Newsletter, Omaggi, Area acquisti e molto altro. Scopri MyMacro: Registrati Entra Scopri MyMacro: Registrati Entra
Benessere e conoscenza dal 1987
Home / Blog / Crescita Personale

3 motivi per cui i tuoi investimenti non rendono

Crescita Personale

3 motivi per cui i tuoi investimenti non rendono

Crescita Personale

3 motivi per cui i tuoi investimenti non rendono

La maggior parte delle persone riesce abbastanza bene nel proprio lavoro. Ma quando parliamo di investimenti, allora quasi tutti div


Roberto Gorini

La maggior parte delle persone riesce abbastanza bene nel proprio lavoro. Ma quando parliamo di investimenti, allora quasi tutti diventano mediocri. O perdono o guadagnano poco. Sembra un campo minato.

Vediamo i tre motivi principali per cui i tuoi investimenti non rendono.

1) Chiedi consiglio alla persona sbagliata

Perché ti affidi a un consulente finanziario? Perché vorresti moltiplicare il tuo denaro (scopri in questo articolo 5 verità sul denaro), è chiaro. Ma se hai avuto qualche esperienza sai che nel migliore dei casi, quando il mercato “tira” si guadagna qualcosa, ma poi ci sono le commissioni, e quando il mercato “va giù” si perde, e a quel punto il consulente se ne esce con la mitica frase “vendere adesso sarebbe una perdita, il mercato si riprenderà, negli investimenti ci vuole pazienza”.

C’è sempre una incomprensione nel rapporto con il proprio consulente, tu pensi che si debba occupare della tua ricchezza, lui pensa di dover vendere più prodotti possibili per guadagnare. Un buon consulente è raro e vale oro, perché dovrebbe essere una persona che capisce le tue esigenze, la tua propensione al rischio, che sa come funziona il sistema e che ti farà arricchire per un misero 1% del denaro gestito. Una missione impossibile, e sai perché? Perché l’unico che può occuparsi seriamente del tuo futuro economico sei tu. Affidarti a un altro può solo servire ad alleggerire il peso della tua coscienza, ma non a farti diventare ricco.

2) Fai quello che fanno tutti

Se per caso hai deciso di occuparti del tuo futuro economico, segui una prima regola: non fare ciò che fanno tutti. L’investitore “fai da te” tende a seguire il gregge. Segue le tendenze. Così facendo comprerà nei periodi di massima euforia, prima del calo, e venderà nel momento di massimo panico, prima del rialzo.

La Borsa è una grande bisca. Come disse Rockefeller “è un sistema per separare il denaro dagli stupidi”, e funziona benissimo. Il mercato, condiziona i partecipanti al gioco sostanzialmente in due modi. Con la paura e l’avidità. Con la paura ti induce a vendere quando le quotazioni sono al minimo, e con l’avidità ti induce a comprare quando le azioni sono ai massimi. Ma sono due atteggiamenti anti-economici, ovvero sbagliati. Dovresti staccarti dal concetto di fluttuazioni e cominciare a capire se una azione sia effettivamente “buona” e non investire solo per il fatto che lo fanno tutti.

3) Investi su cose che non comprendi

Non devi per forza comprare prodotti d’investimento con nomi accattivanti, o che hanno fatto performance strabilianti. Ricorda che anche nel sistema finanziario sono al lavoro bravissimi addetti marketing. Non farti fregare dalla pubblicità. E ricorda che le statistiche sono sempre delle medie. All’interno di quel rendimento qualcuno ha vinto e qualcuno ha perso.

Investi solo su ciò che conosci o che sei in grado di comprendere. E quindi devi fare un piccolo sforzo inevitabile: spegnere la tv e cominciare a studiare.

Per approfondire e conoscere i segreti del sistema per investire e fare business leggi qui.

 


Roberto Gorini
Roberto Gorini, imprenditore e formatore esperto (scopri qui la sua biografia e le pubblicazioni con il Gruppo Macro), ci spiega cosa c'è dietro... Leggi la biografia
Roberto Gorini, imprenditore e formatore esperto (scopri qui la sua biografia e le pubblicazioni con il Gruppo Macro), ci spiega cosa c'è dietro al denaro, alla ricchezza e ci dà consigli su come fare i nostri investimenti e come fare business in maniera vincente. Leggi la biografia

Potrebbero interessarti altri articoli del blog



Vivere Macro n. 18 - Chi non si ferma è perduto
Omaggio Vivere Macro n. 18 - Chi non si ferma è perduto

Iscriviti a My Macro e ricevi questo omaggio!

Voglio ricevere Vivere Macro n. 18 - Chi non si ferma è perduto