Newsletter, Omaggi, Area acquisti e molto altro. Scopri MyMacro: Registrati Entra Scopri MyMacro: Registrati Entra
1987-2017: 30 anni di Benessere e Conoscenza

Macro è Amica delle Foreste

Il Gruppo Editoriale Macro da sempre si pone l’obiettivo di gestire le attività che svolge nel rispetto della Natura e cercando di attuare il maggior risparmio possibile in termini energetici e di materiale utilizzato per la produzione, realizzazione e spedizione dei suoi libri e Dvd.

I nostri prodotti sono stampati su carta riciclata

Il 90% della produzione viene realizzato utilizzando carta riciclata cosa che ci ha permesso di ottenere i requisiti necessari per entrare nella classifica di Greenpeace degli editori attenti all’ambiente: guarda la classifica.

Il settore produzione acquista direttamente dalla cartiera senza passare da intermediari (con risparmio economico, con possibilita di scelta personalizzata sui prodotti acquistati e con un controllo diretto del magazzino carta).

Le tipologie di carta che sono state scelte provengono tutte da materie prime fibrose secondarie, sono cioè ottenute con fibre di riciclo e garantiscono l’assenza totale di fibra vergine. Inoltre, il processo di disinchiostrazione viene effettuato con impianti modernissimi che non prevedono l’uso di cloro e di imbiancanti ottici.

Le cartiere a cui ci rivolgiamo possiedono svariate tipologie di certificazioni ambientali: FSC, PEFC, ECOLABEL, BLAU ENGEL, solo per citarne alcune. Queste certificazioni garantiscono metodi di produzione a basso impatto ambientale , sia in ambito di emissioni pericolose, rumore e risparmio energetico, sia per quanto riguarda l’uso parsimonioso di energia elettrica e acqua. Non è da sottovalutare inoltre l’attenzione alla salvaguardia ambientale e alla sicurezza sul lavoro che queste certificazioni attestano. Utilizzando queste tipologie di carta contribuiamo quindi alla riduzione del consumo di alberi, alla diminuzione dei quantitativi di materiale da inviare in discarica, a uno stretto controllo delle emissioni di anidride carbonica nell’atmosfera, a un minore impatto sui trasporti e a un uso parsimonioso dell’energia elettrica e idrica.