere in una comunità intatta e attenta. Al contrario, ci manca l'accettazione e l'aiuto dei nostri simili più che mai in questi tempi frenetici e veloci. Possiamo misurare quanto stabili o malsani siano i nostri sistemi di riferimento (famiglia, scuola, luoghi di lavoro, autorità, ecc.) in base allo spazio che viene concesso agli individui psicopatici. Un sistema sano non offrirebbe spazio a simili persone. Uno cattivo, invece, apre la porta alle sue rozze macchinazioni. Cosa si aspettano i partner in una relazione? Nelle relazioni sane si vive intimamente l'uno con l'altro, in quelle meno buone fianco a fianco e con uno psicopatico l’uno contro l'altro. E non c'è scampo.

Scopri come riconoscere un bugiardo patologico

La violenza che queste persone antisociali hanno subito nella loro prima infanzia viene espiata dalle loro attuali vittime. Questi rituali inconsci di punizione scatenano in chi li attua quel sentimento di giustizia tanto atteso. Non può esserci un lieto fine in queste relazioni. Al contrario, il lavaggio del cervello, l'abuso verbale, le svalutazioni permanenti, il ricatto emotivo, la richiesta di sottomissione e molto altro prendono gradualmente il posto del presunto amore. La spirale negativa comincia a girare e chi ne è colpito soffre presto di stress permanente e persino di malattie fisiche. Né il comportamento difensivo né l'adattamento eccessivo possono cambiare qualcosa a lungo termine. Purtroppo, solo raramente la violenza subita viene notata anche da coloro che circondano la persona colpita, perché i personaggi psicopatici sanno bene come e quando sferrare i loro attacchi in modo da rimanere abilmente nascosti agli occhi della famiglia, degli amici e dei conoscenti.

Quali sono le caratteristiche del carattere psicopatico?

Caratteristiche molto importanti dei personaggi psicopatici sono, per esempio:

- Soffrono di un'eccessiva importanza dell'ego e di una grossolana sopravvalutazione di sé.

- Manipolano e controllano i loro simili, mentre un'aura di segretezza li circonda.

- Con il loro aspetto carismatico, sanno come ingannare gli altri senza sforzo.

- Mentire è parte integrante della loro comunicazione.

- Non hanno il senso del dovere, della responsabilità e della giustizia, così come i sentimenti di colpa o di rimorso.

- Certo, anche loro provano emozioni, ma solo legate all'ego e non provano nessun sentimento che li porti a dare.

- Riescono a rilevare i desideri e le debolezze degli altri e a sfruttarli per i propri scopi, ma non sanno mettersi al posto degli altri.

- Preferiscono uno stile di vita parassitario, ma si percepiscono come onorevoli ed esemplari.

- Hanno una fame patologica di esperienza. Così, se possibile, cambiano spesso partner, poiché la sessualità è associata a un gioco di potere e al desiderio di conquistare piuttosto che all'amore.

- D'altra parte, spesso fanno di tutto per interrompere o impedire il contatto esterno con i loro partner al fine di creare una relazione stabile di dipendenza.

- Le relazioni serie e amorevoli non esistono per loro. Se una relazione viene mantenuta in modo permanente, è solo perché promette benefici.

- Gli accordi devono essere mantenuti solo dagli altri.

- Mostrano un comportamento vistosamente impulsivo, che può essere attribuito al loro scarso autocontrollo.

Come ha influito il coronavirus sulla vita delle persone?

Ovviamente dipende dalle circostanze. Per esempio, se lo psicopatico è il capo o un membro del proprio team al lavoro, allora le restrizioni temporanee, il lockdown, o lo smartworking si sono rivelate quasi una manna dal cielo. Tuttavia, se la situazione è diversa, e lo psicopatico si trova tra le mura domestiche - per esempio, il partner, il figlio o la figlia, la madre o il padre - allora i periodi di smartworking, DAD e confinamento a casa sono stati disastrosi. I personaggi psicopatici reclamano grandi spazi per se stessi dove possono agire e assecondare le loro fantasie. Hanno segreti e macchinazioni da proteggere, e in questi casi non tollerano spettatori. Hanno anche bisogno di ricorrenti avventure per crearsi un'aura artificiale di superiorità o coraggio. Invece il covid ha bloccato l'approvvigionamento psicopatico dell'ego, esercitando una crescente pressione interiore sfogata solitamente con l'aggressività verso la persona o le persone più vicine. La frustrazione si unisce alla loro estrema dipendenza dal controllo, con conseguenze devastanti per chi deve subire i loro comportamenti. I tipi psicopatici non hanno il dono dell'empatia e usano le vittime a proprio vantaggio, sempre e comunque. A prescindere dalla situazione contingente, che sia in atto una pandemia o meno.

 

Scopri la Nuova Edizione del libro Circondati da Psicopatici

 

Le recensioni

 


Katia
Traduttrice, editor e autrice, lavora da oltre dieci anni per l’editoria nell’ambito della crescita personale.Cura per Macro la collana Essere... Leggi la biografia
Traduttrice, editor e autrice, lavora da oltre dieci anni per l’editoria nell’ambito della crescita personale.Cura per Macro la collana Essere Felici e I Macro Tascabili della Felicità. Scrive nel blog articoli di approfondimento sui libri, con attenzione in particolare agli aspetti pratici e agli obiettivi che si possono raggiungere... Leggi la biografia

Potrebbero interessarti altri articoli del blog



Scienza e Conoscenza N.74 - La risonanza nei sistemi viventi
Omaggio Scienza e Conoscenza N.74 - La risonanza nei sistemi viventi

Iscriviti a My Macro e ricevi questo omaggio!

Voglio ricevere Scienza e Conoscenza N.74 - La risonanza nei sistemi viventi