Newsletter, Omaggi, Area acquisti e molto altro. Scopri MyMacro: Registrati Entra Scopri MyMacro: Registrati Entra
Benessere e conoscenza dal 1987
Home / Blog / Attualità e Cospirazione

“Unisex” e l’uniformità sessuale, il dibattito corre su giornali e rete

Attualità e Cospirazione

“Unisex” e l’uniformità sessuale, il dibattito corre su giornali e rete

Attualità e Cospirazione

“Unisex” e l’uniformità sessuale, il dibattito corre su giornali e rete

“Unisex”, scritto a quattro mani da Enrica Perrucchietti e Gianluca Marletta, promette già dal titolo un impatto forte su dove vuole andare a parare. L’analisi interna conferma, poi, in pieno l’obbiettivo, ovvero dare una risposta sul “come e perché le oligarchie mondiali vogliono imporre l’uniformità sessuale”.


Redazione Web Macro

Unisex”, scritto a quattro mani da di Enrica Perrucchietti e Gianluca Marletta (nella foto), promette già dal titolo un impatto forte su dove vuole andare a parare. L’analisi interna conferma, poi, in pieno l’obbiettivo, ovvero dare una risposta sul “come e perché le oligarchie mondiali vogliono imporre l’uniformità sessuale”. “Nessun giudizio antropologico, psicologico o morale sugli orientamenti sessuali di altri”, precisano gli autori nella loro prefazione che aggiungono: “L’interesse del presente saggio verso i “movimenti” gay e omosessualisti, infatti, è dovuto esclusivamente all’innegabile ruolo che essi stanno avendo nell’affermazione globale dell’ideologia di genere, la quale è inscindibilmente legata a quell’ideologia mondialista che, a partire dall’annichilimento di ogni identità sociale, religiosa o culturale, persegue la creazione di un Nuovo Ordine Mondiale”.

Argomenti questi che hanno suscitato molto interesse sia sui giornali che sul web, come testimoniano le molte recensioni uscite sul libro e di cui vi diamo un parziale riscontro.

Quale ruolo giocherà la Natura?

Da "Il Fatto Quotidiano": “Possiamo credere o non credere che ci sia l’obiettivo di creare un nuovo essere umano – ha scritto Mario De Maglie - , ma quanto esposto da Perucchietti e Marletta non può lasciare indifferenti perché le basi per dei cambiamenti sociali e culturali, in passato impensabili, ci sono tutte e stanno avvenendo, lentamente ovviamente, ma la stabilità si conquista, non con l’imposizione, ma con la convinzione e questa per radicarsi necessita di tempi lunghi atti a consolidarla.
Mi chiedo quale ruolo giocherà in tutto questo la Natura, confido che non se ne starà con le mani in mano ed essendo molto più forte di qualsiasi “accessorio culturale”, prima o poi, farà sentire la sua voce, questo non necessariamente sarà un bene a breve termine per l’essere umano, ma potrebbe esserlo a lungo termine”.

Chi non si adegua è out

Marcello Veneziani su “Il Giornale” ha scritto: “Questa ideologia, virale, permissiva e conformista, si è fatta Spirito del Tempo. Chi non si adegua è out. Ma la spiegazione di fondo di questa rivoluzione non mi pare riconducibile al Complotto degli uni o al Progetto degli altri. Ma a qualcosa che mette in circolo e collega processi, volontà, leggi, ideologie, chirurgie. Una reazione a catena, un processo automatico. La tecnica si serve dei suoi agenti anche se essi credono di servirsi di lei. E decide sulla vita, decreta il mutamento, interrompe una vita con le tecniche abortive o l'eutanasia, o viceversa la sua prosecuzione artificiale. Alla fine resta il dominio della tecnica sulla vita, cioè dei suoi esiti e dei suoi meccanismi sulla sfera biologica e genetica, sulla natura e sulla cultura”.

Genitore 1 e Genitore 2

Marcello Pamio dal noto sito “Disinformazione.it” mette l’accento sui “risvolti” offerti dall’attualità che vede la decisioni di alcuni Comuni di adottare il termine “genitore 1” e “genitore 2” al posto dei tradizionali “madre” e “padre”. “Lo scopo - scrive Pamio - è l’omologazione globale: cancellare le differenze, le diversità per renderci tutti uguali. Demolire tutte le identità sociali, religiose, politiche, culturali e ovviamente anche sessuali. Il prossimo passaggio, che sta già avvenendo, sarà la distruzione del concetto di famiglia, perché questa strana e antiquata istituzione è un ostacolo enorme. Un uomo privo di valori e senza punti di riferimento è un uomo in balia degli eventi e quindi malleabile e manipolabile a proprio (loro) piacimento”.

Senza l'eredità del passato

In un altro blog come “Idee/inoltre” la riflessione maggiore sta sull’ideologia di genere che “avvicina inesorabilmente – si legge - il nostro mondo a quello descritto nel romanzo dell’inglese Aldous Huxley “Il Mondo Nuovo”, dove l’essere umano privato di tutta l’eredità del passato vive in un “governo globale” dove ogni aspetto della vita è omologato fin dalla nascita, dove la riproduzione è realizzata artificialmente e disgiunta dal sesso e dove ogni aspirazione personale, ogni creatività e ogni spiritualità è “annegata” nella droga (il soma) o nel piacere sessuale, sia etero che omo, praticato senza limiti di età e di legge. Un mondo in cui la “persona”in quanto tale non esiste più, dove ogni sorta di “identità” è abolita e dove l’individuo è perfettamente amorfo e “resettato”, naufrago solitario in un oceano di non-senso”.

Un attacco spudorato

Alberto Medici su “Inganni.it” si fa prendere da un dubbio ancora più forte. Scrive: “….agghiaccianti gli argomenti trattati (dal libro), anche per uno come me che, a forza di complotti, dovrebbe averci fatto il callo a tutto. E invece no. L’attacco all’essere umano è così spudorato che come disse Merthon, “si dovrà lottare anche per dire che l’erba è verde o che il sole scalda” (e per dire che un papà è un papà o una mamma una mamma, aggiungo io)”.

Scopri il libro!


Redazione Web Macro
La Redazione Web Macro si occupa di tutte le ultime novità, anticipazioni, curiosità, approfondimenti che riguardano il mondo Macro. Gli articoli... Leggi la biografia
La Redazione Web Macro si occupa di tutte le ultime novità, anticipazioni, curiosità, approfondimenti che riguardano il mondo Macro. Gli articoli spaziano su tutti i principali argomenti che Macro divulga con passione dal 1987. Il meglio per il benessere di Corpo, Mente e Spirito raccontato da coloro che vedono nascere quotidianamente i... Leggi la biografia

Potrebbero interessarti altri articoli del blog



Vivere Macro n. 18 - Chi non si ferma è perduto
Omaggio Vivere Macro n. 18 - Chi non si ferma è perduto

Iscriviti a My Macro e ricevi questo omaggio!

Voglio ricevere Vivere Macro n. 18 - Chi non si ferma è perduto