Newsletter, Omaggi, Area acquisti e molto altro. Scopri MyMacro: Registrati Entra Scopri MyMacro: Registrati Entra
1987-2017: 30 anni di Benessere e Conoscenza

Ayurveda: Dosha Kapha, caratteristiche e squilibrio

Scritto da: Redazione Web Macro | Cure Alternative, Salute e Benessere

Ayurveda: Dosha Kapha, caratteristiche e squilibrio

Quali sono le caratteristiche del Dosha Kapha? Dopo aver presentato le caratteristiche del tipo costituzionale Vata e Pitta, oggi presentiamo il Khapa (tratto dal libro di Sebastian Pole). Khapa è freddo, umido, pesante, stabile, solido, untuoso, lento.

Kapha è il principio dell’amore e della struttura ed è responsabile della stabilità e dell’idratazione del corpo (letteralmente kapha significa “che prospera nell’acqua”). Kapha si fa carico di immagazzinare nelle cellule l’energia (portata da vata e controllata da pitta), sotto forma di grassi all’interno della membrana e di carboidrati nella parete cellulare. Ciò aiuta ad apportare lubrificazione e a dare forma e struttura all’intero corpo.

Il dosha kapha è una combinazione degli elementi Terra e Acqua. Proprio come la terra viene idratata ripristinando l’acqua (che legandosi alla polvere asciutta crea il fango), kapha letteralmente “tiene insieme” il corpo idratando le strutture dei tessuti e della pelle. Come un fiume che scorre sinuoso, kapha è lento, pesante, denso, morbido, oleoso, appiccicoso, torbido, liquido e dolce. È coesivo, conferisce forma e struttura e agevola la crescita e lo sviluppo.

Le sue caratteristiche di fluidità regolano l’esperienza del gusto e dell’olfatto, il liquido cerebrospinale, o liquor, e la materia bianca del cervello, il liquido sinoviale che nutre le giunture, la lubrificazione dei polmoni e del cuore e il rivestimento protettivo dello stomaco. È correlato alla flemma, e la tipologia kapha spesso soffre di congestione da muco.

Khapa, amore e compassione

La sua “casa” principale è lo stomaco ma risiede anche nel torace, nel cuore, nella gola, nella testa, nel pancreas, nella linfa, nell’adipe, nel naso e nella lingua. Quando è in equilibrio dona forza, solidità, protezione e resistenza.
Le persone kapha sono colme di amore e compassione. Nel momento del bisogno potete sempre contare su di loro poiché sono assai fedeli e devote. Si dimostreranno le vostre migliori amiche, rivelando solidità e fermezza. Inoltre elargiscono grandi abbracci. 

Le caratteristiche del Dosha Kapha

SUONI

  • Voce: Melliflua, morbida, profonda, pacata. Parla lentamente
  • Altri rumori: Pass pesante, tendenza a russare

SENSAZIONI

  • Polso: Freddo, forte, lento, regolare
  • Pelle: Circolazione equilibrata, pelle fresca e umida

ASPETTO

  • Struttura fisica: Ossa grandi, corpo solido e robusto. Fianchi e spalle ampi, dita corte e tozze
  • Peso: Tende ad ingrassare, difficoltà a perdere peso
  • Pelle: Sana, compatta, untuosa e morbida. Si scotta al sole ma si abbronza velocemente
  • Capelli: Spesso castani, folti, grossi, ondulati e talvlta untuosi. Il corpo può essere irsuto.
  • Unghie: Ampie, spesse, forti, simmetriche. Bianche e morbidi
  • Occhi: Castani, grandi e ovali con sclera bianca. Ciglia e sopracciglia folte
  • Lingua: Spessa, gonfia, molle, sovente con segni lasciati dai denti, pallida con una densa patina bianca.
  • Odore: Moderato, aroma dolce. Suda facilmente dopo l'attività fisica

ABITUDINI

  • Digestione: Appetito stabile, digestione lenta. Ama il cibo, mangiare può essergli di conforto. Motilità intestinale regolare ma lenta.
  • Sonno: Pesante, dorme 8 ore o più. Risveglio difficoltoso; sogni pacati, tranquilli e di natura emotiva. Predilige un letto morbido con una media quantità di coperte
  • Livelli energetici: Uniformi e costanti, riluttante a spendere energia, preferisce guidare piuttosto che camminare
  • Impulso sessuale: Consistente, molto amorevole e compassionevole, fertilità eccellene
  • Temperatura: Sente fresco e indossa abiti morbidi e comodi. Preferisce cibi e bevande tiepidi. Ama il clima temperato ma secco
  • Umore: Non ama il clima troppo freddo o troppo caldo. Se in equilibrio è forte e dà sostegno. Se in squilibrio diventa avido e pigro

ORARI E PERIODI

  • Giorno: Mattino (umido, fresco e rugiadoso); specialmente dalle 7 alle 11 e dalle 19 alle 23
  • Stagione: Inverno e inizio primavera
  • Età: Infanzia (i bambini sono delicati, teneri e affettuosi)

PERSONAGGI FAMOSI

  • Winston Churchill, Muhammed Alì, Oprah Winfrey, Catherine Zeta-Jones

Quando kapha è in squilibrio

I segnali che indicano un eccesso di kapha sono muco e salivazione troppo abbondanti con spurgo di muco appiccicoso (flemma), tosse grassa, prurito, infreddolimento, pesantezza, ristagno, congestione, tumori, cisti, dolori lievi ma persistenti, edema, digestione lenta, eccessivo desiderio di dormire, sapore dolce e salato in bocca, feci bianche e solide.

Se kapha è fuori equilibrio possono manifestarsi problemi cardiaci, diabete, colesterolo alto o sovrappeso.
Una carenza di kapha darà luogo a un incremento di segnali vata, ad esempio giunture scricchiolanti, secchezza, vertigini e perdita di peso. Le problematiche kapha, come tossi e otiti, spesso si manifestano durante l’infanzia, un periodo di crescita.

Il ruolo insito in kapha nell’immagazzinamento dell’energia può significare che, a livello emozionale, gli individui appartenenti a questo dosha abbiano la tendenza ad aggrapparsi e ad accumulare sia oggetti sia persone – possono essere infatti un poco avide e possessive.

Per equilibrare almeno in parte questa tendenza, la tipologia kapha può provare a “lasciar andare” di più nella propria vita, incrementare la quantità di movimento, intraprendere un maggior numero di attività stimolanti, imparare a condividere e… ripulire armadietti e dispense con maggiore regolarità! 

Vuoi sapere che tipo di costituzione sei? Vuoi sapere a quale Dosha appartieni? Fai il test ayurvedico.



Potrebbero interessarti