Newsletter, Omaggi, Area acquisti e molto altro. Scopri MyMacro: Registrati Entra Scopri MyMacro: Registrati Entra
1987-2017: 30 anni di Benessere e Conoscenza

Derek Rydall spiega la Legge di Emersione

Scritto da: Redazione Web Macro | Nuova Saggezza

Derek Rydall spiega la Legge di Emersione

Abbiamo chiesto a Derek Rydall che cos'è la Legge di Emersione di cui parla nel suo best seller Rinasci e Risveglia il tuo Potere Interiore.

 

RINASCI E RISVEGLIA IL TUO POTERE INTERIORE

 

Puoi spiegarci cos’è la legge di emersione?

Legge di Emersione: quando c’è corrispondenza tra le condizioni ambientali e lo schema interno al seme, il potenziale intrinseco e lo scopo di quest’ultimo emergono in maniera naturale. Proprio come la natura, infatti, abbiamo uno schema perfetto dentro di noi. A differenza della natura, la nostra capacità di emergere non è dettata da condizioni esterne, bensì interne, su cui abbiamo pieno controllo.

È tutto dentro di noi, e la legge di emersione ci mostra come esprimerlo nel mondo.

Nel corso della tua vita, hai vissuto molte esperienze. Qual è stata la più importante per l’ideazione della legge di emersione?

Sono quasi morto per ben due volte. La seconda volta, qualcosa si è spalancato dentro di me; è stato un momento rivelatore, e ho capito che il sé che da una vita cercavo di guarire e migliorare era soltanto un personaggio inventato, che non sarebbe mai guarito o migliorato abbastanza.

Ho anche scoperto il vero Sé, che non ha bisogno di essere aggiustato o guarito, perché non è mai stato danneggiato, e che non può essere migliorato, perché è già perfetto.

Di conseguenza, il nostro lavoro consiste piuttosto nello svelare ed esprimere l’infinita perfezione che è già dentro di noi nella sua unicità.

Tu usi la metafora della ghianda e della quercia per spiegare la legge di emersione. Perché hai scelto questa pianta e non altri alberi?

Si tratta della classica metafora che illustra come qualcosa di grande e maestoso possa derivare da qualcosa di piccolo e modesto. Anche la metafora del granello di senapa che viene usata nella Bibbia potrebbe funzionare...ma la quercia mi sembrava più appropriata. In fin dei conti, la metafora funziona con qualsiasi seme.

Si può applicare la legge di emersione nella vita di tutti i giorni in maniera semplice?

Certo che si può. Anzi, se vogliamo essere davvero liberi, avere successo e sentirci realizzati, dobbiamo senz’altro mettere in pratica la legge di emersione in ogni ambito della nostra vita. È come domandare se la legge di emersione si possa applicare a tutta la natura, dal seme del melo alla ghianda, e ovviamente la risposta è sì. L’emersione è la natura dell’universo.

Viviamo in un campo quantistico di perfezione e potenziale infiniti. Non ci resta che attingere a questo e creare le condizioni congruenti che permettano al potenziale di emergere. Questo non è soltanto un principio trascendente e mistico, è estremamente pratico.

Io l’ho utilizzato per passare da un mestiere che odiavo al lavoro dei miei sogni, per ottenere la casa che volevo, per trasformare la mia attività in una piattaforma globale, per girare il mondo, per incontrare l’amore della mia vita e per aiutare molte persone a fare altrettanto.

SCARICA UN ESTRATTO GRATUITO DEL LIBRO

 

Quali sono i primi consigli che daresti ad una persona che si approccia per la prima volta con il tuo metodo?

Esercitarsi in maniera sistematica, almeno all’inizio. Svolgere il lavoro per davvero, non limitarsi a immaginarlo. Essere gentili, amorevoli e pazienti con se stessi e l’intero processo.

Rivoluzionare la mente e il cuore richiede spesso tempo. Si possono sperimentare delle svolte drastiche e repentine – com’è successo a molti – ma alla fin fine, si tratta di una maratona, non di una volata, di uno stile di vita, non di un seminario di un weekend. È un principio universale, non qualcosa di individuale, per cui non importa chi sei o da dove vieni... se comprendi, padroneggi e applichi il principio, deve funzionare per te.



Potrebbero interessarti