Newsletter, Omaggi, Area acquisti e molto altro. Scopri MyMacro: Registrati Entra Scopri MyMacro: Registrati Entra
Benessere e conoscenza dal 1987
Home / Blog / Formazione

Genitori sinceri, figli felici. Il punto di vista dell'intelligenza linguistica sulla comunicazione con i figli

Formazione

Genitori sinceri, figli felici. Il punto di vista dell'intelligenza linguistica sulla comunicazione con i figli

Formazione

Genitori sinceri, figli felici. Il punto di vista dell'intelligenza linguistica sulla comunicazione con i figli

L’intelligenza linguistica è la capacità di usare in modo consapevole il potere delle parole, per capire e farci capire da chi ci ascolta. Si tratta di un aspetto fondamentale del rapporto tra le persone e assume ancora più valore quando si tratta di genitori con i propri figli. L'intelligenza linguistica, infatti, aiuta le mamme e i papà nella ricerca del linguaggio più adatto per parlare a bambini e ragazzi e, allo stesso tempo, li sostiene nel desiderio di costruire con loro un rapporto basato sulla fiducia e sul rispetto delle regole.


Redazione Web Macro

L’intelligenza linguistica è la capacità di usare in modo consapevole il potere delle parole, per capire e farci capire da chi ci ascolta. Si tratta di un aspetto fondamentale del rapporto tra le persone e assume ancora più valore quando si tratta di genitori con i propri figli. L'intelligenza linguistica, infatti, aiuta le mamme e i papà nella ricerca del linguaggio più adatto per parlare a bambini e ragazzi e, allo stesso tempo, li sostiene nel desiderio di costruire con loro un rapporto basato sulla fiducia e sul rispetto delle regole.

Tutto questo, lo sappiamo, avviene tra mille difficoltà. Tra le più diffuse c'è, a mio parere, quella dei genitori a mostrarsi sinceri e trasparenti nei confronti dei figli. Credo dipenda dal fatto che si tende a fare confusione tra affidabilità e infallibilità, anche se è chiaro che essere un genitore affidabile non significa per forza essere infallibile.

Ogni genitore può sbagliare, avere dubbi, non sapere qualcosa. Questo è normale. Quello che invece è poco sano è l'abitudine di alcuni genitori a travestirsi da grandi saggi, facendo finta di sapere anche quando non si sa, mostrandosi sempre vincitori, con la soluzione pronta per ogni difficoltà. In questo modo, oltre a rendersi ridicoli, rischiano di mettere davanti ai propri figli un modello distante dalla realtà e per questo irraggiungibile.

Quello che invece ritengo sia più utile trasmettere ai nostri figli, con le parole e con i fatti, è la capacità di mettersi in gioco, di ammettere le proprie debolezze e di accettare le proprie mancanze.

In breve, essere genitori sinceri significa:

  • Dimostrare di essere a nostro agio anche quando siamo vulnerabili
  • Insegnare ad accettare una sconfitta
  • Aiutarli a renderli consapevole dei loro limiti
  • Amarli per quello che sono e non per i risultati che raggiungono.

Ma “sincerità” non significa solo mostrarsi senza maschere, evitando di nascondere limiti e debolezze. Significa anche dimostrarsi pronti a parlare di tutto, in ogni occasione. Invece anche qui la tendenza generale è quella di parlare solo quando c'è qualcosa che non va, che ci preoccupa, che non ci piace. Per il resto, se tutto fila liscio, la conversazione tra genitori e figli si riduce all'osso. Ma non si può pretendere di parlare solo quando ne abbiamo bisogno noi! Infatti, se con i nostri figli non affrontiamo le piccole questioni quotidiane, come ci si può aspettare che si sentano portati a discutere con noi di questioni importanti?

Mi viene in mente una scena tipica di tanti film: il padre, solitamente un tipo schivo e un po' burbero, che dice al figlio adolescente: Siediti qui con me, che parliamo un po' dei tuoi progetti per l'anno prossimo, battendo vigorosamente la mano sulla sedia.

Davvero ridicolo, non trovi? Un ponte di comunicazione non si costruisce in un giorno, ma nel tempo. Condividere ciò che è successo durante la giornata, parlare di quello che ci piace, delle speranze e dei progetti, ha la funzione di rafforzare il legame con i nostri figli, e anche di mantenere aperto il canale di comunicazione, così che quando ci sarà bisogno di parlare di qualcosa di serio o urgente saremo tutti più disponibili. Questo, secondo me, significa essere genitori sinceri e intelligenti dal punto di vista linguistico.


Redazione Web Macro
La Redazione Web Macro si occupa di tutte le ultime novità, anticipazioni, curiosità, approfondimenti che riguardano il mondo Macro. Gli articoli... Leggi la biografia
La Redazione Web Macro si occupa di tutte le ultime novità, anticipazioni, curiosità, approfondimenti che riguardano il mondo Macro. Gli articoli spaziano su tutti i principali argomenti che Macro divulga con passione dal 1987. Il meglio per il benessere di Corpo, Mente e Spirito raccontato da coloro che vedono nascere quotidianamente i... Leggi la biografia

Potrebbero interessarti altri articoli del blog



Vivere Macro n. 18 - Chi non si ferma è perduto
Omaggio Vivere Macro n. 18 - Chi non si ferma è perduto

Iscriviti a My Macro e ricevi questo omaggio!

Voglio ricevere Vivere Macro n. 18 - Chi non si ferma è perduto