Newsletter, Omaggi, Area acquisti e molto altro. Scopri MyMacro: Registrati Entra Scopri MyMacro: Registrati Entra
1987-2017: 30 anni di Benessere e Conoscenza
Home / Blog / Attualità e Cospirazione

5 verità sul denaro e sull'Euro

Attualità e Cospirazione

5 verità sul denaro e sull'Euro

Attualità e Cospirazione

5 verità sul denaro e sull'Euro
5 condivisioni

Tutti i giorni utilizziamo il denaro, eppure la maggior parte delle persone non conoscono affatto questo strumento che condiziona pesantemente la vita di tutti. Ecco cinque verità che potrebbero stupirti.


Roberto Gorini

Tutti i giorni utilizziamo il denaro, eppure la maggior parte delle persone non conoscono affatto questo strumento che condiziona pesantemente la vita di tutti. Ecco cinque verità che potrebbero stupirti.

1) Non c’è nulla dietro al denaro

Un Euro è semplicemente un Euro, non c’è oro dietro l’emissione di moneta, e non c’è nessun’altra forma di riserva di valore. Non c’è neanche la promessa di uno Stato che in caso di bisogno “qualcuno ti darà qualcosa” in cambio di quel pezzo di carta. C’è solo l’obbligo di utilizzarlo come unica moneta legalmente riconosciuta.

2) La Banca d’Italia non è dell’Italia

La Banca non è dell’Italia, e la Banca Centrale Europea non è dell’Europa. I proprietari sono le banche commerciali private. Però nella maggior parte dei casi, le banche centrali hanno un rapporto particolare con il governo e vengono trattate come istituzioni speciali. Ma la sovranità monetaria di un paese è altra cosa.

3) Il deposito in banca in realtà è un prestito

Articolo 1834 del Codice Civile: “Nei depositi di una somma di danaro presso una banca, questa ne acquista la proprietà ed è obbligata a restituirla nella stessa specie monetaria, alla scadenza del termine convenuto ovvero a richiesta del depositante, con l’osservanza del periodo di preavviso stabilito dalle parti o dagli usi”. Depositando i soldi sul conto corrente, in realtà li presti, ecco perché ti danno un interesse, e quando vai a chiederli indietro ti guardano “male”.

4) Se tutti ritirassero i soldi in banca il sistema fallirebbe

È vero, non è una leggenda. Solo il 3% del denaro che circola è sotto forma cartacea, il restante è digitale. Inoltre la banca presta i soldi che dovrebbero essere a disposizione dei depositanti. In caso di corsa agli sportelli, la Banca Centrale potrebbe sempre stampare altri soldi, ma non farebbe in tempo.

5) Il denaro si può stampare illimitatamente

Sono perlomeno cent’anni in cui si è cominciato a stampare denaro dal nulla illimitatamente. E infatti i prezzi crescono costantemente. Ma solo le banche possono farlo. Tu non ci provare perché le Banche Centrali odiano la concorrenza!


Roberto Gorini
Roberto Gorini, imprenditore e formatore esperto (scopri qui la sua biografia e le pubblicazioni con il Gruppo Macro), ci spiega cosa c'è dietro... Leggi la biografia
Roberto Gorini, imprenditore e formatore esperto (scopri qui la sua biografia e le pubblicazioni con il Gruppo Macro), ci spiega cosa c'è dietro al denaro, alla ricchezza e ci dà consigli su come fare i nostri investimenti e come fare business in maniera vincente. Leggi la biografia

5 condivisioni

Potrebbero interessarti altri articoli del blog


Vivere Macro n. 18 - Chi non si ferma è perduto
Omaggio Vivere Macro n. 18 - Chi non si ferma è perduto

Iscriviti a My Macro e ricevi questo omaggio!

Voglio ricevere Vivere Macro n. 18 - Chi non si ferma è perduto