Newsletter, Omaggi, Area acquisti e molto altro. Scopri MyMacro: Registrati Entra Scopri MyMacro: Registrati Entra
1987-2017: 30 anni di Benessere e Conoscenza

Pomodoro: tutte le proprietà e benefici

Scritto da: Giuliana Lomazzi | Alimentazione e Diete

Pomodoro: tutte le proprietà e benefici

Dire pomodori e dire cibo italiano e mediterraneo è tutt'uno. La nostra passione per questi ortaggi è davvero ben riposta: infatti regalano sapore, ma anche benefici per la salute.

Una creazione italiana

Che i pomodori siano originari del Sudamerica, come altre Solanacee, è una cosa ben nota; ma se oggi hanno quell'aspetto e quel sapore delizioso lo si deve proprio a noi italiani.

Infatti quando sbarcò in Europa nel '500, questo frutto (botanicamente parlando è proprio questo!) era giallo e molto agro – non a caso nei paesi di origine veniva sempre consumato cotto.

Fu inizialmente considerato con sospetto perché ritenuto velenoso per la sua parentela con il tabacco. Ma l'aspetto piaceva, perciò presto nel bacino mediterraneo cominciarono coltivazioni a scopo ornamentale.

Dopo un secolo il pomodoro aveva subito tali trasformazioni da diventare un ingrediente culinario, come mostra il primo ricettario che lo impiegava, comparso a fine '600 a Napoli.

Il pomodoro: un successo meritato

Se il pomodoro conosce ormai da anni un tale successo internazionale il merito va di certo alla sua versatilità, ma soprattutto al suo straordinario equilibrio agro-zuccherino.

Purtroppo, però, molte varietà moderne vogliono essere sode, grosse e durevoli, piuttosto che saporite; in questa ricerca, spesso i produttori hanno dimenticato i composti aromatici, cui si devono gusto e profumo.

Per questo motivo c'è stata una riscoperta di antiche varietà, forse non perfettamente tonde ma saporitissime. Ampia diffusione hanno poi conosciuto i frutti di taglia piccola, che di rado sono insipidi.

Le cultivar di pomodoro sono davvero numerose e vanno dal grosso e saporito cuore di bue ai dolci e piccoli datterini, dai tondi ramati (in genere poco profumati) ai deliziosi ciliegini, dagli spigolosi costoluti agli oblunghi perini.

Ci sono poi pomodori rossi, gialli, violetti, picchiettati di verde come il delizioso camone.

Tutte le proprietà del pomodoro

I pomodori regalano un sacco di benefici a chi li sa usare correttamente.

Il primo errore da evitare è utilizzarli crudi in tutte le stagioni; meglio lasciare le insalate all'estate, perché è il sole a caricare di proprietà questi ortaggi. Inoltre un consumo eccessivo può causare un accumulo di acido ossalico, quindi un maggior rischio di calcoli e un minor assorbimento del calcio; ci possono essere anche reazioni allergiche negli individui più sensibili.

Il secondo errore è di mangiare in insalata esemplari verdi. Questi contengono piccole quantità di un alcaloide lievemente tossico di cui si può fare a meno benissimo. Hanno meno vitamina C, betacarotene e licopene.

Il pomodoro regala fibre, sali minerali (potassio in particolare, ma anche manganese, fosforo, rame, calcio e ferro); sostanze dall'elevato potere antiossidante (betacarotene, licopene, vitamina E); vitamine del gruppo B, folati, la K e la C insieme alla fibra.

Antiossidanti: preziosi alleati del benessere

 

Stimola la digestione in generale e degli amidi in particolare: quindi è ottimale se usato per condire pasta, riso e cereali in genere.

Crudo e cotto

Per usufruire delle sue proprietà, è importante mangiare il nostro frutto tanto crudo quanto cotto. E non dimentichiamo di accompagnarlo con erbe aromatiche, che ne esaltano il sapore: ottimi basilico, origano, maggiorana, timo.

             

 

Pomodoro crudo

È deacidificante e rinfrescante. Conserva bene il contenuto di vitamina C. Oltre che in insalata, può essere gustato ripieno o trasformato in uno squisito gazpacho. A seconda delle preferenze si possono condire con aceto o limone, ma in ogni caso non deve mancare mai un buon extravergine, che aiuta ad assorbire le vitamine liposolubili.

Pomodoro cotto

Numerosi studi indicano che avere un bel po' di licopene nel sangue riduce del 25-30% il rischio di tumori alla prostata. Questo composto è in grado pure di prevenire altri tipi di cancro. Ha la caratteristica di essere assorbito meglio con la cottura – ecco perché il pompelmo rosa e l'anguria, pur contenendo licopene, non ne sono valide fonti. Il licopene previene l'invecchiamento precoce, aiuta a controllare pressione e colesterolo.

L'aggiunta di olio extravergine migliora ulteriormente l'assorbimento di questo antiossidante, ma anche del betacarotene – altra sostanza che si assimila meglio con la cottura.

Quindi via libera ai pomodori ripieni arrosto, ai pomodorini caramellati, agli irresistibili sughi… E visto che siamo in argomento, tranquillizziamo il consumatore: i pelati e le passate industriali prevedono la lavorazione del pomodoro fresco entro 24-36 ore dalla raccolta. Perciò la materia prima è tutta italiana!

Leggi gli altri articoli di Giuliana!

Acqua aromatizzata con frutta e verdura: benefici e 3 ricette
I benefici dell'oil pulling per disintossicarsi ogni mattina
Grano antico: tutte le varietà e le proprietà
Depurarsi con i succhi
Cocco: tutte le proprietà di polpa, latte e olio